Tutorial come fare i fiori di carta

Rose, anemoni, papaveri, ecco come fare i fiori di carta

In natura ne esistono miriadi di combinazione di colori, forme e profumi, ma senza dubbio l’elemento che mette tutti d’accordo è che i fiori sono tutti belli. Composti a volte da un solo petalo, come le calle o le campanule, o da mille petali dalle diverse dimensioni come le rose o le dalie, tutti i fiori possiedono quel quid che li rende ammalianti. Impossibile, quindi, resistere alla tentazione di riprodurli usando materiali non deperibili, come per esempio la carta. Per fare fiori di carta avremo bisogno di scegliere il nostro soggetto da riprodurre e osservandone attentamente le caratteristiche. Un anemone ha la corolla grande e i petali, non troppo numerosi, sono corti e larghi. Un papavero ha pochissimi petali rossi e una corolla nera nascosta, al centro, come un tesoro. La gerbera invece, ha tantissimi petali, lunghi e sottili, disposti a raggiera, più piccoli al centro vicino la corolla, più lunghi all’esterno. Osservare queste caratteristiche ci permetterà di riprodurre infiniti modelli, usando la stessa tecnica che ora impareremo.
Anemone di carta

10pcs 10 Inch Carta Velina Pompon fiori di carta festa di nozze Decor Craft per feste e matrimoni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,73€


Preparazione del lavoro

Papavero di cartaPer creare i nostri fiori di carta dovremo procurarci alcuni semplici attrezzi. Innanzitutto sceglieremo la carta dai colori che più ci piacciono o che meglio simulano il fiore che vogliamo creare. La classica carta da fotocopie è disponibile in diversi colori, è economica e sarà una buona alleata per fare prove prima di raggiungere il risultato perfetto che più ci soddisfi. Quando avremo trovato le giuste proporzioni potremo raffinare la ricerca e usare carte più sofisticate, con trama a vista, artigianali, ricavate da fibre diverse dalla cellulosa, tinte a mano. L’elenco è lungo, un negozio di belle arti ben fornito non mancherà di offrire spunti creativi. La colla, che bel dilemma! Vinilica o a caldo? Il quesito lo scioglieranno soltanto la pratica e il gusto personale, andranno comunque bene entrambe. Infine, forbici adatte a tagliare la carta, bisturi per i tagli di precisione, perfetti quelli usa e getta che si trovano in farmacia, ma attenzione però perché sono pericolosissimi! Le pinzette dalle punte sottili e allungate completano il necessaire del perfetto fioraio di carta, ma non sono indispensabili.

    IRPot - 12 LANTERNE BIANCHE GALLEGGIANTI LUMINOSE FIORE DI LOTO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,5€


    Eccoci pronti per fare i fiori di carta

    Ghirlanda di fiori di cartaLa prima cosa da fare è disegnare la sagoma. Esistono siti da cui scaricare i template pronti da stampare, ma se vogliamo fare a mano libera ecco alcuni trucchi. Disegniamo su un cartoncino leggero un cerchio, con un compasso o con una moneta, poi dividiamo la circonferenza in sezioni equidistanti, infine disegniamo intorno un cerchio più grande, ancora col compasso o con un bicchiere, la precisione ci aiuta a fare un buon lavoro, ma non esageriamo. Adesso diamo forma ai petali intorno al cerchio più piccolo senza superare il bordo del cerchio grande seguendo la divisione fatta sulla circonferenza. Ecco pronta la nostra sagoma, ritagliamola e usiamola per riportare la forma tutte le volte che vogliamo sulla carta con cui faremo il fiore, quindi ritagliamo. Ora modelliamo delicatamente ad uno ad uno i petali piegandoli verso il centro e arrotondiamo le punte per far perdere rigidità alla carta. Facciamo una piccola pallina di carta e fissiamola con una goccia di colla alla prima sagoma e incolliamo via via tutte le altre facendo attenzione a non stropicciare i petali. Et violà, ecco il nostro fiore di carta pronto per essere portato all’occhiello.


    Tutorial come fare i fiori di carta: Tante varianti per fare fiori di carta

    Giglio di cartaQuesto che abbiamo appena visto è il procedimento base per fare i fiori di carta generici. La fantasia è l’unico limite per creare innumerevoli varianti, reali o che strizzano l’occhio al surreale. Proviamo a cambiare le proporzioni dei due cerchi, per esempio, il primo molto piccolo e il secondo molto grande, per disegnare tanti petali lunghi e sottili che andranno bene per una gerbera. Tracciamo i petali più o meno affusolati, cosa succederebbe se li stilizzassimo a forma di cuore, o seghettati? Con un bisturi potremo fare delle decorazioni da incidere direttamente dentro ciascun petalo. Una pinzetta affusolata ci aiuterà ad arrotondare con maggiore precisione. Possiamo sperimentare anche con l’assemblaggio dei pezzi, allineandoli uno sull’altro o sfalsandoli leggermente per creare volume. Infine potremo creare sagome di dimensioni decrescenti o addirittura diverse per montare ricche e voluminose dalie. Tu quale variante vuoi sperimentare?


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO