Acero rosso - Acer buergerianum

Le generalità

L'Acero rosso appartiene alla famiglia delle Aceraceae , una famiglia che comprende olre duecento specie . Questa famiglia è originaria dell'Europa , Cina , Giappone , Nord America .

L'acero rosso ha un comportamento arboreo con una chioma conio-globosa . Arriva ad un'altezza massima di trentacinque metri anche se in Italia non supera gli undici . La fioritura dell'acero rosso avviene tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera , quindi quell'arco di tempo che va da marzo ad aprile . I fiori di colore rosso sono particolarmente piccoli , non arrivano al centimetro di grandezza . L'acero è una pianta dioica da ciò ne cosegue che i fiori di un singolo albero avranno un unico sesso . Le foglie appaiono caduche , semplici e bifacciali . La parte superiore è di colore verde intenso mentre quella inferiore è di colore chiaro e riflessi azzurrognoli . Molto suggestive in autunnole foglio assumono il colore rosso .

acer rubrum


Le specie

acero1 Acer negundo: questo albero può raggiungere i quindici metri d'altezza e la chioma può arrivare ad un'altezza massima otto metri . Si presenta come un albero abbastanza rustico con le tipiche foglie verdi abbastanza brillanti composte da massimo cinque foglioline ovali .

Acer palmatum: è un arbusto deciduo con una crescita particolarmente lenta . Le sue foglie sono verdi con massimo sette lobi . Le foglie durante l'autuno tendono ad assumere un colore giallo tendente all'arancione . Riescono ad assumere un'altezza massima di cinque metri

Acer platanoides: è un albero particolarmente imponente che può ragiungere un'altezza massima di venticinque metri . Questa varietà di acero è abbastanza rustica . Le foglie sono grandi di colore verde scuro . In autunno diventano gialle .

Acer pseudoplatanus : chiamato anche acero montano è un albero che sviluppa una chioma tondeggiante . L'acero montano risulta essere molto vigoroso con un'altezza massima che arriva ai trenta metri.

Acer saccharinum: è un albero che si caratterizza per una crescita particolarmente rapida . Questo albero può raggiungere massimo i venticinque metri di altezza . Le foglie sono verde brillante

nella parte superiore mentre in quella inferiore sono di colore bianco tendente all'argento . I lobi di queste foglie sono abbastanza profondi . In inverno tendono ad assumere un colore rosa giallastro

  • Agrifoglio

    bacche agrifoglio L'agrifoglio è una pianta appartenente al genere delle aquifoliaceae originario dell'Europa e nello specifico di tutto il bacino del mediterraneo .Questo arbusto che popola le nostre feste natalizie
  • Cedro

    cedrus libani Il cedro , albero di conoscenza antichissima , non è ben chiaro ancora il luogo di origine di questo albero in quanto molte sono le ipotesi formulate a proposito . Infatti secondo alcuni studiosi la t
  • callistemon

    callistemon Il callistemon è un arbusto sempreverde originario dell'Australia . Il suo genere annovera circa una trentina di specie . La crescita del callistemon è abbastanza lenta e come detto prima non raggiun
  • La cydonia

    cydonia Specie originaria dell'Asia occidentale , la cydonia , è un albero naturalizzato e coltivato in tutta la zona temperata borele . Appartiene alla famiglia delle Rosaceae . La cydonia si divide in base


L'esposizione

L'acero rosso è una pianta che ha bisogno , per un corretto sviluppo , molte ore di sole diretto .

Essendo una pianta che sopporta molto bene qualsiasi clima non teme ne il freddo troppo rigido ne il caldo troppo intenso quindi è particolarmente indicato per piantarlo nel giardino .


L'annaffiatura

acero2Un acero adulto non necessita di particolari annaffiature in quanto mediante le radici riesce a procurarsi sufficientemente l'acqua . Basterà annaffiarli una volta al mese in profondità .

Per ciò che concerne gli esemplari più giovani bisognerà frequentemente annaffiarli in quanto non hanno l'impianto radicale sviluppato sufficientemente .


La concimazione

Anche la concimazione del terreno non è particolarmente necessaria in quanto l'apparato radicale riesce a procurare da sè gli elementi nutritivi . Una volta all'anno si può lo stesso interrare del concime organico ben maturo e una volta ogni tre anni , per migliorare le prestazioni del terreno , usare degli ammendanti di sali .


La moltiplicazione e messa a dimora

La moltiplicazione dell'acero rosso avviene principalmente per talea .

La taea deve essere prelevata verso ottobre con una lunghezza massima di quindici centimetri .

Effettuare un taglio netto dei rametti scelti e che li stessi abbiano almeno una gemma .

Effettuare un'incisione alla base della talea e sistemmarlo in un contenitore con del terreno ben drenato . Una volta sviluppato l'apparato radicale potrà essere messo a dimora .

La messa a dimora dell'acero deve avvenire in un terreno sciolto e ben drenato , bisogna ricordare l'estrema pericolosità dei ristagni idrici .


Malattie e parassiti

acero4 Molte sono le insidie che colpiscono gli aceri rossi .

Insetti

Tra gli emitteri ricordiamo :

La cocciniglia elmetto attacca foglie e rametti e provoca degli ingiallimenti fogliari e la produzione della melata e filloptosi .

Afidi degli aceri: infestano principalmente l'Acero pseudoplatanus e l'Acero monspessulanum

attaccano la parte inferiore delle foglie con una forte produzione di melata.

Se sono presenti macchie bianco giallastre sulla parte inferiore delle foglie quasi sicuramente le cicaline stanno infestando l'acero . Se invece le macchie sono rossastre significa che l'infestazione è di lunga data . Non è gravissimo ma possono essere vettori per molti virus e per altrettanti fitoplasmi .

Un'altro parassita che produce grosse quantità di melata è la specie dei lecanidi , attaccano principalmente foglie e rami . L'eupulvinaria è , invece , un parassita che colpisce le specie Acero platanoides e Acero negundo attaccano le foglie e ne provocano il disseccamento e la caduta.

La metcalfa attaccando le nervature della parte inferiore della foglia, produce non solo molta melata ma anche dei liquidi cerosi biancastri.

Tra i lepidotteri bisogna ricordare la specie del rodilegno rosso che scava delle gallerie nella corteccia fino ad arrivare alla parte inferiore del tronco provocando un costante deperimento dell'albero . Se sulla corteccia v'è la presenza di rosura rossastra dai buchi provocati da questo tipo di insetto .

Se un gran numero di limantria dovesse attaccare l'acero si potrebbe arrivare a far cadere tutte le foglie della chioma .

Tra i coleotteri ricordiamo :

Il maggiolino . Gli adulti di questa specie si nutrono di foglie mentre le larve di radici . Possono creare ingenti danni .

Il sigaraio . Gli adulti di questa specie mangiano gemme , foglie ed i nuovi germogli . La particolarità di questo parassita è la loro capacità di creare dei sigari arrotolando due foglie . In queste formazioni avverrà la deposizione delle uova .

Acari:

Presenza di bolle fogliari con formazione di galle rossastre siamo in presenza dell'eriofide provoca la deformazione delle foglie

Presenza di puntini giallastri indica la presenza del ragnetto giallo provoca la necrosi e la caduta delle foglie .

Presenza di tela sericea sulle foglie e germogli presenza del ragnetto rosso .

Funghi:

Crescita molto stentata della pianta , macchie color crema sotto la corteccia , formazione dei funghi "chiodini " sul piede dell'acero sono i sintomi del marciume radicale

La presenza di macchie bianche tondeggianti sulle fogli indicano la presenza del mal bianco

Sulla parte superiore della foglia sono comparse macchie tondeggianti di colore bruno con un contorno di un alone giallastro . In questo caso l'acero è stato assalito dalle croste nere .

Le croste nere provocano la caduta delle foglie

Il cancro rameale tende ad attaccare i rametti dalle micro lesioni . Dopo un anno di incubazione sviluppa la lesione cancerosa che fa marcire l'intero rametto .

La tracheomicosi tende a compromettere il funzionamento dell'apparato conduttore con conseguente deterioramento di tutta la chioma ..

I batteri :

Il tumore batterico tende ad infettare il colletto prima con prominenze brune di piccole dimensioni che tendono a crescere fino ad arrivare ad un'altezza di venti centimetri che causa il rallentamento della crescita e la clorosi fogliare .


Acero rosso: Potatura

acero rossoIl fascino dell’acero rosso lascia tutti a bocca aperta, infatti la pianta è in grado di rendere il paesaggio che la circonda unico e suggestivo grazie alla sua presenza. Nonostante la bellezza esplosiva dell’albero, anche l’acero ha bisogno di essere potato per differenti scopi. La potatura può avere uno scopo contenitivo, può voler dare alla pianta una forma migliore quindi viene in questo caso principalmente realizzata per ragioni estetiche o ancora per permettere all'acero di ottenere un miglior nutrimento grazie al taglio dei rami non più produttivi. Ultimo, ma non meno importante, una corretta potatura permette ai raggi solari di filtrare tra i rami della pianta evitando cosi la creazione di un ambiente umido adatto alla formazione di parassiti e insetti. A seconda dell’intento che si intende ottenere, la potatura viene realizzata in diversi periodi dell’anno. Questo per evitare che la pianta accumuli stress e al contrario, sia nelle condizioni ideali per essere potata.


Guarda il Video
    l acero
    l acero

    Gli aceri sono in genere alberi di media grandezza, anche se questo genere, appartenente alla famiglia delle Sapindacee, riunisce più di cento specie, comprendendo arbusti che non superano il metro, e ...

    visita : l acero
    acero rosso albero
    acero rosso albero

    oltre 200 specie di alberi e arbusti generalmente decidui, originari dell'Asia, dell'Europa e del Nord America; a seconda della specie possono raggiungere dai due ai trenta metri di altezza. Alcune v ...

    visita : acero rosso albero

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


17:01:21 -
jessica - commento su Acero rosso
buon giorno ho acquistato un acero rosso, quello ad ombrello, le foglie continuano a spuntare ogni giorno, ma dopo poco iniziano a riempirsi di puntini bianchi. Cosa posso fare ?? Ha qualche problema?grazie. Jessica
16:23:56 -
Raffaella - commento su Acero rosso
Buongiorno,ho acquistato un bellissimo acero rosso alto 1m1/2 circa, due anni fa,ogni volta che mette le foglie sono di un bel rosso dopo cieca due mesi cominciano a diventare verdi fino a diventalo del tutto,premetto ora è in vaso,cosa posso o devo fare perchè le foglie non perdano quel bel colore per cui lo acquistato?Avrei anche la possibilità di metterlo in terra,se si quando è il periodo giusto? Grazie Raffaella
11:34:10 -
paolo - commento su Acero rosso
Buon giorno, volevo chiedere un parere, io ho 2 aceri rossi che ho appena trapiantato dal giardino per metterli entrambi in due angoli sello stesso.Da quando li ho ripiantati (nel mese di Maggio)hanno sempre le foglie un pò ripiegate su loro stesse, quasi accartocciate e hanno perso il loro rosso scuro diventando di un verde pallido. Mi sapreste dire cosa può essere successo e magari come rimediare? Nel ripiantarli ho usato dello stallatico, messo direttamente sulle radici e poi dell£altro mescolato con la terra. Grazie per la vostra attenzione paolo
19:35:52 -
fiorellapinardi - commento su Acero rosso
buongiorno! Il mio acero rosso è rimasto tale per circa due anni.Poi, dopo un mese circa dalla fioritura, diventa completamente verde. Posso fare qualcosa? grazie!!
09:55:11 -
claudia clemente - commento su Acero rosso
Ho messo in giardino un acero norvegese da 3anni kil primo anno ha buttato in cma 5 foglie che ha perso. Ora dal basso ha buttato tante foglie ma sopra ha i boccooli ma non si aprono. Ho delle sperNze ho e meglio che taglio la punta?
11:16:25 -
marco - commento su Acero rosso
ho dei semi di acero rosso vorrei sapere in che mese vanno piantati
15:36:59 -
stefano - commento su Acero rosso
cia a tutti sono in possesso di uno splendito acero rosso cinese....il quale oerò ieri è stato investitoda un auto e tranciato a filo terreno... poiche sono molto affezzionato a quella pianta che è nel mio giardino da circa 15 anni...avrei la necessetià di sapere se cè il modo di poterla recuperare i qualche modo ...grazie e spero di ricevere presto notizie
16:15:52 -
cristina - commento su Acero rosso
Buongiorno, una informazione, ho un giardino di circa 140mq ho già piantato 2 oleandri di quelli a cespuglio che tengo sempre in piccola/media dimensione, vorrei aggiungere una piccola pianta x intenderci tipo albero ma che non superi il metro e mezzo-due di altezza ma che faccia una bella chioma ! avevo pensato un acero, ma ho saputo che è molto esposto a malattie e parassiti (non ho il pollice verde !)avete qualche consiglio su cosa potrei mettere ? il giardino è esposto a sud quindi sole x tutto il gg !! grazieee, saluti !
20:07:19 -
Stefano - commento su Acero rosso
Buon giorno, volevo chiedere un parere, io ho 2 aceri rossi che ho appena trapiantato dal giardino per metterli entrambi in due angoli sello stesso.Da quando li ho ripiantati (nel mese di Maggio)hanno sempre le foglie un pò ripiegate su loro stesse, quasi accartocciate e hanno perso il loro rosso scuro diventando di un verde pallido. Mi sapreste dire cosa può essere successo e magari come rimediare? Nel ripiantarli ho usato dello stallatico, messo direttamente sulle radici e poi dell£altro mescolato con la terra. Grazie per la vostra attenzione Stefano
11:16:55 -
Carlo - commento su Acero rosso
Buongiorno, ho un in vaso da più di 15 anni. Quest£anno le foglie sono diventate verdi. Cosa posso fare perché tornino rosse? Grazie
10:52:48 -
Claudio - commento su Acero rosso
Buongiorno Ho acquistato un acero rosso qualche mese fa, dopo averlo trapiantato in un vaso più grande la sua colorazione ha cominciato a cambiare tirando sul verde ora a distanza di 3 mesi è diventato completamente verde. cosa posso fare affinche diventi nuovamente rosso? ringrazio anticipatamente per i consigli che mi darete.