Melissa officinalis

vedi anche: melissa

Melissa officinalis: identificazione

La melissa officinalis è una pianta erbacea sempreverde della famiglia delle Labiateae: è diffusa in Asia, in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Nasce e si sviluppa spontaneamente nelle zone ombrose e in prossimità delle siepi: grazie alla sua robustezza e alla sua grande capacità di adattamento può essere coltivata ovunque, sia in vaso che in pieno campo. Questa pianta raggiunge un'altezza di circa 70 cm e sopravvive in qualsiasi condizione climatica ed ambientale, sopportando fattori estremi quali freddo intenso, aridità ed inquinamento. La chioma possiede l'aspetto di un cespuglio folto e abbondante, con foglie verde chiaro dalla caratteristica forma "a cuore" e dai bordi dentellati. Fusto e foglie sono ricoperte da una leggera peluria; ad essi, nella stagione primaverile, si aggiungono piccoli fiori bianchi che profumano di limone.
Melissa officinalis: ramo fiorito

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Melissa officinalis: proprietà

Foglie di melissa officinalis Per le sue qualità calmanti, anti-infiammatorie ed antidolorifiche, la melissa officinalis è conosciuta e utilizzata da secoli come rimedio naturale contro vari disturbi. Il gradevole aroma agrumato delle sue foglie e delle sue infiorescenze è molto apprezzato in aromaterapia per il suo effetto ansiolitico e antistress. Grazie al potere sedativo dei suoi principi attivi, la melissa officinalis agisce sul sistema nervoso aiutando a contrastare insonnia, irritabilità e disturbi gastrointestinali di natura nervosa come cattiva digestione, nausea e meteorismo. E' anche indicata in caso di dolori mestruali, cistite e colite perché le sue qualità calmanti combattono efficacemente gli stati infiammatori. In campo cosmetico la melissa esercita un forte potere lenitivo e rinfrescante, alleviando le sensazioni di prurito e bruciore legate a vari tipi di problematiche quali couperose, acne e dermatiti.

  • melissa2 La melissa è una pianta erbacea perenne che cresce spontaneamente lungo le siepi, alla base dei muri e nei pressi di macerie. Viene anche coltivata in giardino. E’ diffusa in Europa meridionale e nel...
  • tisane melissa La Melissa è una pianta particolarmente diffusa ed apprezzata in ambito terapeutico, dal momento che presenta notevoli proprietà benefiche e viene impiegata sopratutto per il fatto di essere un ottimo...
  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • begonie Questa sezione è dedicata alle piante annuali, cioè quelle il cui ciclo vitale dura un anno oppure una o due stagioni. Parleremo, tra le altre, di alcune piante molto note che troviamo nei nostri parc...

pacchetto semi originali vaniglia, menta Pianta semi di profumo, fioritura matura 80 giorni, 30 particelle semi / bag

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Melissa officinalis: coltivazione

La melissa officinalis può essere coltivata anche in vasoNelle zone d'origine, la melissa officinalis è una pianta rustica che cresce spontaneamente: è quindi un arbusto di facile coltivazione, che si adatta a diversi tipi di terreno e resiste bene al freddo. Per svilupparsi in modo ottimale, la melissa officinalis necessita di un substrato ricco e umido ma al tempo stesso ben drenato. Il momento migliore per piantarla è la primavera: i semi (o le piantine) possono essere messi a dimora in un vaso oppure in piena terra. Nei primi mesi di crescita è importante innaffiare abbondantemente il terreno; quando le piante saranno adulte, invece, è importante diradare le operazioni di irrigazione per preservare le qualità aromatiche ed evitare l'insorgenza del marciume radicale. E preferibile scegliere una collocazione a mezz'ombra, evitando l'esposizione diretta ai raggi solari soprattutto nelle ore più calde della giornata. E' consigliabile arricchire periodicamente il terreno effettuando una concimazione annuale con un prodotto organico. La raccolta delle foglie deve avvenire sempre prima della fioritura.


Melissa officinalis: utilizzi

La tisana di melissa ha proprietà calmanti e sedative Grazie al suo gradevole aroma e alle sue benefiche proprietà, la melissa officinalis trova impiego in una grande varietà di preparazioni. In cucina, le sue foglie conferiscono un sapore particolare a diversi tipi di pietanze e sono quindi l'ingrediente di insalate, zuppe e bevande dissetanti; con le foglie di melissa, inoltre, è possibile preparare ottimi liquori e creare "pout pourri" per profumare piccoli e grandi ambienti. In campo cosmetico, le virtù calmanti, anti-infiammatorie e decongestionanti della melissa consentono di realizzare pomate, detergenti e lozioni contro herpes, seborrea, couperose ed altre affezioni cutanee. La medicina naturale, infine, sfrutta da secoli le qualità terapeutiche di questa pianta per curare vari tipi di disturbi quali insonnia, depressione, stanchezza, nervosismo, colite nervosa, dolori mestruali, tachicardia, mal di testa e vertigini. A tale scopo, con le foglie essiccate vengono realizzate tisane, infusi, tinture, oli essenziali e prodotti omeopatici come compresse e sciroppi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO