Cachi

vedi anche: Kaki

L'irrigazione

L'albero del cachi può raggiungere altezze superiori a 6m. La pianta adulta generalmente non necessita di interventi supplementari. La piovosità stagionale dovuta alle naturali precipitazioni atmosferiche dovrebbe essere più che sufficiente. Gli unici accorgimenti vanno seguiti nella fase iniziale della crescita, quando la giovane piantina gradisce un apporto idrico il più costante possibile. Per coltivare una sola pianta di cachi non è indispensabile installare un impianto di irrigazione fisso ma per coltivazioni di più grandi dimensioni sarebbe opportuno farlo. L'annaffiatura deve essere alla base della pianta e non sul fogliame che potrebbe ingiallire per l'azione diretta dei raggi del sole sulle goccioline d'acqua. Per cui il momento migliore per azionare l'impianto è la sera dopo il tramonto o nelle ore del mattino.
Coltivazione cachi

1 PIANTA DI KAKI CACHI MELA ALBERO DA FRUTTO POLPA SODA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Come curare

Cachi maturazione L'albero di cachi non ha particolari esigenze e può essere coltivato con successo anche dalle persone poco esperte in tema di giardinaggio. Non si coltiva mai a partire dal seme, a meno che non si voglia poi innestare. Generalmente, visto anche il prezzo ridotto, si acquista un esemplare giovane ma già sviluppato che dopo una paio d'anni sarà pienamente produttivo nel nostro orto o nel nostro giardino. Il vivaista di fiducia saprà darci tutti i consigli necessari per il trapianto che potrà avvenire a radice nuda o, preferibilmente, col panetto di terra contenuto nel vaso originale. Sarebbe meglio procedere col trapianto in autunno o in inverno, in modo che a primavera il cachi riprenda l'attività vegetativa e l'anno successivo la fruttificazione. Inizialmente si possono operare delle potature ma quando la pianta sarà adulta non si renderanno più necessarie, se non per mantenere la chioma in ordine con la forma che preferiamo.

  • Albero cachi mela I cachi mela non sono piante particolarmente esigenti in termini di apporto idrico. Ovviamente le giovani piante sono molto più sensibili alle annaffiature. I cachi mela acquistati nei vivai vanno irr...
  • Cachi maturi Il cachi è un albero di media grandezza, che può raggiungere i 10 metri circa d'altezza. È una pianta che viene usata anche per scopi ornamentali, dati i suoi contrasti di colore tra l'estate e l'autu...
  • alberofrutti Gli innesti sono delle pratiche colturali che consistono nell’unire tra loro due parti di pianta appartenenti alla stessa famiglia. Praticati in agricoltura e giardinaggio, queste tecniche permettono ...
  • generalitã  delle piante da frutto Il ciclo vitale che riguarda le colture arboree da frutto si caratterizza per essere formato da ben tre stadi che hanno cadenza periodica: il primo viene definito stadio giovanile, mentre il secondo è...

Valex 1486348 Raccoglifrutta, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,98€


Il terreno di coltivazione

Albero kaki Il cachi dopo un po' di tempo dal trapianto si adatta bene a tipologie di terreno molto differenti tra loro. Predilige tuttavia una lavorazione preventiva in profondità, con una zappatura e una vangatura energiche. Sebbene il substrato possa essere anche poco sciolto, è utile assicurare un buon drenaggio. Per quanto riguarda la concimazione non è necessario intervenire se il terreno è già fertile. In alternativa possiamo aggiungere del fertilizzante organico, del letame maturo e del compost casalingo. Dopo che il terreno avrà assorbito i nutrienti sarà possibile trapiantare il cachi. Non serve concimare quando la pianta è adulta e, nel caso si ritenga opportuno, possiamo interrare alla base della pianta un po' di compost o dell'altro concime organico. Il cachi tollera anche periodi di siccità prolungati e precipitazioni abbondanti purché non provochino ristagni idrici.


Cachi: Clima e avversità

Cachi raccolto L'albero del cachi andrebbe collocato preferibilmente a tutto sole, dove l'irraggiamento diretto arriva per buona parte delle ore della giornata. Essendo una pianta che può raggiungere i 10m di altezza è opportuno lasciare lo spazio necessario per una corretta crescita, evitando di posizionarlo vicino a ostacoli o piantandone più esemplari ravvicinati. Nei primi anni l'alberello è maggiormente sensibile agli inverni freddi. Se le temperature vanno sotto gli zero gradi è meglio aspettare a trapiantarlo e tenerlo in vaso in modo da poterlo mettere al riparo. Altrimenti si può proteggere la pianta con un tessuto apposito da giardinaggio. Quando l'albero sarà adulto resisterà anche a inverni gelidi purché non estremi ed esageratamente lunghi. Per quanto concerne il caldo non si registrano problemi legati alla siccità ed è sufficiente intervenire con annaffiature supplementari. Per combattere l'attacco di insetti e parassiti si possono utilizzare prodotti antiparassitari e antifungini specifici. L'unico accorgimento è fare attenzione al vento, situazione che andrebbe evitata quando progettiamo l'orto e decidiamo la collocazione del cachi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO