Terriccio per agrumi

Alcune considerazioni

Gli agrumi possono essere coltivati sia in giardino che in vaso: infatti non è raro vedere delle limonaie oppure singoli alberi di limone negli spazi esterni. Nel Rinascimento era usanza comune averne una piccola collezione nei giardini delle ville, così da dare fascino un forte impatto estetico all'ambiente. Alcuni esemplari di agrumi possono dare al giardino, al terrazzo oppure all’orto un sapore mediterraneo, grazie ai frutti dai colori accesi, alle foglie sempreverdi e dalla superficie lucenti e all'inconfondibile e dolcissimo profumo che si spande nei dintorni durante la fioritura. Mandarini, aranci e limoni possono essere coltivati in qualunque zona dal clima mite, tuttavia è necessario seguire alcuni accorgimenti per quanto riguarda l'esposizione (almeno 4 o 5 ore giornaliere di sole), una specifica concimazione e la messa a dimora. Il terriccio per agrumi, infatti, deve essere acido, perché questo pH favorisce lo sviluppo della pianta.
Terriccio agrumi coltivazione

Doccia Solare da Esterno Giardino 44L Miscelatore e Lavapiedi Arkema Happy XL Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 324,5€


Caratteristiche principali

Coltivare agrumi vaso Per effettuare il travaso dei limoni e degli altri agrumi la stagione migliore è la piena primavera. Il terriccio per agrumi deve essere acido e può essere acquistato direttamente già pronto per la coltivazione in ogni punto di vendita garden. In alternativa può essere preparato da soli: si tratta di una miscela a base di terriccio comune, sabbia e stallatico maturo. Inoltre sul vaso va posizionata della ghiaia oppure dell’argilla espansa così da avere un buon drenaggio. In alternativa si può mescolare alla terra del proprio giardino un po’ di lapillo vulcanico. Oltre al terriccio per agrumi bisogna fare attenzione al fatto che le piante siano perfettamente riparate dal freddo invernale: si può coprirle con tessuto non tessuto oppure portarle all'interno di una serra fredda, cioè un ambiente riparato e luminoso, ma non riscaldato.

  • L'Astrophytum è un genere che appartiene alla famiglia delle cactaceae. Questo genere di pianta si caratterizza per la sua curiosa forma a stella da cui prende il nome. Le varie specie sono riconoscib...
  • La Gasteria è una pianta che appartiene alla famiglia delle Aloaceae, molto simile alla più nota Aloe e che conta più di 70 specie. Di origini sudafricane, questa pianta succulenta ha foglie lunghe e ...
  • Il Mesembriantemo è una genere che appartiene alla famiglia delle Aizoaceae, di origine Sudafricana e a cui fanno parte più di 100 specie differenti. Questo tipo di pianta è più adatta a vivere all'e...
  • Bulbi in vaso I bulbi possono essere coltivati non solamente in terra, è infatti piuttosto noto il fatto che le bulbose in generale possono essere comodamente coltivate anche in vaso. Non esistono, è bene specifica...

ASTONISH Semi Pacchetto: 4 pezzi: 20 Ã- colore misto Bella raro tulipano Bulbi giardino della casa Decor Tulipano pappagallo Bulbi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


La coltivazione e il tipo di terreno

Albero agrumi giardino La scelta del terriccio per agrumi dipende anche dalla specie che si sta coltivando: ad esempio il limone può stentare a crescere in substrati argillosi e troppo compatti. Di conseguenza il terriccio per agrumi che si trova in commercio è molto leggero ed è stato mischiato con pietra di pomice. Per rinvasare gli agrumi, operazione che deve essere eseguita spesso, bisogna fare al pane di terra qualche taglio verticale, facendo attenzione a non romperlo. Se è troppo duro e compatto si aggiunge dell'apposito terriccio più leggero. In alternativa si pone sul fondo del contenitore uno strato di pomice, ghiaia oppure argilla espansa. Molto importante è gestire il sottovaso al meglio, svuotandolo spesso per favorire il drenaggio del terreno. Se questo problema persiste un provvedimento necessario è quello di rinvasare di nuovo l'esemplare.


Terriccio per agrumi: Come concimare

Coltivare alberi frutto Le diverse specie di agrumi si caratterizzano per il fatto di essere piuttosto rustiche: di conseguenza possono vivere in quasi ogni tipo di substrato anche se preferiscono quello acido. Il terriccio per agrumi ideale, quindi, è a medio impasto e vengono aggiunti alcuni elementi per dare più porosità al terreno, oltre ad assicurare un pH leggermente acido. In questo modo le radici possono svilupparsi al meglio. Al tempo stesso non bisogna tralasciare la fase di concimazione, in modo che il terriccio per agrumi sia sempre dotato di tutte le sostanze nutritive necessarie alla pianta. Solo in questa maniera si assicura una buona resa produttiva. La concimazione è quasi costante, soprattutto in primavera, ma copre il periodo tra l'inizio della stagione vegetativa e il tardo autunno. A fine inverno si sparge un concime organico, mentre quello minerale complesso va aggiunto a settembre, luglio e aprile.



COMMENTI SULL' ARTICOLO