mini golf

Storia

Il minigolf è un gioco simile al classico golf ma si gioca su delle piste realizzate con materiali differenti. Si origina nel XX secolo in America. Nacque come una versione ridotta, per cui non si giocava sui classici campi da golf realizzati in erba. In pochi anni questo gioco riuscì a diventare molto popolare e si decise di delimitare lo spazio avvalendosi dell’uso di un tappeto simile al feltro. Il fondo, rispetto all’erba, era molto più duro e faceva scorrere la pallina con maggiore facilità. I primi modelli ricalcavano anche gli ostacoli naturali che tradizionalmente si trovano sui campi da golf, come la vegetazione o piccoli laghetti. In breve tempo in America divenne uno sport piuttosto popolare soprattutto a seguito della depressione del 1929, quando realizzare un campo da golf tradizionale significava spendere una cifra piuttosto considerevole. Per questa ragione si decise di ripiegare sul minigolf. I campi da minigolf erano realizzati per praticare il gioco sia all’aperto sia al chiuso, quindi divenne un passatempo piuttosto interessante. Divenne così popolare che nel 1930 fu disputato il primo torneo nazionale che riscosse un gran successo. Negli anni cinquanta si cercò di perfezionare la scelta del materiale per la creazione della superficie di gioco e per rendere standard gli ostacoli. Con gli anni ottanta furono diffusi impianti di minigolf sempre più completi. La città che rispose con maggiore entusiasmo fu Myrtle Beach, dove ancora oggi si contano cinquanta campi tematici diventati una vera attrazione turistica. In Europa i primi impianti sorsero nel 1920 in Gran Bretagna, dove la superficie fu realizzata con linoleum. Gli ostacoli erano presenti grazie a delle figure. Nel 1937, nacque in Svezia la Federazione Europea del Golf in pista. Dopo la guerra, il primo campo fu realizzato ad Ascona, da Paul Bongni, con 18 buche. Dopo questo primo progetto il minigolf conobbe un’ottima diffusione anche nel Nord Europa, anche se qui il terreno di gioco era realizzato in tessuto. Fu in questi paesi che si sviluppò in maniera rapida anche il gioco del minigolf a livello agonistico, seppur si giocasse solo con una pallina per mantenere i costi piuttosto bassi.
mini golf

AUKEY Mini Lampada da Tavolo a Forma di Golf con Touch Control, Regolabile 3 Modalità di Luminosità, Collo Flessibile, Protezione degli Occhi, Batteria Ricaricabile ( LT-ST4, Bianco )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 7€)


Differenze con il golf tradizionale

minigolfNel minigolf non esistono i colpi lunghi, ma occorre imparare a direzionare piuttosto bene il colpo. Mentre nel golf si usa sempre la medesima pallina e si cambiano le mazze, nel minigolf si usa sempre la stessa mazza e si cambia la pallina. Le palline possono essere scelte in materiali differenti, con superficie liscia o rugosa. Un giocatore deve possedere almeno 250 tipi di palline per usare quella adatta a ogni diversa condizione climatica.

    Ombrello pieghevole portatile mini, apertura manuale, ombrello portatile da viaggio per pioggia e sole anti-UV, ombrello da 17,8 cm, Beige

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


    Caratteristiche

    Il minigolfista non impiega forza in questo gioco, anche se è importante prestare attenzione alla cura del fisico. Una gara non ha mai una durata inferiore alle otto ore, durante le quali bisogna stare in piedi ed essere concentrati. Si sviluppano ottime capacità di concentrazione, oltre alla capacità di valutare correttamente la temperatura della pista e la scelta della pallina. Per un buon rendimento è bene conoscere tanti particolari che aiutano certamente la prestazione. L’allenamento deve essere mirato anche a correggersi per ottenere un risultato sempre migliore.


    Tecnica

    La mazza, secondo il regolamento, deve essere impugnata con entrambe le mani, ed esistono tre differenti modi: backhand, forehand, sovrapposta. Il caricamento del colpo dipende dalla forza che si impiega. La distanza ideale tra i piedi è di circa 60 cm, fondamentale è la loro posizione per acquisire una postura corretta per il tiro. La parte superiore del corpo effettua un movimento a pendolo, ma il tronco non esegue grossi spostamenti. Il busto è leggermente inclinato in avanti, le braccia non devono essere né troppo tese né troppo larghe, le gambe devono assumere una posizione rilassata. Per un corretto movimento che colpisca in maniera precisa la pallina è importante anche l’angolazione della mazza. Anche nel minigolf possono essere realizzati tiri ad effetto, anche se queste tecniche saranno acquisite una volta raggiunta una certa esperienza.


    A chi si rivolge

    Il minigolf è uno sport che può essere praticato sin da bambini e potrebbe diventare così una passione da coltivare nel tempo. Generalmente ci si può accostare a questa disciplina a qualsiasi età, ma occorre avere una certa pazienza durante la fase di apprendimento. Come abbiamo avuto modo di vedere, il minigolf sviluppa la capacità di concentrazione che deve essere mantenuta anche per un tempo piuttosto lungo. Per alcuni diventa un passatempo per rilassarsi e svagarsi, per altri potrebbe diventare una professione. Molto dipende dallo spirito con il quale ci si accosta. In ogni modo resta un’ottima alternativa al classico golf e permette alla stessa stregua di imparare interessanti tecniche e divertirsi.


    mini golf: giochi da giardino : Mini golf

    Un esempio di mini golf.Nei giardini è molto richiesto il gioco del minigolf, naturalmente per fare questo, dovrete disporre di un giardino abbastanza grande. Esso è un gioco adatto sia agli adulti che ai bambini. Naturlamente se l oinstallate per lo specifico utilizzo di adulti, vi sugeriamo di scegliere più stazion ie non una soltanto, cosi da poter trascorrere almeno un pomeriggio intero a giocare a golf con i vostri amici e parenti. Tutti gli accessori vanno comprati solo ed esclusivamente nei negozi che sono specializzati nella vendita di articoli per i giochi da giardino. Inoltre è importante specificare che il montaggio delle buche e degli edifici venga fatto da un esperto per evitare eventuali incidenti lungo il percorso.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO