Giardino

L'irrigazione del giardino

Per irrigare un giardino, specialmente se disponiamo di un'area molto vasta, può essere necessario installare un impianto fisso. In commercio si trovano anche dispositivi elettronici mediante cui si possono programmare gli interventi, comprese le ore in cui siamo assenti. Questo accessorio è particolarmente utile se ci dedichiamo al giardino solo nel tempo libero. Durante la stagione estiva, infatti, le operazioni di annaffiatura potrebbero essere necessarie anche quotidianamente. I momenti migliori per irrigare sono la sera dopo il tramonto e la mattina presto, quando l'erba non riceve i raggi diretti del sole. Se il nostro giardino è molto piccolo può bastare una comune canna per innaffiare ed una normale fonte idrica come la fontanella dell'acqua di casa. Le operazioni di irrigazione, per evitare sprechi, andrebbero effettuate prendendo l'acqua dai canali e cercando di sfruttare le precipitazioni, anche raccogliendo l'acqua piovana.
Giardino

30 varietà e 2500 semi per giardino, parco, giardinaggio, tappeto di fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 6,96€)


Tecniche per prendersi cura del giardino

Vialetto giardino La cura del giardino ci darà molte soddisfazioni ma richiederà un lavoro quasi giornaliero, specialmente quando l'erba cresce molto. Non ci limiteremo a tagliarla ma abbelliremo l'area con decorazioni floreali, realizzando bordure, recinzioni, siepi. Dovremo cercare di mantenere la zona sgombra dalle foglie che cadono dagli alberi e le operazioni di potatura degli arbusti andranno fatte con regolarità. Un bel giardino può essere anche arredato, con la stessa attenzione che mettiamo nello scegliere il mobilio per la casa. Possiamo mettere un gazebo, delle sedie e addirittura dei divanetti di vimini con i cuscini di stoffa. L'importante è non trasformare il nostro bel giardino in un'area di passaggio continuo. È importante progettare dei camminamenti per evitare che le persone calpestino l'erba rovinando il manto.

  • Esmpio lampante di giardino all'italiana Il giardino formale, meglio noto come giardino all'italiana, è un particolare stile di giardino sorto in Italia intorno a metà del XVI secolo e corrisponde all'evoluzione diretta del precedente giardi...
  • Aiuole multi cromatiche Le aiuole dei nostri giardini sono degli elementi fondamentali che ne definiscono l’aspetto ed il carattere. A meno che in esse non mettiamo a dimora piante o arbusti perenni, possiamo gestirle, crear...
  • Giardinaggio A volte si è costretti, per diversi motivi, ad accudire alcune piante senza averne voglia. E' in quei casi che spesso si finisce per dire "non ho il pollice verde". Quando invece la pratica del giardi...
  • Esempio di giardino all'italiana su diversi livelli I giardini all'italiana sono nati lungo il corso del XV secolo come estensione esterna degli arredi della villa che li sovrastava. Si sviluppano su un unico piano oppure possono presentare giardini pe...

Canna Terra Flores - fertilizzante fioritura biologico, 1 litro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Terreno ideale per il giardino

Giardino piante Quando decideremo di realizzare un giardino dovremo valutare attentamente le condizioni del terreno. Se il manto erboso è in buone condizioni possiamo mantenere il prato esistente così come si presenta, semplicemente con la manutenzione ordinaria. Altrimenti può rendersi necessaria una nuova preparazione della terra ed una successiva semina di una qualità specifica di erba. Potremo arricchire l'area spargendo del concime organico mischiato a compost naturale. Verificheremo attentamente gli scoli dell'acqua situati ai lati del nostro giardino tenendoli sempre puliti e liberi. I ristagni, infatti, saranno il principale nemico dell'erba, dei fiori e delle piante. Non si dovranno formare pozzanghere né zolle aride. Le precipitazioni saranno assorbite completamente dal nostro giardino e le aiuole dove abbiamo deciso di piantare gli arbusti non saranno fangose.


Giardino: Clima ideale e avversità

Aiuola L'ideale per un buon giardino sarebbe il clima temperato, con piogge frequenti ma non troppo abbondanti. Tuttavia è possibile realizzare giardini perfetti anche in posti con il clima più rigido o più caldo. L'importante è prendersi cura almeno settimanalmente del nostro giardino in tutte le stagioni. La primavera, sicuramente, è la stagione più complicata. La vegetazione è naturalmente stimolata a crescere e, se non tenuta a bada, tende a prendere il sopravvento sugli elementi decorativi. Le forme delle siepi e degli arbusti, se non vengono curate, in questi mesi diventano disordinate. L'estate è il periodo delle irrigazioni più frequenti, per non lasciare a secco il nostro prato facendolo diventare giallo. L'autunno e l'inverno sono le stagioni del freddo e spesso è necessario coprire con del tessuto apposito per giardinaggio o ritirare all'interno di serre alcune varietà di piante più sensibili che facciamo crescere nei vasi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO