concime per orchidee

Concime per orchidee

Le orchidee sono delle splendide piante a fiore conosciute anche come specie “epifite”. Con questo termine si identificano tutte le piante che crescono senza necessità di avere le radici attaccate al suolo. Le orchidee, infatti, hanno radici aeree e possono vivere benissimo anche aggrappate al tronco degli alberi. Si tratta di splendide piante da appartamento, da amare e curare al pari delle altre piante. Per quanto riguarda le esigenze nutritive, le orchidee non sono molto esigenti. Per loro, natura, infatti, si nutrono delle sostanze presenti naturalmente sul terreno o sul tronco degli alberi o di quelle apportate con la poggia. Le orchidee coltivate in vaso però possono sviluppare maggiori richieste nutritive per via del tipo di substrato che accompagna la loro vita all’interno del contenitore. Il substrato in polistirolo, infatti, tende ad essere sterile per queste piante e ad esaurire in breve tempo tutte le sostanze nutritive. In questo caso, anche le orchidee necessitano di un’adeguata somministrazione di concime. Le sostanze di cui queste piante hanno bisogno sono l’azoto, il fosforo e il potassio, ma anche ferro, zinco, rame, manganese, idrogeno e carbonio. I primi elementi vengono assorbiti dal substrato, mentre l’idrogeno e il carbonio vengono forniti dall’acqua e dall’aria. Per le orchidee, la necessità di elementi nutritivi aumenta nel periodo vegetativo. In questa fase la pianta compie un enorme sforzo per garantire delle magnifiche fioriture e una struttura radicale sempre sana e attiva. Il concime diventa utile, ma anche necessario, durante la fase del rinvaso, dove si assiste anche al cambio del substrato. Il concime ideale per le orchidee è, dunque, quello che stimola e supporta la fioritura della pianta e ne rafforza l’apparato radicale.
concimeperorchidee

Mairol fertilizzante orchidea Orchidea sogno Liquid 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


concime per orchidee: Quale concime usare

Se si vogliono avere fiori di un colore intenso e brillante bisogna somministrare un concime ricco di fosforo e potassio e con poco azoto; se invece si vuole rafforzare la colorazione dello stelo e la struttura della radici, bisogna usare concimi più ricchi di azoto. Il concime per orchidee si può somministrare per via fogliare o radicale. I concimi che si danno alle radici sono i genere i più efficaci. La quantità e la frequenza di somministrazione dipenderà sempre dal tipo di terriccio su cui vengono piantate le orchidee. Quelle che crescono a terra, su substrati ricchi di torba e pezzetti di corteccia, non necessitano di eccessive concimazioni. La dose del concime per orchidee va in ogni caso sempre ridotta rispetto a quella indicata nella confezione del prodotto.

    Super fertilizzante liquido concentrato Orchid Focus Fioritura 1 litro

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO