Agave blu

Caratteristiche dell'Agave blu

L'agave blu è una pianta molto pittoresca. Originaria del Messico è molto diffusa nel bacino del Mediterraneo. Essa viene usata per adornare lussureggianti giardini. La sua caratteristica struttura è costituita alla base da una rosetta da cui si dipartono le foglie che presentano una serie di spine ai lati e in punta. Esse, inoltre, sono lunghe, carnose e grasse con un alto contenuto di acqua. Nel deserto la pianta accumula riserve di prezioso liquido che poi sfrutterà nei periodi di siccità. Il suo ciclo vitale è circa 8-10 anni alla fine dei quali produce un'infiorescenza in cima ad un lungo stelo. Il suo habitat ideale è il clima tropicale ma si sviluppa bene anche in quelli temperati. Soffre le gelate invernali, per cui nel caso si volesse coltivare in climi freddi è necessario proteggerla.
Esemplare di <strong>agave blu</strong> o tequilana

Wholesome! - Agave blu grezza organica - 44 oncia.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,7€


Cos'è il succo d'agave blu?

Cuore di Agave blu Il succo d'agave blu è il prodotto che si ottiene dalla lavorazione della linfa della pianta. In Messico, i contadini, dopo averla piantata in vaste aree, la fertilizzano per circa 2-3 di anni. Visto che i tempi di maturazione della pianta variano dagli 8 ai 10, verso i 3 anni tagliano le foglie per accelerarne la crescita. In tal modo, la maturazione avviene prima rispetto al ciclo biologico naturale dell'agave blu. Quando la pianta giunge a maturazione viene prelevata la linfa. Quest'ultima, dopo essere stata filtrata, viene sottoposta a riscaldamento tramite il quale i carboidrati si trasformano in zuccheri con un processo detto idrolisi. Si esegue, quindi, una seconda filtrazione per ottenere il succo che si presenterà con una consistenza simile al miele ma con maggiore fluidità.

  • Agave coltivata in giardino Appartenente alla famiglia delle Agavaceae, l'agave americana è una pianta succulenta, originaria del Messico e diffusasi successivamente, nel corso dei secoli, nell'area del Mediterraneo e nelle regi...
  • aloe succo Il succo di Aloe viene estratto direttamente dalle foglie di un gran numero di piante che appartengono alla specie Aloe, una delle piante più famose per via delle sue numerose proprietà medicinali e b...
  • controindicazioni aloe L’aloe vera è una pianta che vive molto bene anche all’interno degli appartamenti ma può vantare una lunghissima storia come pianta “miracolosa” e panacea di tutti i mali: nell’antichità, infatti, ven...
  • bietola La bietola è una pianta originaria del bacino del Mediterraneo e presenta un ciclo vegetativo biennale, mentre nelle coltivazioni agricole viene ritenuta annuale solamente se si consuma la parte aerea...

Vivai Le Georgiche AGAVE AMERICANA BLU

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Proprietà benefiche dello sciroppo d'agave blu

Campo coltivato ad agave blu L'agave è una pianta che predilige i terreni sabbiosi ben drenati che contrastano i ristagni d'acqua. In funzione di ciò si può dedurre che i sali minerali contenuti nella sua linfa sono abbondanti. Calcio, potassio, magnesio e ferro sono presenti in quantità maggiori. Le vitamine A, B, C, D e K costituiscono una buona fonte di energia. Lo sciroppo che ne deriva ha un alto potere remineralizzante e ricostituente. Esso non riattiva l'insulina nonostante la sua dolcezza. Il fruttosio, infatti, è presente nella percentuale del 75%. Il suo uso è consigliato alle persone diabetiche sempre in dosi controllate. Quella consigliata è di non superare i 70 gr. al giorno di fruttosio. L'uso del succo come dolcificante nelle bevande come tè, caffè, tisane consente di abbassare i grassi nel sangue. Esso non ha retrogusto e non altera il gusto degli alimenti.


Succo d'agave blu fermentato

Cuori di Agave blu Lo sfruttamento dell'agave blu risale ad epoche remote. I sacerdoti aztechi consumavano succo d'agave fermentato. L'effetto dell'alcol gli consentiva di raggiungere uno stato d'ebbrezza durante le cerimonie religiose. In realtà, entravano in una dimensione mistica per sopportare la visione dei sacrifici compiuti su persone e animali. Dopo la conquista spagnola il prodotto venne ripreso e sottoposto a distillazione ottenendo il Mezcal. Per affinarlo adottarono lo stesso procedimento eseguito per il vino. Il Tequila, invece, come lo conosciamo oggi deve seguire un preciso disciplinare di produzione. Deve essere fabbricato in Messico e contenere almeno il 51% di distillato di agave blu. Ne esistono vari tipi in funzione degli anni e del metodo di invecchiamento. In commercio si trovano prodotti che contengono il "gusano", un verme tipico della pianta.



Guarda il Video
  • agave blu Il succo di agave si presenta come un dolcificante naturale che viene ricavato dalla linfa dell’agave blu, una pianta di
    visita : agave blu

COMMENTI SULL' ARTICOLO