mirtillo

Il mirtillo rappresenta una pianta che cresce spontaneamente all'interno dell'emisfero boreale e che fa parte della grande famiglia delle Ericacee, oltre ad appartenere al genere Vaccinium.

Si tratta di un genere che può vantare al suo interno ben più di 130 specie, che ovviamente presentano differenze notevoli tra loro, anche per quanto riguarda le proprietà medicinali che sono in grado di offrire.

Si va dal mirtillo nero al mirtillo rosso, ma esiste anche il cranberry e il mirtillo blu, senza dimenticare il mirtillo gigante americano.

Il mirtillo è una di quelle piante che riesce a svilupparsi nel migliore dei modi nel momento in cui viene collocato all'interno di un terreno acido (il pH, nella maggior parte dei casi, è compreso tra 5 e 5,5), oltre che all'interno di ambienti freschi e fertili.

Il mirtillo è una pianta spontanea che si moltiplica sia per talea legnosa che per talea erbacea.

Il mirtillo si caratterizza per avere uno sviluppo perfetto in tutte quelle aree submontane e montane: ecco spiegato il motivo per cui è particolarmente diffuse nelle Alpi e si può trovare anche sulla catena appenninica, ... continua


Articoli su : mirtillo


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Mirtillo proprietà

      mirtillo proprietà I benefici del mirtillo sono numerosi: agisce in modo positivo sul sistema cardiovascolare, su quello intestinale come anche su quello urinario. Una piccola perla di virtù.
    • Coltivazione mirtillo

      coltivazione mirtillo Un piccolo arbusto che produce dei piccoli frutti deliziosi: stiamo parlando del mirtillo. In questa pagina potrai trovare dei preziosi suggerimenti per la sua coltivazione.
    • prodotti mirtillo

      prodotti mirtillo Il mirtillo è indubbiamente una di quelle piante che possono vantare notevoli proprietà dal punto di
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , oltre che all'interno di boschi e anche in alcune brughiere.

      Non dobbiamo dimenticare come il mirtillo sia stato al centro di un gran numero di leggende e tradizioni.

      Infatti, già i popoli nordici ritenevano che la pianta di mirtillo avesse delle proprietà magiche per combattere la sfortuna: proprio per tale ragione, i suoi rami venivano utilizzati nella celebrazione del piccolo Yule (ricorrenza che cade il 13 dicembre), che si effettua proprio in corrispondenza del solstizio invernale e che dovrebbe portare fortuna secondo le credenze popolari.

      Il mirtillo rappresenta indubbiamente un arbusto particolarmente diffuso anche in campo medicinale.

      Si tratta, infatti, di una pianta dalla quale vengono estratte diverse parti per scopi medicinali.

      Nel caso in cui vengano utilizzate le bacche della pianta di mirtillo, allora si potranno godere degli effetti principalmente legati ad azioni terapeutiche.

      Le bacche che caratterizzano il mirtillo nero, infatti, hanno la caratteristiche di presentano al loro interno una buona quantità di acidi organici, ma anche un discreto numero di vitamine (A e C) e, seppure con contenuti minori, anche vitamina B e glucosidi antocianici.

      Proprio queste ultime sostanze presentano notevoli proprietà dal punto di vista medico: infatti, si caratterizzano per svolgere un'azione rinforzante nei confronti dei vasi sanguigni, oltre a consentire anche il rafforzamento più rapido del tessuto connettivo.

      Inoltre, tutte quelle sostanze che si trovano all'interno del fitocomplesso del mirtillo si caratterizzano per apportare delle importanti proprietà di protezione nei confronti dei capillari, permettendo anche di svolgere delle attività prettamente di cura a tutti quei disturbi che vanno a colpire l'apparato circolatorio, le vene ed i capillari.

      Le antocianine si caratterizzano anche per svolgere un'attività benefica nei confronti degli occhi, dal momento che permettono una più veloce rigenerazione della porpora retinica, che rappresenta il pigmento della retina.

      I più importanti aspetti nutritivi relativi al mirtillo fanno riferimento al notevole quantitativo di vitamina A e C.

      Gli antociani risultano essere anche delle sostanze particolarmente utili per la salute dell'apparato cardiovascolare.

      Infatti, numerosi studi e ricerche, hanno garantito come l'estratto secco di mirtillo può essere particolarmente utile per il contrasto alle formazioni delle placche aterosclerotiche.

      Gli antociani riescono ad essere anche particolarmente efficaci per svolgere un'attività benefica nei confronti dei soggetti ipertensivi.

      Non dobbiamo dimenticare che le antocianine sono assolutamente in grado di offrire un supporto importante ai disturbi come la diarrea e le infezioni che colpiscono l'apparato urinario.

      In commercio possiamo trovare un gran numero di prodotti che vengono realizzati con il mirtillo.

      Infatti, i prodotti dietetici che si compongono del mirtillo hanno la particolare caratteristica di poter essere acquistati con assoluta facilità, dal momento che risultano disponibili sia all'interno delle farmacie che delle erboristerie, così come nei supermercati.

      In primo luogo, dobbiamo sottolineare come nei supermercati possiamo trovare sopratutto i succhi di frutta, ma alcune volte sono presenti anche gli integratori alimentari a base di mirtillo, nonostante in questo caso sia molto più semplice recarsi presso farmacie ed erboristerie.

      I maggiori prodotti a base di mirtillo presenti in commercio e che possono rientrare agevolmente nella sfera degli integratori alimentari sono gli sciroppi, i succhi concentrati, le capsule di estratto, le tavolette e anche numerose formulazioni in polvere.

      Non dobbiamo dimenticare anche come il succo di mirtillo, quando è puro, si caratterizza per avere un sapore estremamente acido e astringente, che può essere molte volte un po' disgustoso: ecco spiegato il motivo per cui, piuttosto frequentemente, si provvede all'aggiunta di alcuni dolcificanti, ma anche di acqua e vitamina C.