Nashi frutto

Caratteristiche principali

Nashi è un frutto asiatico poco conosciuto ed apprezzato in Italia. Si tratta del pero selvatico asiatico, nativo della Cina che ne è tuttora il primo produttore. In Italia è poco conosciuto anche se le coltivazioni sono attive dagli anni '80. Questa varietà asiatica di pero si può considerare parente del nostro pero, ma ha caratteristiche differenti. Il Nashi è tondeggiante ed ha una polpa succosa ricca di acqua e minerali quali magnesio e potassio; è croccante e simile alla mela, in America infatti è chiamato anche "mela-pera". Il sapore differisce dalle nostre pere europee, si tratta di un frutto dolce e fresco, forse un po' "piatto", ma gradevole e dissetante, ideale per mitigare la calura estiva. Viene anche chiamato "salad-pear", perché viene utilizzato in macedonie ed appunto insalate. In Cina è uso comune regalare i frutti Nashi come fossero cioccolatini.
Nashi frutto pianta

Nashi Kosui - Pianta da frutto antico su vaso da 20 - max 170 cm - 2 anni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Proprietà benefiche

Frutti nashi Le proprietà benefiche del frutto Nashi sono molte, oltre ad essere buono e dissetante, aiuta a reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione, ad esempio durante le giornate particolarmente calde ed afose. Si tratta di un frutto ricco di fibre che aiutano il naturale funzionamento dell'intestino. Rafforza il sistema immunitario, aiuta a mantenere il benessere della bocca e non intacca i denti con zuccheri e acidi. Il Nashi fa bene anche al sangue perché mantiene i livelli di zucchero, e abbassa inoltre la pressione sanguigna. Dona energia all'organismo, aiuta la costruzione dei tessuti e mantiene sane le ossa. Il frutto Nashi è inoltre povero di calorie ma ricco però di sali minerali (ferro, magnesio e potassio); è di grande aiuto contro i ristagni di liquidi nel corpo, e grande fonte di vitamine del gruppo B e C.

  • foto gelso Il gelso, nome comune per morus, appartenente alla famiglia delle Moraceae comprende un piccolo genere di alberi decidui, molto affascinanti per il loro sviluppo, che nel corso degli anni diventano co...
  • immagini mango Salve,una pianta di mango ottenuta da seme, se tenuta in appartamento riscaldato, può dare frutto edule?In Asia e America non credo che per ottenere manghi da frutto li riproducono con l'innesto...A r...
  • papaya2 La papaya, detta anche Carica papaya o Caricae papayae è un arbusto originario dell’America Centrale, diffuso ormai in tutti i Paesi con climi tropicali. Si presenta come un albero simile alla palma, ...
  • gelso Il gelso è un albero da frutto secolare appartenente al genere Morus e alla famiglia delle Moraceae. E’ diffuso in Asia, Europa e Nordamerica, ma le sue origini si riferiscono alla Cina orientale e ce...

PIANTA ALBERELLO DA FRUTTO ALBERO DI PERA NASHI 190

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Come coltivarlo

Piante nashi Coltivare il pero asiatico Nashi in Italia non è una novità, anche se poco conosciuto. Il nashi è una pianta abbastanza adattabile e con modeste pretese, coltivabile nella maggior parte del territorio italiano. Resistente al freddo, può risentirne nelle aree dove gli inverni sono miti perché non viene soddisfatto il suo "bisogno di freddo" , di circa 6-7°C come media. Il Nashi è anche abbastanza resistente alla siccità. Foglie ingiallite e scarsa vegetazione si verificano maggiormente a causa di terreni molto calcarei e con pH elevato, ma si può rimediare con chelati di ferro. Il Nashi viene quasi sempre innestato su semenzali di Pyrus communis, P. pyrifolia o altre specie poiché, a differenza delle pere europee, non è affine coi porta innesti di cotogno. La fruttificazione avviene già dal primo anno di eta' della pianta di Nashi, ma deve essere ottimale la condizione di impollinazione, grazie alla vicinanza di piante dal "polline compatibile" nelle vicinanze. È essenziale anche diradare i frutti, per permettere la prolificazione di nuove gemme. Il Nashi è resistente anche agli attacchi di parassiti, vulnerabile solo a quelli di carpocapsa, il "baco" che attacca i frutti di tutte le pomacee.


Nashi frutto: Il frutto in cucina

Frutto orientale Il frutto Nashi ha un sapore gradevole e fa bene all'organismo, succoso ed adatto a molteplici usi in cucina. Il consumo fresco è ideale, specie per dissetare, da solo o in aggiunta ad insalate con rucola e noci ad esempio. In Cina è anche utilizzato per arricchire gli stufati di carne. Gli chef italiani invece ci consigliano cotture brevi, specie per non alterarne la freschezza innata, ma sono ottime per gli usi classici delle parenti pere europee, via libera quindi anche a marmellate e torte di Nashi. Lo chef Jean Paul Martinengo ha sperimentato diversi piatti con il frutto Nashi, una di queste ricette prevede di spadellare le pere asiatiche con burro ed aggiungerle al baccalà. Un'altra idea divertente ci suggerisce lo chef, è utilizzare il Nashi come contenitore, per cuocere appunto all'interno del frutto dei ravioli dalla sfoglia sottile ripieni di foie gras. Un frutto il Nashi facile da usare in cucina, per preparazioni semplici, tradizionali ma anche moderne.


Guarda il Video
  • frutti asiatici Negli ultimi anni ne abbiamo sicuramente visti sempre di più sulle nostre tavole e all’interno dei principali supermerca
    visita : frutti asiatici

COMMENTI SULL' ARTICOLO