Lamponi

Quanto e come irrigare i lamponi

Il lampone è una pianta semplice da coltivare e, dopo le fragole, anche una delle più produttive. Predilige i climi freschi, tipici della collina o della montagna dove le precipitazioni piovose sono abbastanza distribuite durante l'anno, mentre non sopporta lunghi periodi di siccità. Pertanto l'irrigazione deve essere frequente e regolare ma non troppo abbondante, evitando cioè il formarsi di ristagni d'acqua che potrebbero provocare marciumi a livello delle radici. Gli interventi di annaffiatura devono essere programmati in relazione alle condizioni atmosferiche: se il clima è fresco e piovoso può non essere essenziale intervenire personalmente, mentre se il clima è più torrido allora si riterrà necessario bagnare il terreno anche quotidianamente mantenendo ben idratate le piantine di lampone.
piante lampone

10 piante da frutto frutti di tutti i tipi oltre 400 varietà a tua scelta frutti di tutti i tipi frutta a scelta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 90€


Come coltivare la pianta di lamponi

Piante di lamponi È preferibile piantare i lamponi alla fine dell’autunno, ma se il tempo lo permette si possono comprare delle piantine da mettere a dimora fino alla primavera. Coltivare il lampone a partire dai semi è alquanto difficoltoso, pertanto è preferibile procurarsi dei polloni maturi da mettere a dimora direttamente nel terreno. I polloni non sono altro che rametti che si riproducono direttamente dalle radici della pianta o da un ramo opportunamente tagliato e vengono utilizzati per effettuare le riproduzioni per talea. Le piante di lamponi devono essere sistemate a 40-50 cm l’una dall’altra dove andranno montati dei filari in cui le piante possono arrampicarsi. Le buche nel terreno dovranno essere profonde circa 7-8 cm, tanto da nascondere le radici della pianta facendo in modo, però, che le foglie inferiori non tocchino il suolo.

  • Coltivare lamponi E' molto semplice coltivare lamponi. Il nome scientifico della loro pianta è "rubus idaeus". Sono i protagonisti di molte preparazioni dolci e hanno la particolarità di mantenere intatte le loro carat...
  • Pianta di lamponi I lamponi in coltivazione non richiedono un terreno particolare per crescere. Chiaramente un terreno ben concimato ci darà risultati ottimali. Quando pianteremo il lampone, sarà bene vangare il terren...
  • impatiens Le impatiens sono delle piantine molto graziose dalla fioritura abbondante. Appartengono al genere Impatiens, che comprende circa 700 specie, e alla famiglia delle Balsaminaceae. Il nome di queste pia...
  • immagini mirtillo ho piantato in un vaso grande una piantina di mirtilli giganti insieme ad altri frutti di bosco, le indicazioni dicevano di metterla in un terreno acido, cosa che ho fatto comprando il prodotto apposi...

busta semi arachide arachidi gr 25 noccioline americane

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Come trattare il terreno per la coltivazione dei lamponi

lamponi maturi Il terreno ideale per la coltivazione dei lamponi è ben arieggiato, soffice, adeguatamente nutrito e con un pH leggermente acido. Inoltre, per una crescita rigogliosa e una produzione fruttuosa, è indispensabile che il terreno sia ben drenato in quanto la pianta di lamponi non tollera l’eccessiva umidità e i ristagni d’acqua. Prima di procedere con la coltivazione dei lamponi si consiglia di trattare adeguatamente il terreno con una vangatura superficiale e l’aggiunta di concime organico. Oltre alla concimazione antecedente alla coltivazione, è necessaria anche una concimazione di mantenimento. Durante l’autunno è bene aggiungere uno strato di concime organico e/o fertilizzante organico ai piedi della pianta. Spesso se si tratta di una produzione industriale, per motivi economici, vengono preferite le concimazioni chimiche (solfato ammonico, urea o nitrato di calcio) a quelle organiche.


Lamponi: Esposizione, malattie e possibili rimedi

Piantagione di lamponi Le piante di lamponi preferiscono posizioni ampiamente soleggiate o, al massimo, a mezz’ombra. La porzione inferiore della pianta dovrebbe sempre essere tenuta al fresco e al riparo dai raggi diretti del sole. Generalmente le coltivazioni di lampone non si ammalano con facilità, anche se i frutti attirano parecchi insetti e parassiti. Da ricordare è un particolare coleottero, chiamato proprio "verme del lampone", le cui larve si nutrono dei frutti scavando all’interno di essi delle gallerie e causando un blocco della crescita della pianta. Per prevenire la diffusione di questo coleottero si può intervenire con la sarchiatura del terreno in prossimità delle piante. Le radici dei lamponi sono soggette a malattie fungine, come la fusariosi e la verticillosi. In questo si rende indispensabile l'utilizzo di adeguati fungicidi.


  • lamponi pianta I frutti del lampone, o per usare il suo nome scientifico, del Rubus idaeus, sono deliziosi al gusto (oltre che fantasti
    visita : lamponi pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO