Cedro

Come e quando annaffiare

Il Citrus medica, più comunemente conosciuto come Cedro, è uno degli agrumi più antichi, della sua pratica di coltivazione si hanno notizie di 2000 anni fa. Il Cedro può essere coltivato in forma di arbusto o di alberello dato che difficilmente supera i sei sette metri. I suoi rami spinosi hanno un portamento irregolare, le foglie sono di un bel colore verde intenso, i fiori bianchi e profumati regalano grandi agrumi dalla buccia tenera, ricchi di succo. Per annaffiare il Cedro correttamente che come tutti gli agrumi ha la necessità di acqua abbondante nei periodi estivi, è consigliabile aspettare che il terriccio sia asciutto tra un'annaffiatura e l'altra. Anche bagnare la pianta del Cedro con regolarità è molto importante, dato che non sopporta la siccità prolungata. Nel caso di pianta del Cedro in vaso, se possibile evitare il sottovaso, quando è indispensabile per non sporcare le pavimentazioni, è necessario evitare i ristagni, possibili cause di malattie fungine.
Cedri frutto

6 Piastre XL LUNGHEZZA INTERA in legno di cedro per griglia - confezione da 6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,56€


Come coltivarlo

Cedro pianta Oltre che per scopi ornamentali, grazie alla bellezza del colore acceso delle foglie e dei frutti, coltivare la pianta del Cedro può dare grandi soddisfazioni, in virtù delle proprietà che lo vedono impiegato in vari modi. Del frutto del Cedro deriva la scorza, utilizzata per la preparazione dei canditi, di marmellate e sciroppi, con i fiori si ottengono olii essenziali utilizzati in fitoterapia e profumeria. Con il succo si preparano buonissime bibite. Il frutto del Cedro ha un aspetto bitorzoluto, di colore giallo intenso, con buccia spessa. Questa conformazione lo rende povero di polpa, mentre il succo ha un gusto intenso, ricco di vitamine e sali minerali. Essendo come tutti gli agrumi di origine tropicale, per allevare il Cedro è indispensabile considerare che non è resistente alle basse temperature ed è sensibile a correnti d’aria e sbalzi di temperatura, dunque è consigliabile nella scelta della sua posizione, tener conto di eventuali protezioni. Le fioriture sono primaverili, estive ed anche tardive a Settembre. La più importante è quella estiva, perché fornisce i frutti della qualità migliore.

  • Pompelmo Come gli altri agrumi, anche il pompelmo è una realtà ormai consolidata in Italia sia come alimento sia come coltivazione locale, diffusa estensivamente soprattutto nelle aree dal clima più caldo e so...
  • innestoagrumi1 L’innesto è una pratica colturale che consente di ottenere una nuova pianta o nuovi frutti unendo parti di due piante della stessa specie o famiglia. L’innesto permette lo sviluppo e la propagazione d...
  • mandarino Il mandarino è un agrume che viene coltivato, in modo particolare, all'interno della maggior parte dei paesi che si trovano nel bacino del Mediterraneo, ma anche negli Usa e nella parte meridionale de...
  • cedro Il cedro (il cui nome scientifico è Citrus medica) proviene, almeno secondo la prevalente teoria, da paesi asiatici come l'India e la Birmania.Il cedro è una di quelle piante le cui origini riportan...

PIANTA di CEDRO PIRETTO albero di cedro pane in vaso 18 CM agrumi di sicilia h 110 cm AMDGarden

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Terriccio e concimi

Fiori cedro La pianta del Cedro per crescere rigogliosa e regalare profumatissime fioriture e abbondanza di grandi frutti maturi, preferisce terreni fertili e leggeri che consentano un buon drenaggio, quindi acidi e sabbiosi, ma anche ricchi di humus. Nel caso di messa a dimora della pianta del Cedro in piena terra, è importante che prima di interrare la zolla, sia il letto che i lati della buca, siano arricchiti con una miscela di abbondante letame maturo, terriccio fertile e sabbia, per consentire all'apparato radicale di attecchire rapidamente. Per concimare il Cedro in vaso, in primavera si cosparge la superficie del terriccio con letame maturo, eseguendo una leggera sarchiatura, seguita da un'abbondante annaffiatura, facendo sempre attenzione che non resti troppo a lungo del ristagno nel sottovaso. Eventualmente si prosegue con l'apposito fertilizzante per gli agrumi, durante tutta la bella stagione.


Cedro: Malattie e rimedi

Pianta agrumi Le malattie della pianta del Cedro più comuni, sono le stesse di tutti gli agrumi e riguardano gli attacchi di parassiti e virus. Tra i parassiti vi sono l'afide verde, bruno e l'afide del cotone. Nelle piantagioni gli afidi vengono generalmente tenuti sotto controllo e combattuti in modo naturale da coccinellidi e dagli imenotteri parassiti. In caso di pianta del Cedro molto infestata i rimedi sono di utilizzare i prodotti spray a base degli specifici principi attivi secondo il tipo di parassita. Tra le patologie del Cedro più insidiose vi sono le malattie sulle foglie e dei germogli, dei fiori e dei frutti, causati dalle Cocciniglie e dal Cotonello degli agrumi, il rimedio è effettuare interventi chimici, utilizzando oli minerali bianchi, avendo cura di trattare tutta la pianta. Infine anche la mosca della frutta può attaccare e compromettere i frutti del Cedro, il rimedio è installare le apposite trappole.


  • cedro frutto Il cedro (il cui nome scientifico è Citrus medica) proviene, almeno secondo la prevalente teoria, da paesi asiatici come
    visita : cedro frutto
  • cedro pianta Il cedro è una conifera diffusa sulle montagne dell’area mediterranea e nella zona himalayana; esistono poche specie di
    visita : cedro pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO