Visciole

Come annaffiare

Accanto alle dolcissime ciliegie ed ai duroni, frutti della varietà Prunus avium, ci sono altre tipologie di ciliegie identificate come acide, quelle della specie Prunus cerasus, detto appunto ciliegio acido. Del Prunus cerasus si distinguono le tre varietà più coltivate, Visciolo, Amareno e Marasco. Queste ciliegie acide si differenziano sia nel colore che nel sapore, secondo il grado di acidità. Per esempio le Visciole a differenza di Amarene e Marasche, sono di sapore meno acidulo e più dolce. È possibile avere una buona raccolta di Visciole anche solo dopo due anni dalla messa a dimora della giovane pianta. È necessario annaffiare il Visciolo correttamente, somministrando le giuste dosi di acqua, senza esagerare, per evitare ristagni idrici, causa di patologie fungine delle quali può soffrire la pianta. Inoltre è buona regola bagnare la pianta delle Visciole costantemente, possibilmente la mattina presto o nel tardo pomeriggio, dopo il calar del sole.
Pianta visciole

LAMPONE ROSSO RIFIORENTE pianta in vaso 12x12 (3 piante)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€


Coltivazione

Fiore amarena Il Visciolo è in grado di fruttificare presto, purché si lasci crescere liberamente la pianta. Limitando le potature nei primi anni, sui rami si formeranno numerose gemme a fiore, dopodiché la fruttificazione inizierà già dal secondo/terzo anno. Dunque coltivare le Visciole è semplice, basterà mettere a dimora la giovane pianta nel periodo primaverile e interrare le radici in un buca da riempire con terriccio misto a stallatico maturo. Eventualmente l'inserimento di un tutore aiuterà a consolidare l'apparato radicale e a correggere l'andamento della pianta. La produzione di Visciole aumenta piuttosto velocemente, infatti dopo quattro o cinque stagioni è buona regola coltivare il Visciolo procedendo con leggere potature di diradamento dei rami, dopo la raccolta delle ciliegie, per consentire ai frutti dell'anno successivo di prendere luce e maturare correttamente.

  • Raccolta amarene Le amarene sono il frutto di una delle specie principali di Prunus cerasus detto anche ciliegio acido, l'Amareno. Nelle differenti qualità si distinguono infatti le tre varietà di Prunus cerasus più c...
  • fiore di ciliegio Regalare un ramo di ciliegio fiorito indicava un ammirevole comportamento educato, secondo il significato ottocentesco anglosassone dell’epoca vittoriana mentre, in Cina, si riferisce ancora alla bell...
  • ciliegio Il ciliegio è una pianta che è in grado di arrivare a venticinque metri di altezza. I fiori del ciliegio sono ermafroditi e si sviluppano riuniti in corimbi da due fino a sei unità; il peduncolo di ci...
  • ciliegio Il ciliegio è un albero da frutto che permette di gustare uno dei prodotti più apprezzati in agricoltura: la ciliegia. Rosso, amaranto, dolce e succoso, questo frutto possiede ottime proprietà organol...

10 pezzi di avocado semi verde frutto molto Delicious Persea americana Mill Pera Seed facile da coltivare, semi della frutta per impianto Casa Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Concimazione

Fiore piante frutto Il Visciolo produce molte gemme da fiore sui rami di un anno, dopo due o tre anni sugli stessi rami si formeranno i cosiddetti "mazzetti di maggio", i gruppi di ciliegie disposte a ciuffo. È una varietà di pianta che si adatta facilmente a qualsiasi clima, infatti cresce tranquillamente anche in modo selvatico. Ama il sole e resiste al freddo, così come sopporta anche lunghi periodi di siccità. Tuttavia come tutte le piante di ciliegie, per ottenere abbondanti produzioni di frutta potrebbe essere necessario concimare la pianta delle Visciole. È buona regola somministrare del letame maturo o dello stallatico, almeno una volta all'anno, dopo la fioritura oppure in autunno. Il concime organico va posto ai piedi della pianta, dopo una leggera sarchiatura. In alternativa al letame è consigliata la somministrazione di prodotti fertilizzanti a base di azoto organico a lenta cessione.


Visciole: Malattie e rimedi

Foglie visciolo Le malattie del Visciolo sono le stesse che colpiscono l'Amareno e il Marasco. Tra le infestazioni di insetti sono frequenti gli afidi, ma a differenza delle varietà appartenenti al ciliegio dolce in cui spesso si rivelano devastanti, sul Visciolo e sulle altre ciliegie acide, gli attacchi si risolvono naturalmente, senza l'intervento di insetticidi. Altre infestazioni possono riguardare la mosca del ciliegio che anche in questo caso crea danni minori. Le malattie della pianta delle Visciole più temibili sono quelle causate dai funghi parassiti che possono provocare la morte della pianta. Il Visciolo attaccato da funghi si riconosce dalla formazione di cancri rameali, le foglie appaiono macchiate e i frutti si presentano con rigonfiamenti giallastri. Il rimedio è intervenire con gli specifici fitofarmaci nel periodo in cui la pianta perde le foglie e alla ripresa vegetativa in primavera.



COMMENTI SULL' ARTICOLO