Fucus tintura madre

Erboristeria: la pianta del fucus

Il Fucus vesiculosus, o comunemente chiamato alga bruna o quercia marina, è un'alga presente nelle coste dei mari a clima temperato e nelle coste dei paesi artici degli oceani Pacifico e Atlantico.Si sviluppa sopratutto tra scogli, e con la larghezza che può arrivare ai 100 cm, di colorazione verde intenso il fucus è ricco di elementi organici e inorganici molto utili al corretto funzionamento del nostro organismo. Non solo è presente una elevata quantità di proteine (14 g. ogni 100 g. di pianta) e Iodio, ma anche altri oligominerali come potassio, sodio, magnesio, ferro, e vitamine come la B1 e la C. Utilizzando la tintura madre di fucus, si ha quindi la possibilità di reintegrare nel nostro organismo componenti essenziali per il corretto processo metabolico e digestivo. Facilmente reperibile nelle erboristerie o in grandi supermercati, rendendolo quindi un rimedio naturale alla portata di tutti, il fucus ha anche delle controindicazioni se non usato nella giusta maniera e quantità consigliata. Da prestare quindi molta attenzione al suo utilizzo.
Pianta del fucus

HERING FUCUS VESICULOSUS TINTURA MADRE 125 ml - Qualità Farmaceutica -

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Erboristeria: che cos'è la tintura madre di fucus

Tinture madri In erboristeria, la tintura madre è l'estratto (o scientificamente chiamato la droga pura) di una pianta. Attraverso la tintura madre di madre di Fucus per esempio, possiamo integrare nel nostro organismo, una quantità rilevante di sostanze presenti nella pianta, attraverso la somministrazione di piccole quantità di estratto. Vitamine come niacina (B3), riboflavina (B2), tiamina (B1), Vitamica C, aminoacidi come Luteina e minerali come per esempio ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio, selenio, sono presenti in alte quantità in piccole dosi di tintura madre di fucus, un'estratto oltretutto di facile preparazione. Si pone in macerazione la pianta fresca (il "tallo") in una soluzione idroalcolica che non altera assolutamente i principi attivi e la qualità della pianta. Dopo un determinato tempo, si procede con la filtrazione e la spremituradel composto, estraendo quindi una soluzione alcolica, che tenuta alcuni giorni a riposo in condizioni particolari (luogo fresco e in assenza di luce solare), diverrà la tintura madre.

  • tintura madre La tintura madre rappresenta una preparazione di natura liquida che si può ricavare attraverso l'attività di estrazione svolta da un ottimo solvente come l'alcol.La tintura madre presenta un partico...
  • tintura madre calendula La calendula fa parte di quella categoria di composite erbacee che possono essere sia annuali che perenni: nella maggior parte dei casi, è una pianta che si coltiva con un chiaro obiettivo fitoterapic...
  • tintura madre propoli La propoli nasce grazie alla produzione delle api: per tale ragione, è costituita sopratutto da delle componenti resinose che le api sono solite trovare e poi raccogliere sugli alberi (in maniera part...
  • pilosella La Pilosella è una di quelle piante che presentano notevoli proprietà diuretiche e anche drenanti, che risultano spesso estremamente utili per contrastare in maniera del tutto efficace sia la ritenzio...

FUCUS estratto idroalcolico 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Utilizzi della tintura madre di fucus

Fucus commestibile Una volta che abbiamo preparato o comprato la nostra tintura madre di Fucus, per cosa possiamo utilizzarla? Nella medicina tradizionale cinese, la tintura madre di fucus viene utilizzata come rimedio per la caduta dei capelli, per aumentare il desiderio sessuale, e come integratore di calcio. Nella medicina occidentale e nella naturopatia moderna, viene consigliato invece sopratutto come regolatore del sistema metabolico, grazie alla presenza di un'elevata quantità di Iodio, che agiscono direttamente nel funzionamento della ghiandola tiroidea. Per questo motivo il suo uso più comune, e anche il più conosciuto, è quello nelle diete dimagranti, per la cura dell'ipotiroidismo, e per la cura dell'obesità. Però il fucus ha ottimi risultati anche per combattere l'inestetismi della cellulite, come diuretico e per combattere il problema della stipsi. Infatti l'acido Alginico, presente nella pianta, ha il potere di assorbire l'acqua presente nel nostro apparato digestivo, ingrossandosi di 25/30 volte (causando cosi perdita di appetito e assorbendo i liquidi in eccesso), trasformandosi poi in una mucosa che facilita il transito intestinale. Per questo stesso motivo è anche un'ottimo antiinfiammatorio interno, e alleato eccezionale contro l'acidità di stomaco.


Fucus tintura madre: Tintura madre di fucus: controindicazioni

Pianta di Fucus Chiaramente, come tutti i rimedi che ci offre la natura, anche la tintura madre di fucus ha controindicazioni se non vengono seguite le dosi. E' comunque consigliabile seguire il consiglio di un medico o un naturopata.Tra le controindicazioni più comuni della tintura madre di fucus, i più diffusi sono la diarrea e malessere di stomaco come nausea. Fortemente sconsigliato durante la gravidanza e l'allattamento (per non disequilibrare la funzione ormonale del bebè), la tintura madre di fucus se assunta in eccesso può causare ipertiroidismo, quindi da usare con molta precauzione in chi soffre abitualmente di problemi e disequilibri dell'apparato endocrino. Inoltre, per questa capacità sugli equilibri ormonali, durante l'adolescenza può causare acne. Stimolando la produzione di globuli rossi, il fucus può causare a lungo termine se preso in fori dosi e protratte eccessivamente nel tempo, anemia e mal assorbimento del ferro. Quindi, per quanto i suoi effetti benefici siano di gran lunga maggiori alle controindicazioni, è fortemente consigliato seguire le dosi date da un professionale della salute. Dosi da ricordarsi di assumere una ora prima dei pasti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO