Laghetto

Laghetto

I laghetti di tipo ornamentale sono ormai diventati quasi un punto fermo di chi possiede un giardino o uno spazio verde; con la loro bellezza oltre a decorare e a rendere più allegro il nostro giardino, ci donano un senso di tranquillità e benessere. In commercio se ne trovano di ogni forma e dimensione, già arredati oppure da arredare con i numerosi e più disparati elementi decorativi che possiamo trovare nei vivai o nei negozi specializzati. Ci sarà capitato moltissime volte di passeggiare e notare questi bellissimi specchi d’acqua arricchiti di pesci, piante acquatiche dai bellissimi colori e forme, rocce di tutti i tipi, pompe che creano dei bei giochi d’acqua, uno spettacolo che può solo far bene alla nostra mente ed al nostro cuore. Costruire un laghetto non è un’impresa difficilissima, con tutte le decorazioni in vendita a nostra disposizione e con i preziosi consigli che ci daranno gli esperti, anche noi saremo in grado di realizzare il nostro laghetto, piccolo o grande che sia, ed essere orgogliosi della nostra creatura.
laghetto

Oase 36770 Laghetto Preformato, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 169,99€


Giochi d'acqua

Elemento fondamentale di un laghetto è, naturalmente, l’acqua e gli effetti che essa può produrre attraverso ruscelli, cascate, luci subacquee che, soprattutto la sera, rendono fatato e incantato il nostro laghetto. Oggi si trovano in commercio elementi di questo tipo sempre più simili a quelli che troviamo in natura, adatti sia per specchi d’acqua piccoli che grandi e di facile installazione in modo da rendere possibile a tutti la realizzazione di splendide composizioni ed effetti naturali.

  • laghetto Prima di procedere con lo scavo della buca, dobbiamo decidere dove sarà posizionato il nostro laghetto. Sarà opportuno non metterlo a luce del sole diretta in quando essa provocherebbe la comparsa di ...
  • laghetto acqua I laghetti d’acqua sono un elemento naturale che crea un piacevole effetto estetico all'interno del giardino. Si tratta di inserire un elemento naturale capace di arricchire lo spazio circostante. ...
  • Giardino mediterraneo Quando si realizza un giardino fai da te è bene prendere in considerazione diversi punti critici che riguardano principalmente la necessità di conoscere nozioni di botanica, architettura e il possesso...
  • Stagno artificiale Nonostante non esista una sostanziale differenza fra stagno e laghetto come impropriamente vengono denominati i laghi di piccole dimensioni, in realtà esiste un criterio preciso di distinzione. Si dov...

TELO PVC LAGHETTO 4X2MT; SPESSORE 0,5mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Tipi di laghetto

Quando decidiamo di acquistare un laghetto, possiamo scegliere tra i bacini interrati e fuori terra, laghetti in vetroresina molto resistenti alle varie intemperie, laghetti termoformati in materiale plastico, meno resistenti ma più economici, bacini con ricircolo d’acqua ecc.

In caso volessimo arredare il nostro laghetto con degli animali, ad esempio delle tartarughe, troveremo anche vasche fatte apposta per loro con degli spazi appositi per il cibo, delle scalette, luoghi dove possano nascondersi che potremo completare con altri elementi decorativi quali ghiaia, piantine o altro; realizzeremo così un ambiente quasi naturale dove le nostre piccole amiche potranno vivere in tranquillità.


Pompe e filtri

Un altro elemento particolarmente necessario per rendere più completo e meno statico il nostro laghetto, è l’installazione di una pompa, molto importante per il ricircolo dell’acqua, per creare bellissimi giochi d’acqua ma anche per mantenere vivo l’equilibro biologico. Per avere sempre un’ acqua perfettamente pulita, invece, sarà necessario applicare al nostro laghetto un filtro, anche di questi, oggi, in commercio, ce ne sono tantissimi e per tutte le esigenze.


Piante acquatiche

Elemento decorativo che davvero non può mancare in un laghetto sono le piante acquatiche che, con le loro forme ed i loro colori, danno un senso di allegria e serenità. Ne esistono davvero di vari tipi: sommerse, dallo sviluppo molto rigoglioso ed ampio, possono essere benissimo coltivate insieme a quelle ossigenanti; ossigenanti, chiamate così perché ossigenano l’acqua e la mantengono pulita e priva di odori sgradevoli, necessarie se all’interno del laghetto ci sono piccoli animali; galleggianti, come dice il nome stesso, queste piante acquatiche vanno messe appoggiate sul filo dell’acqua, anch’esse hanno la caratteristica di tener pulita e limpida l’acqua.

Dopo aver parlato dei diversi tipi di piante acquatiche che possono abitare il nostro laghetto, ora vi spiegheremo un po’ le loro esigenze e vi daremo dei consigli per mantenerle sane e belle.

Innanzitutto parliamo dell’acqua. Nel laghetto può essere messa acqua di rubinetto ma, prima di introdurvi pesci o piante, bisognerà lasciarla in riposo per qualche giorno e non andrà mai cambiata ma rabboccata soprattutto nelle stagioni più calde.

Le piante acquatiche necessitano di un terreno ricco di argilla e ricco di sostanze organiche che andrà messo sul fondo in uno strato alto almeno quindici centimetri.

Queste piante andranno interrate a circa cinque centimetri di altezza dal terriccio, prima di tutte si posizioneranno quelle paludose e infine le sommerse e le galleggianti.

In questo articolo abbiamo cercato di spiegarvi il laghetto, la sua composizione, gli elementi fondamentali e più decorativi. Come vi sarete resi conto anche voi, dar vita ad un laghetto non è particolarmente difficile, basta avere un po’ di buon gusto e seguire delle regole fondamentali soprattutto riguardo le piante acquatiche; ricordatevi sempre che quanto le scegliete, dovrete sì optare per quelle a voi più gradite, ma dovrete anche regolarvi in base allo spazio a vostra disposizione, all’ambiente e clima in cui vi trovate e, soprattutto, alle esigenze delle stesse. Sarà quindi cosa utile farvi consigliare dal personale esperto che troverete nei vivai e nei negozi specializzati, sarete così in grado di creare un bacino d’acqua bellissimo ed unico di cui sarete particolarmente fieri.




COMMENTI SULL' ARTICOLO