Coltivare zucchine

Caratteristica delle zucchina

La zucchina è nativa dell’America centrale e dell’Asia sud occidentale. In Italia ne vengono coltivate molte varietà, la più comune è la zucchina romana. La zucchina è una cucurbitacea, come il melone e il cetriolo. Il suo ciclo produttivo è annuale e insidia il terreno per 40-180 giorni. Il frutto ha diverse forme: cilindrica, tondeggiante o allungata. Il colore è diversificato e varia dal verde scuro al chiaro uniforme, fino al verde striato. Per coltivare le zucchine la temperatura ottimale per un’adeguata crescita è di 20-28 gradi. Il terreno deve avere un pH acido, deve presentarsi soffice e trovarsi preferibilmente esposto al sole. Nella fase di germogliazione le esigenze idriche della pianta sono normali, mentre nella fase di crescita devono mantenersi costanti e notevoli.
cesto di zucchine

Il Kit ortaggi stravaganti di Plant Theatre - 5 straordinari ortaggi da coltivare - un regalo ideale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come coltivare le zucchine

piante di zucchine Per coltivare le zucchine, si possono usare diversi procedimenti. Si possono acquistare le piantine direttamente al vivaio, in questo caso, occorre disporre la piantina in una buca distante 50 cm dall'altra. Le piantine vanno interrate con il pane di terra ricoperto dal terriccio. Devono essere alte 10 cm e avere 4-5 foglie. Per la semina in semenzaio, vanno posti 2 semi di zucchine in vasi con 10 cm di diametro a una profondità di 1-1,5 cm. Dopo un mese dalla semina si procede al trapianto. Nel trapianto il colletto va interrato e si effettua in aprile. Con l’irrigazione non bisogna provocare ristagni alla base delle piante. In aprile-maggio, i semi si possono mettere a dimora in buche profonde 5-7 cm distanti un metro l'una dall'altra. Occorre mettere nella buca 4 semi.

  • zucchine La zucchina è una pianta annuale che proviene dall’America centro-sud, il suo portamento è cespuglioso. Il fusto di questo ortaggio può essere rampicante oppure strisciante, è molto flessibile. Le fog...
  • zucchina Salve, da qualche giorno sto assistendo alla morte di alcune piante, zucchine e lattuga che sono cresciute forti e sane fino ad ora improvvisamente si sono seccate, mentre i pomodori crescono rigoglio...
  • zucchineoidio Le malattie fungine rappresentano un vero e proprio flagello per le piante. Le specie colpite sono tante: ornamentali, da frutto e persino ortaggi. Le patologie da funghi fanno scempio anche negli ort...
  • Le zucchine sono ortaggi molto in voga come coltivazione in quanto presenti sulle tavole di tutte le famiglie. Scopri se sai coltivare queste piante, rispondendo alle nostre domande....

Easy kit Orto per le Conserve - starter kit di semina per coltivare gli ortaggi da conserva - istruzioni online in tempo reale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,49€


La raccolta delle zucchine

fiori di zucchine Le zucchine vanno raccolte prima della loro completa crescita. Infatti se si lasciano vegetare liberamente, possono raggiungere anche il mezzo metro di lunghezza. La grandezza del frutto dipende dal momento della raccolta. In genere la zucchina viene tagliata dalla pianta quando è ancora piccola. In un metro quadro di terreno si raccolgono 3-5 chilogrammi di zucchine. Le zucchine si raccolgono quando hanno la buccia lucente e sottile, la polpa soda e compatta e prima che si formino i semi. Le zucchine se non sono perfettamente mature si conservano più a lungo. I fiori di zucchina sono reperibili ogni giorno. Si consiglia di raccoglierli al mattino presto, quando sono completamente aperti, ricordandosi di lasciarne qualcuno alla pianta per consentire l'impollinazione. I fiori sono buoni fritti, passati alla pastella.


Coltivare zucchine: Malattie delle zucchine

zucchine con fiori Coltivare le zucchine comporta una costante attenzione alle piante per prevenire eventuali malattie che potrebbero comprometterne il raccolto. Le zucchine sono soggette all’attacco di parassiti come afidi, mosca bianca, acari. Le malattie più frequenti sono: oidio, peronospora, muffa grigia, sclerotinia, batteri osi, Pythium e cladosporiosi. Queste malattie vanno combattute appena se ne avverte la presenza, per impedire alla pianta e ai frutti di essere danneggiati. In commercio sono reperibili prodotti in grado di eliminare il disturbo, altrimenti se non si vuole contaminare la coltura con sostanze chimiche, si possono utilizzare rimedi naturali e biologici altrettanto efficienti. L'infuso di ortica per esempio combatte l'attacco di acari, mentre il piretro è un insetticida naturale a bassa tossicità.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO