Coltivazione aglio

Coltivazione aglio: preparazione del terreno e tempi

L'aglio è facile da coltivare e produce numerosi bulbi dopo una lunga stagione di crescita. Tollera bene il gelo e, oltre all'uso vasto che ne viene fatto in cucina, è ottimo anche per il giardino come un repellente per gli insetti ed è stato usato per secoli come un rimedio naturale.Preparazione del terrenoL'aglio tollera l'ombra, ma preferisce il pieno sole. Anche se gli spicchi d'aglio possono crescere anche nella ghiaia, l'aglio risponde meglio in terreni ben drenati, ricchi, pieni di terreno argilloso modificato con molta materia organica. Un letto rialzato è l'ideale per l'aglio, tranne in regioni molto secche.Piantate il bulbo dell'aglio per farlo crescere: ogni spicchio produrrà un nuovo bulbo. Per fare sì che gli spicchi diventino subito forti e per proteggerli dalle malattie fungine, metteteli in ammollo in un vaso pieno d'acqua contenente un cucchiaio colmo di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di alghe per diverse ore prima di piantarli. L'aglio va piantato in autunno.
tante piante di aglio

100pcs Semi curcuma Radici Curcuma longa erba medicinale Spice facile crescere semi Adenium Obesum pianta dei bonsai Seeds

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Coltivazione aglio: periodi e distanza

germogli di aglio che escono dal terreno L'aglio può essere anche piantato in primavera, non appena il terreno può essere lavorato, ma è meglio se viene piantato in autunno, perchè le piante vengono più grandi e saporite. Nelle zone con un forte gelo, l'aglio va piantato da 6 a 8 settimane prima che arrivi il gelo. Nelle aree meridionali invece, febbraio o marzo è il momento migliore per piantarlo.Vanno divisi i chiodi di garofano dal bulbo pochi giorni prima di piantare l'aglio, ma va mantenuta la buccia su ogni singolo spicchio. Gli spicchi vanno piantati circa un mese prima che il terreno geli.Inserite gli spicchi a 4 centimetri di profondità, in posizione verticale (il lato largo principale deve essere rivolto verso il basso e l'estremità appuntita rivolta verso l'alto).In primavera, più le temperature calde, prima i germogli emergeranno dal terreno.

  • insieme di bulbi di aglio L’aglio, specie bulbosa conosciuta fin dall’antichità, ha origini asiatiche, e più precisamente sembra provenire dalla Siberia sud-occidentale. Grazie alle sue innumerevoli qualità, si diffuse rapidam...
  • coltivazione aglio L'aglio si semina a partire dai bulbi che si possono comprare presso i vivai. In alternativa è molto facile reperire un aglio biologico e prendere gli spicchi. Dopo averli lasciati per un po' di tempo...
  • piantare aglio La coltivazione dell'aglio viene effettuata a partire dai normalissimi spicchi che usiamo in cucina. Basterà liberarli dal bulbo e aspettare che germoglino naturalmente. È preferibile scegliere l'agli...

Battle - Semi Aromatici Menta Spicata / Romana (Semi - 40-50Cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,55€
(Risparmi 3,11€)


Coltivazione aglio: irrigazione e concimazione delle piante

spicchi d'aglio su un tavolo Vedrete che i germogli inizieranno a crescere proprio dalla pacciamatura tra quattro e otto settimane, a seconda del tempo e della varietà che avete piantato. Le piante d'aglio interrompono la crescita durante l'inverno, poi la riprendono in primavera. Lasciate la pacciamatura anche in primavera, perchè conserva l'umidità e sopprime le erbe infestanti.Irrigazione dell'aglio L'aglio ha bisogno di circa un centimetro di acqua ogni settimana durante la crescita primaverile. Se si vuole aumentare l'irrigazione con il tubo da giardino, bisogna fermare l'irrigazione entro il 1 giugno o quando le foglie cominciano ad ingiallire in modo da permettere una nuova crescita nei mesi successivi.Concimazione Iniziate ad alimentare il vostro aglio ogni due settimane, non appena la crescita della foglia inizia in primavera (tipicamente a marzo) e proseguite fino al 15 maggio quando i bulbi iniziano a formarsi.


Come prendersi cura delle piantine d'aglio

bulbi di aglio su una tavola L'aglio non è molto esigente! Tuttavia è vulnerabile ad essere soffocato dalle erbacce quindi assicuratevi di estirparle regolarmente. Gli uccelli possono essere tentati di tirare il vostro aglio dalla terra quando è giovane, quindi è una buona idea avere qualche rete di protezione a portata di mano nelle prime fasi. Avete solo bisogno di innaffiare il vostro aglio durante i lunghi periodi di siccità. Se si nota la formazione di fiori è possibile rimuoverli o lasciarli intatti: in entrambi i casi questo non dovrebbe pregiudicare il gonfiore del bulbo.L'aglio è normalmente senza problemi. Ci sono tuttavia due malattie che si possono trovare durante la coltivazione dell'aglio: la ruggine e un marciume bianco. La ruggine appare sotto forma di macchie sulle foglie e non vi è alcuna cura (l'unico accorgimento è di evitare di far crescere l'aglio nello stesso posto per tre anni). L'aglio può anche essere influenzato da un marciume bianco, che distrugge le radici e alla fine la pianta. Anche in questo caso non esiste una cura a parte la rotazione delle colture.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO