Fertilizzanti agricoltura biologica

La concimazione nell'agricoltura biologica

Il mondo contemporaneo è sempre più sensibile verso l'ambiente e la coscienza ecologica è sempre più sviluppata. Molte persone ricercano uno stile di vita ecosostenibile, non sono più disposte a nutrirsi di cibi inquinati la sostanze chimiche ma di alimenti naturali e più sani. Tutto ciò ha portato l'agricoltura ad adottare tecniche colturali che hanno l'obiettivo di rispettare sia l'ambiente che la salute della persona. L'agricoltura biologica considera l'ecosistema agricolo nel suo complesso, utilizza la naturale fertilità del terreno, intervenendo il meno possibile, e non approva l'uso di prodotti chimici sintetici e di organismi geneticamente modificati (OGM). Quindi sono esclusi i concimi non presenti in natura, i diserbanti, gli anticrittogamici, gli insetticidi ed i pesticidi in genere. Vediamo ora quali sono i fertilizzanti per l'agricoltura biologica e come farne uso.
Una coltivazione biologica

10 kg di Pellet di concime ottenuto da letame di pecora, concime naturale universale, fertilizzante biologico a lunga durata ottenuto da letame di pecora da agricoltura biologica certificata, bio-fertilizzante, Pellet di concime per prati ottenuto da sterco di pecora.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€
(Risparmi 9€)


La concimazione fondamentale con letame fresco o secco

Mucchio di letame per concimazione naturale La concimazione della terra è una fase fondamentale nella coltivazione della pianta, in quanto apporta le sostanze nutritive di cui ha bisogno per crescere. Dopo l'operazione di aratura, il suolo deve essere fertilizzato con letame fresco o secco (stallatico). I composti organici in esso contenuti saranno poi degradati dai microrganismi che vivono nel terreno, trasformandoli in sostanze assimilabili dalla pianta. Qualora la decomposizione risultasse incompleta, il suolo sarebbe più ricco di humus. In questo caso si potranno aggiungere dei altri prodotti, compresi tra quelli naturali, come la cenere di legna, il terriccio da compostaggio (compost), risultato della decomposizione di vari materiali organici e vegetali, il sangue secco, proveniente dalla macellazione. La concimazione, comunque, si esegue alla fine della stagione invernale per preparare il terreno per la successiva semina.

  • fertilizzante1 I fertilizzanti, in agricoltura e giardinaggio, comprendono delle sostanze e delle tecniche che mirano ad apportare sostanze nutritive al terreno, a stabilizzarlo, a modificarne o migliorarne le pro...
  • comcimifertilizzanti1 I concimi fertilizzanti sono dei composti naturali o sintetici che servono sia a nutrire le piante che a migliorare le proprietà chimico-fisiche del terreno. I concimi fertilizzanti possono, infatti, ...
  • fertilizzanteorganico1_zpsb232a0e8 I fertilizzanti sono delle sostanze che servono a nutrire sia il suolo che le piante. In tal senso il termine coincide con quello di “concime”, anche se nei fertilizzanti possono rientrare diversi tip...
  • fertilizzantenaturale Le piante, per crescere forti e sane, hanno bisogno di essere adeguatamente concimate. Durante la concimazione si somministrano regolarmente sostanze nutritive di origine naturale o chimica. Queste so...

10 kg ≙ pellet letame 15,4 L HORSIT Pellet fertilizzante per cavalli, Concime universale Premium NPK Concime naturale Fertilizzante a lungo termine di sterco di cavallo - consentite nell'agricoltura biologica (sacco da 10 kg)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€
(Risparmi 8€)


Altri tipi di fertilizzanti per agricoltura biologica

Stallatico pellettato È possibile che non ci si riesca a procurare il letame, che resta il miglior concime per la coltivazione. In tal caso si può ricorrere all'utilizzo di stallatico pellettato, ottenuto dalla lavorazione di deiezioni animali che subiscono un processo di umidificazione e decomposizione batterica e ridotte in forma assimilabile dalle piante. Poi viene essiccato, lavorato e confezionato. Questo tipo di concime fornisce tutti gli elementi nutritivi e contribuisce a fargli raggiungere un perfetto pH. È un prodotto a lento rilascio che si sparge sul terreno prima di procedere alla vangatura e viene venduto in sacchi tra 5 e 25 kg. Un altro dei fertilizzanti per agricoltura biologica è quello ottenuto dai giacimenti di guano, formati dagli escrementi e carcasse di uccelli marini ed accumulati nei secoli. Altri prodotti sono la torba, il cascame di lana, epitelio animale idrolizzato, fertilizzanti liquidi di natura organica ed altri ancora.


Fertilizzanti agricoltura biologica: La tecnica di concimazione naturale del sovescio

Terreno sottoposto a sovescio La tecnica del sovescio è facile da attuare ma anche molto efficace per arricchire il suolo con elementi nutritivi derivanti da coltivazioni precedenti effettuate sullo stesso terreno, in particolare i legumi. Con questo tipo di piante è possibile avere la fissazione dell'azoto gassoso presente nell'aria mediante un'associazione simbiotica con batteri del genere Rhizobium. Questi particolari microrganismi trasformano l'azoto molecolare in azoto organico assimilabile dalle radici della pianta. Le leguminose quindi, come fagioli, piselli, lupini, trifoglio, arricchiscono notevolmente il suolo di azoto. La metodica del sovescio è economica e rende fertile il terreno per la coltivazione di altre piante. Occorre però tagliare le leguminose durante la fioritura, quando hanno la maggiore quantità di azoto, lasciarle seccare sulla superficie e poi interrarle a 12-15 cm di profondità.



COMMENTI SULL' ARTICOLO