concimi minerali

Concimi minerali

I concimi minerali sono dei fertilizzanti ottenuti tramite procedimenti chimici o lavorazioni industriali. Questa, almeno, è la definizione classica dei concimi minerali, i quali, a loro volta, vengono anche definiti chimici. In genere si tende a considerare chimici quei concimi ottenuti da composti non esistenti in natura, questa considerazione, però, non è sempre corretta, perché molti minerali sono esistenti in natura e da essi si ricavano moltissimi composti o sostanze usate nei concimi. I concimi minerali sono, infatti, composti da sostanze normalmente presenti in natura, quali l’azoto, il fosforo e il potassio; sostanze che per le loro proprietà nutritive sono dette macroelementi. La definizione di concimi minerali nasce proprio dall’origine dei costituenti principali dei concimi, eppure questa definizione viene tenuta debitamente separata da quella dei concimi biologici, organici o naturali. La differenza tra i vari termini di identificazione dei concimi dipende dal fatto che quelli minerali sono privi di carbonio, mentre quelli organici presentano anche questo elemento. Il carbonio, infatti, si forma dalla decomposizione o trasformazione di materia organica e rimane presente nei concimi ricavati proprio da questa trasformazione. Nei concimi minerali, ottenuti tramite reazioni chimiche e lavorazioni industriali, non è presente carbonio. Da qui la classificazione di fertilizzanti chimici. Esistono anche concimi definiti “organominerali” in cui il fertilizzante è in parte ottenuto da sostanze naturali e da sostanze di natura chimica.
concimiminerali

UREA CONCIME MINERALE SEMPLICE A BASE DI AZOTO CONF. DA 25 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€


concimi minerali: Usi

I concimi minerali sono ampiamente usati in agricoltura e giardinaggio per via delle loro formulazioni e delle loro praticità d’uso. Questi concimi possono, infatti, essere liquidi, in polvere o in granuli. Quelli liquidi e in polvere si possono somministrare con l’acqua di irrigazione perché hanno una capacità di rilascio immediato sul terreno e sulle piante. Quelli granulari sono, invece, a lenta cessione, perché rilasciano più lentamente le sostanze nel terreno. In base gli elementi da cui sono composti, i concimi minerali sono detti semplici o complessi. Quelli semplici contengono un solo elemento nutritivo, quelli complessi ne contengono almeno due. I concimi minerali con due elementi vengono detti “binari”, quelli con tre elementi vengono detti “ternari”. I concimi ternari più utilizzati sono quelli NPK, ovvero quelli contenenti azoto (N), fosforo( P) e potassio (K). I concimi semplici a base di azoto sono detti azotati. In genere, anche i concimi complessi che contengono un’alta percentuale di azoto vengono sempre detti azotati.

  • concimi I concimi sono dei composti a funzione fertilizzante usati in giardinaggio e in agricoltura per apportare al terreno e alle piante importanti sostanze nutritive. Forma, crescita, ciclo vegetativo de...
  • fertilizzantichimici1 I fertilizzanti sono dei composti chimici o naturali usati per migliorare le proprietà del terreno e per nutrire le piante. Queste ultime, di solito, assorbono autonomamente le sostanze nutritive disc...
  • produzioneconcime I concimi sono dei composti chimici o naturali che servono a fertilizzare le piante e il terreno. Oggi, vista la coltivazione su larga scala di milioni di ettari di colture, non si può più fare a meno...
  • concimiternari I concimi ternari sono dei prodotti di natura chimica contenenti i tre macroelementi indispensabili alla nutrizione delle piante: azoto, fosforo e potassio. Questi concimi vengono solitamente indicat...

Al.fe - Concime organo minerale NPK 6-5-12 e Magnesio - Per Orto Biologico - 5 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,8€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO