Rosa di gerico

Che cos'è quando irrigare la rosa di gerico

La Rosa di Gerico è considerata una pianta che non muore mai: si tratta di una specie originaria degli ambienti desertici, che entra in una sorta di letargo durante i prolungati periodi di siccità. Per tornare a fiorire la Rosa di Gerico deve essere posta con la base in mezzo centimetro d’acqua, sufficiente a coprire le radici completamente: a seconda della temperatura del liquido (tiepido, freddo oppure caldo) cambia la tonalità delle parti verdi. L'apporto d'acqua fa tornare vitali i rametti secchi e fa spuntare le foglie e i fiori. La Rosa di Gerico deve rimanere in acqua al massimo per 2-3 giorni di seguito, così da avere il completo sviluppo dell'esemplare. A questo punto è bene non aggiungere altra acqua e lasciare asciugare la pianta, che in breve tempo si secca completamente; in questo modo la Rosa di Gerico torna al suo stato quiescente e si avvolge su se stessa. Dopo 15-20 giorni almeno si può posizionare nuovamente la pianta in acqua oppure lasciarla dormiente.
Rosa di gerico

ROSA DI JERICHO jerico gericho gerico salaginella lwpidophylla

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come coltivare la rosa di fatima

Rosa dormiente In quanto di origine desertica, la Rosa di Gerico è una pianta della resurrezione: se priva d'acqua si secca e si chiude a riccio. Appena viene innaffiata di nuovo, il bulbo rinverdisce e si apre: i rami si dischiudono e acquistano un color verde vellutato. In questo modo si può scegliere di far fiorire questa pianta sorprendente tutte le volte che si vuole. Se la Rosa di Gerico viene coltivata in casa come pianta d'appartamento, profuma l'aria e assorbe il fumo. Queste caratteristiche derivano dal suo perfetto adattamento agli ambienti aridi: di conseguenza la Rosa di Gerico può vivere anche in situazioni estreme, priva per anni di acqua. Autoctona del Medio Oriente (in particolare della Palestina), fu importata all'epoca delle Crociate e fu fin dall'inizio oggetto di innumerevoli leggende affascinanti. Ad esempio la tradizione narra che, sulla strada di Nazareth, la Vergine rese immortale la pianta perché riuscì a dissetarsi con l’acqua contenuta al suo interno.

  • malattiepianteappartamento Le piante da appartamento hanno esigenze simili alle piante da esterno. Necessitano dunque di adeguate concimazioni, irrigazioni ed esposizioni solari. Molte specie da appartamento sono in realtà pian...
  • potare ficus benjamin Il Ficus benjamin è una pianta molto presente nelle nostre case. Dal valore ornamentale innegabile, questa pianta è in realtà un albero perenne sempreverde originario dell’Asia. Amante dei climi tropi...
  • Nematanthus gregarius in cesto di vimini Perfetta sia per gli arredi moderni che per gli spazi domestici più tradizionali, la Nematanthus gregarius è tra le piante d’appartamento predilette da quanti amano il verde ma non dispongono di tropp...
  • Esemplare di Zamioculcas Zamiifolia La Zamioculcas è una pianta sempreverde, semisucculenta e costituita da un insieme di grossi fusti carnosi, eretti, lungo i quali si originano le lunghe foglie, lucide e cerose. Il fusto è assente ma ...

Tropica - Rose di Jericho (Selaginella lepydophylla) - 3 tuberi XL in confezione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Il terreno ideale e la concimazione della pianta

Rosa fatima verde Per coltivare la Rosa di Gerico bastano un sottovaso oppure un piatto fondo riempito con almeno mezzo centimetro d'acqua. Volendo si può evitare di far crescere la pianta nella terra. Dopo appena qualche ora le foglie si aprono, ma occorre un po' di tempo perché i rami e le foglie acquistino gradualmente il colore verde. Se si fa crescere la pianta in un substrato, questo non deve essere calcareo e bisogna creare una miscela in parti uguali di torba, sfagno e muschio triturati. Per quanto riguarda la concimazione, non sono necessari accorgimenti particolari: infatti questa specie è particolarmente rustica e resistente. Al massimo si può aggiungere all'acqua una piccola quantità di concime liquido: in questo modo si favorisce una ripresa rapida delle parti verdi e la produzione di fiori rigogliosi e colorati.


Rosa di gerico: Eventuali malattie

Fiori rosa jericho La Rosa di Gerico deve essere tenuta sempre a contatto con l'acqua per poter tornare verde e fiorire. Se l'ambiente si caratterizza per un basso livello di umidità, è bene effettuare ogni giorno delle leggere nebulizzazioni della pianta. La temperatura non deve mai essere inferiore ai 15°C e l'ambiente di crescita deve essere ventilato e abbastanza luminoso: soltanto se le condizioni idro-climatiche rimangono adatte, la Rosa di Gerico si sviluppa in tutta la sua bellezza. Si consiglia di adottare tecniche culturali che rispettino il ciclo vegetativo della pianta: ad esempio è bene che il periodo vegetativo della Rosa di Gerico sia al massimo di 3-4 giorni. Al termine di questo arco di tempo la si fa essiccare e la si ripone in un luogo asciutto. Se l'esemplare rimane aperto in stato vegetativo per troppi giorni, è possibile che si sviluppino marciumi radicali. Nel caso che il livello di umidità ambientale sia basso, le foglie imbruniscono e si accartocciano.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO