Giuggiolo

Caratteristiche

Il giuggiolo è una pianta da frutto che fa parte della famiglia delle Rhamnacee.

Si tratta di una pianta che proviene dall'Asia, paese in cui è estremamente coltivata: nel territorio italiano, invece, viene coltivata fin dal tempo degli antichi Romani.

Si tratta di un albero che è in grado di raggiungere un'altezza pari a 6-7 metri, con un aspetto che si caratterizza per essere decisamente contorto, con dei rami che sono irregolari e spinosi (ciascun nodo può contare su una coppia di spine dalle dimensioni estremamente ridotto).

La corteccia delle branche si caratterizza per essere rugosa, dalla colorazione rossa bruna. Le foglie, invece, si presentano dalle dimensioni piuttosto ridotte, ma si caratterizzano per essere anche caduche, alterne e dalla forma ovata; inoltre, le foglie della pianta di giuggiolo sono sempre decisamente lucenti e particolarmente resistenti al freddo e possono contare su delle stipole spinose ed una pagina ondulata.

I fiori presentano delle dimensioni piuttosto ridotte ed una colorazione verdastra; la fioritura della pianta da frutto del giuggiolo avviene nel corso del mese di giugno.

I frutti, invece, ricordano delle olive dalle dimensioni un po' maggiori, presentano una colorazione rossa o marrone scuro (nel momento in cui i frutti giungono a maturazione), con una polpa soda e particolarmente compatta, con un sapore piuttosto acidulo ed una colorazione verde tenue.

La pianta di giuggiolo si caratterizza per avere un accrescimento non particolarmente veloce, ma anche la messa frutta si dimostra piuttosto lenta.

giuggiolo

1 PIANTA DI GIUGGIOLO zizyphus vulgaris

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,5€


Terreno

giuggiolo La pianta di giuggiolo ha la particolare caratteristica di essere in grado di adattarsi a varie tipologie di terreno; inoltre, questa pianta da frutto è in grado di garantire un ottimo livello di resistenza nei confronti di tutti quegli ambienti particolarmente aridi.

Quest'ultima peculiarità della pianta del giuggiolo deriva dalla presenza di un apparato radicale che è in grado di svilupparsi notevolmente in profondità.

Questa pianta si sviluppa meglio con dei terreni leggeri, privi di umidità, neutri o sub-alcalini.

La pianta del giuggiolo vive alla perfezione in tutte quelle zone che si caratterizzano per avere un clima temperato, con delle temperature minime invernali che non vanno sotto i dieci gradi centigradi, con delle stagioni estive che, invece, sono piuttosto lunghe e calde.

Questa pianta può certamente essere oggetto di gelate precoci nel corso della stagione autunnale: ecco spiegato il motivo per cui negli ambienti settentrionali la coltivazione si può attuare solamente con dei microclimi ben precisi, come ad esempio nei pressi di laghi e di colline ben esposte.

    Vivai Le Georgiche Giuggiolo Cinese (Zizyphus)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 42€


    Clima ed annaffiature

    giuggiola La pianta del giuggiolo si caratterizza per svilupparsi alla perfezione nelle posizioni soleggiate, ma è in grado di crescere ben anche nelle posizioni semiombreggiate. Si tratte di piante da frutto che possono contare su un elevato livello di resistenza nei confronti delle rigide temperature delle stagioni invernali, ma pare che le piante che vengono coltivate nelle zone caratterizzate da un clima estivo siano in grado anche di garantire un ottimo livello di fruttificazione.

    Stiamo parlando, in ogni caso, di alberi rustici, che possono essere collocati anche in ambienti caratterizzati da condizioni climatiche estreme, con un clima asciutto e caldo.

    Nella maggior parte dei casi, le piante da frutto dei giuggioli sono in grado di passare anche dei periodi di tempo prolungati senza ricevere acqua, lottando contro la siccità.

    Gli alberi che vengono posti a dimora da diversi anni non hanno bisogno di ricevere abbondanti annaffiature, mentre le piantine più giovani possono godere di annaffiature sporadiche nel corso della stagione estiva.

    La pianta del giuggiolo è in grado di svilupparsi molto bene su ogni tipologia di terreno, compresi quelli sassosi e quelli aridi, anche se è meglio porli a dimora in un'ottima terra da giardino, che deve essere mescolata con delle rilevante quantità di stallatico, scegliendo un substrato che sia ovviamente piuttosto permeabile.

    Non dobbiamo dimenticare come queste piante da frutto sono in grado di svilupparsi alla perfezione anche sui terreni asciutti e poveri, nonostante un substrato fertile sia in grado di garantire certamente una migliore produzione dei frutti.


    Giuggiolo: Malattie e parassiti

    giuggiolo La moltiplicazione della pianta da frutto del giuggiolo avviene mediante seme; nonostante ciò, però, nella maggior parte dei casi sugli alberi che si possono ricavare da questa tecnica si innescano poi delle varietà che si caratterizzano per essere decisamente produttive e fruttifere.

    Nella maggior parte dei casi, le piante del giuggiolo non temono gli attacchi sia dei parassiti che di svariate malattie.

    L'unica preoccupazione è ovviamente a quella di cercare di conservare sempre la pianta nelle migliori condizioni possibili; inoltre, tutti coloro che hanno una minima esperienza con questa pianta da frutto, sanno alla perfezione che i frutti delle giuggiole giungono a maturazione in modo tardivo in confronto a quanto avviene solitamente con le altre piante e ciò permettono loro di non aver necessità di ricevere alcun trattamento insetticida.


    • giuggiole Al genere zizyphus appartengono circa duecento specie di arbusti o piccoli alberi, che in genere raggiungono i 4-5 metri
      visita : giuggiole
    • albero di giuggiole Il giuggiolo appartiene alla famiglia delle Ramnacee, al genere Zizyphus ed alla specie jujuba. È un piccolo albero, a
      visita : albero di giuggiole

    COMMENTI SULL' ARTICOLO