Seminare patate

Preparare il terreno per seminare patate

Quando si sceglie di seminare le patate occorre selezionare accuratamente il terreno: per avere un buon raccolto si ha bisogno di un terreno fertile, preferibilmente misto e che non deve presentare alti tassi di umidità né essere troppo secco.Esso deve essere ben drenato per evitare che le patate marciscano. É buona prassi cercare di rispettare il criterio della rotazione delle colture ponendo le patate in terreni dove precedentemente sono state piantate composite, cucurbitacee e leguminoste per evitare che le patate vengano attaccate dai parassiti o riportino le malatie dell'anno precedente. Inoltre interrare le patate vicino a un campo di fagioli aiuta a ridurre sensibilmente gli attacchi della dorifora. É opportuno preparare il terreno prima della semina arandolo e affinando la terra e concimandolo. Il concime migliore è quello naturale (preferibilmente di mucca e/o di cavallo) ma si può ricorrere anche al concime chimico. Dopo aver effettuato tutta la preparazione si procede con i solchi che devono essere profondi circa 40 cm e distanziati l'uno dall'altro di 60 cm. Se le patate da seminare sono poche possono essere create anche delle semplici buchette. Le patate possono essere seminate anche in un vaso.
Come preparare il terreno

Silverline Sacchetto di piantatura patata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,61€


Quando seminare le patate

Patate pronte per la semina Volendo seguire le pratiche tradizionali relative alle fasi lunari le patate vanno seminate in corrispondenza del periodo di luna crescente e di conseguenza raccolte nel periodo di luna calante. Un detto famoso delle zone appenniniche italiane individua il momento giusto per la semina delle patate nel giorno di San Giuseppe ovvero il 19 marzo. In realtà il periodo esatto per la semina delle patate dipende molto dal clima: la patata non ama i climi caldi e secchi ma predilige i climi freschi. Ecco perchè la patata può essere seminata anche nelle zone montuose una volta superato il periodo delle gelate. Se nelle zone montuose occorrerà aspettare il mese di aprile per la semina, nelle zone appenniniche le patate possono essere seminate a marzo e nelle zone di mare esse possono essere piantate addirittura a febbraio. Nei luoghi molto secchi le patate devono essere interrate in autunno per evitare la mancanza di acqua. Un altro criterio per stabilire quando seminare le patate è la varietà colturale: a seconda che si tratti di patate tardive o precoci il periodo della semina dovrà essere anticipato o ritardato.

    FOGLIA PACCIAMANTE IN POLIETILENE NERA PER ORTAGGI E PIANTE ORNAMENTALI LARGHEZZA 120 CM

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,8€


    Come seminare le patate

    Come seminare le patateDopo aver preparato il terreno e aver individuato il periodo giusto si può procedere con la semina delle patate. Prima di essere interrate le patate devono presentare i germogli che possono essere ottenuti lasciando i tuberi per un mese in una scatola in un luogo fresco e luminoso (le patate non devono essere esposte direttamente alla luce solare). Una volta ottenuti i germogli le patate più grandi vanno tagliate a pezzi (due o quattro a seconda della grandezza delle patate) e devono riposare alcuni giorni prima di essere poste nel terreno con i germogli rivolti verso l'alto. Ogni piccola patata oppure ogni pezzo deve avere un minimo di tre germogli e un massimo di cinque: nel primo caso si avranno poche patate grandi, nel secondo caso tante patate piccole. La distanza tra una patata e l'altra oppure tra un pezzo e l'altro deve essere di 30 cm. Dopo la semina le patate devono essere ricoperte con poca terra.


    Seminare patate: Dalla semina alla raccolta delle patate

    La raccolta delle patate Le patate vanno annaffiate periodicamente fino al momento della fioritura, stando bene attenti agli attacchi dei parassiti. La pianta va continuamente ripulita dalle erbacce che crescono attorno ad essa. A partire dalla fioritura fino a quando la parte aerea della pianta comincia a ingiallire si possono raccogliere le prime patatine novelle che presentano una buccia molto sottile. Quando invece la parte aerea della pianta è completamente secca vuol dire che le patate possono essere raccolte: dopo aver strappato la pianta è possibile "cavare" le patate. Esse presenteranno una buccia più spessa e potranno essere conservate a lungo in un luogo fresco e buio per evitare che germoglino. Dopo questo soddisfacente lavoro le patate sono pronte per gli usi più disparati e soprattutto per allietare i nostri palati.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO