Creare un giardino fai da te

Consigli per creare un giardino fai da te

Molte sono le tipologie di giardino che è possibile realizzare. Innanzitutto occorre decidere se si vuole avere un giardino classico, roccioso oppure rustico. Un giardino classico risulta sempre perfetto da vedere, con siepi disposte in maniera geometrica perfetta e manto erboso tagliato alla perfezione. Richiede senza dubbio una costante attenzione e una manutenzione maggiore rispetto al giardino rustico, tipico delle case di campagna, che ha lo scopo principale di creare un angolo di verde senza niente di artificioso, ma in maniera assolutamente naturale. Se il terreno a disposizione presenta un ottimo drenaggio è possibile prendere in esame anche la realizzazione di un giardino roccioso. La caratteristica principale di questo tipo di giardino è la presenza di rocce non porose, alternate a pietre, intervallate da piante prevalentemente grasse. Il giardino roccioso viene generalmente realizzato in terreni in pendenza, che non permettano ristagno idrico e si trovino in posizioni particolarmente soleggiate.
Giardino classico

LE Stringa luminosa 10m, 100 LEDs in Rame Impermeabile Pieghevole Bianco Caldo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 14€)


Creare un giardino fai da te: quali piante scegliere

Giardino fiorito Dopo aver scelto il tipo di manto erboso per creare un giardino fai da te occorre decidere quali tipi di piante installare al suo interno. Se il giardino è di dimensioni abbastanza grandi si possono prevedere anche alcuni alberi, che garantiranno angoli di fresco durante l'estate, scegliendo delle piante sempreverdi che doneranno un po' di colore anche durante i mesi invernali. Se a delimitare il giardino vi sono spalliere o muri potrebbe essere utile collocare delle piante rampicanti che potranno coprire completamente il muro o la spalliera. Qualora all'interno del giardino si trovi uno specchio d'acqua potrebbero esservi collocate delle suggestive piante acquatiche. Poi ovviamente vi saranno tutte le piante fiorite, per creare zone molto decorative. Queste ultime sono, molto spesso, piante annuali, per cui dovranno essere poste a dimora ogni anno con l'approssimarsi della bella stagione.

  • giardino zen interno Quando si parla di zen, si pensa a qualcosa che abbia a che fare con la Cina o il Giappone, qualcosa insomma che è lontano dalla nostra cultura. In realtà non è proprio del tutto sbagliato il concetto...
  • giardino italiano decorato Il giardino all’italiana è un giardino che nasce e si sviluppa in Italia, un esempio di giardino spesso presente anche in altri paesi che hanno deciso di importarlo perché affascinati dal suo stile. I...
  • progettazione giardino zen La progettazione relativa a un giardino zen deve essere eseguita in maniera attenta e scrupolosa e soprattutto bisogna essere documentati in relazione al significato di ciascun elemento collocato all'...
  • giardino italiano Il giardino all’italiana è simbolo di un giardino preciso che si riferisce a uno schema che organizza nel migliore dei modi la vegetazione. Non esistono spazi dove la natura può essere lasciata in uno...

[100 LED 12 metri] luci della stringa, impermeabile leggiadramente Starry luci della stringa per fai da te, per Giardino, Strada, finestra, di danza, di nozze, Party, Natale, San Valentino, .... (warm White)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 8,28€)


Illuminazione esterna

Lampada da giardino Nel prendere in esame i vari passaggi per creare un giardino fai da te occorre porre molta attenzione anche alla collocazione dei punti luce. L'impianto elettrico dovrà infatti essere predisposto in fase di allestimento, per cui occorre avere idee molto chiare su quanti punti luce si vogliono realizzare e in quali punti devono essere collocati. Per la scelta del tipo di illuminazione il mercato offre molte soluzioni, tutte moderne e innovative: dalle lampade alogene a quelle solari, per arrivare ai più economici led. Se all'interno del giardino c'è un particolare da evidenziare, potrebbe essere un'idea originale porre uno o più faretti in quella zona. Una soluzione molto utilizzata e pratica è quella di porre dei segnapasso a energia solare lungo il vialetto di accesso che costeggia il giardino e conduce all'abitazione. L'illuminazione dovrà sempre risultare perfetta, per consentire l'utilizzo del giardino anche nelle ore serali e per mettere in risalto i punti più suggestivi che avrete saputo creare.


Come realizzare un impianto di irrigazione

Sistema di irrigazione giardino Dopo avere eseguito tutte le fasi di progettazione e costruzione del proprio giardino, occorre predisporre anche un buon impianto di irrigazione. Oltre a creare un giardino fai da te infatti occorre pensare anche alla sua futura manutenzione. Per mantenerlo sempre le piante che vi si trovano vive e fresche è necessario predisporre un impianto che provveda ad una corretta irrigazione anche nel periodo in cui, ad esempio, vi trovate fuori casa. Il primo passo da compiere per questa operazione è la progettazione. Si tratta della parte più importante, quella in cui dovrà essere decisa l'esatta collocazione degli irrigatori ed i loro gradi di irrigazione in base alle esigenze di acqua delle piante che avrete deciso di collocarvi. Gli irrigatori si dividono in due specie: statici e dinamici. Mentre i primi sono indicati per irrigare piccoli punti del giardino, i secondi coprono zone molto più ampie. Per coloro che non sono particolarmente esperti è consigliabile infine ricorrere ad un impianto a goccia, realizzato con un tubo in cui vengono fatti dei fori in corrispondenza delle zone da irrigare.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO