Lavorazione uva

La lavorazione dell'uva

Per chi non lo sapesse, lavorazione dell'uva e ciclo biologico della vigna vanno di pari passo, mentre la fase successiva è rappresentata dalla cantina, in cui ci sarà l'operazione vera e propria di vinificazione dell'uva.

Chi coltiva l'uva e produce il vino, sa molto bene che bisogna prestare attenzione a questa pianta fin da quando si trova nell'impianto e seguirla passo dopo passo fino all'imbottigliamento, in modo tale da poter realizzare un prodotto che sia certificato e di buona qualità.

La lavorazione dell'uva, quindi, è una fase particolarmente importante all'interno dell'intero processo di produzione del vino.

L'uva, infatti, è una pianta che ha la necessità di ricevere cure praticamente in tutte le stagioni: anche dopo che è stata raccolta, deve essere sempre trattata con la medesima attenzione.

E' importante non dimenticare mai un detto transalpino, che sostiene come “il vino nasce nella vigna e muore nella bocca”: ciò sta a significare che l'uva è un prodotto che si evolve praticamente lungo tutto il corso della sua vita.

lavorazione uva

BRICCHETTI COMBUSTIBILI DI VINACCIOLO A LUNGA DURATA IN SCATOLA DA 15 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,5€


Il lavoro nel vigneto

grappoli uvaLa prima fase della lavorazione dell'uva è sicuramente quella che parte all'interno del vigneto: si tratta di un'operazione meticolosa che non bisogna mai dimenticarsi e, in modo particolare, non si deve mai prendere sotto gamba.

Infatti, ciascun aspetto della lavorazione dell'uva deve essere studiato nei minimi dettagli: si parte dalla scelta della varietà che si intende coltivare, che dipende in buona parte dalle condizioni del clima della zona in cui si vuole iniziare la coltivazione, ma anche dalla tipologia dell'impianto fino alla natura del terreno coinvolto.

E' importante anche prestare la massima attenzione alla decisione sulla forma di allevamento da adottare, che ovviamente è legata alle condizioni pedo-climatiche della zona di coltivazione.

Importante anche scegliere il giusto sistema di potatura, non solamente per la stagione in corso d'opera, ma anche nel momento in cui sarà necessario effettuare il rinnovo delle pianta nel corso dell'anno successivo.

Proprio dalla tipologia di potatura che viene impiegata è legata a doppio filo anche la qualità delle uve coltivate e, di conseguenza, del vino che verrà poi prodotto, andando a determinare la concentrazione zuccherina, nonché lo sviluppo dell'intera pianta.

La scelta della potatura che si deve eseguire, come si può facilmente intuire, è una delle decisioni più difficili e a cui prestare la massima attenzione: un errore, in questo senso, può provocare conseguenze molto pesanti.

Infatti, una scelta non oculata sul metodo di potatura potrebbe anche determinare una cattiva concentrazione di zuccheri e di acidi, provocando la conseguenza peggiore che è quella di produrre dei vini di bassa qualità.

  • tintura madre uva ursina L'uva ursina si caratterizza per essere una pianta particolarmente importante in campo erboristico, per via delle sue notevoli virtù curative, dal momento che viene utilizzata con discreta frequenza i...
  • vite La vite si può considerare come una di quelle piante che vengono coltivate da diversi secoli: infatti, le testimonianze ci riportano addirittura fino ai tempi del Neolitico, senza dimenticare come anc...
  • uva americana L'uva americana è una delle uve più famose in tutte il mondo e si caratterizza per essere chiamata anche con il nome di “uva fragola”. Proprio l'uva americana è una delle viti che hanno una storia le ...
  • uva fragola L'uva fragola si caratterizza per essere una delle varietà più diffuse della pianta di vite. Tra le sue principali caratteristiche troviamo sicuramente il fatto di provenire dal Nord America e, inoltr...

HI96814 - Rifrattometro Digitale, scala da 0-50% Brix; 0-230°Oechsle; 0-42°KMW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 237,59€


La vendemmia

Un altro momento particolarmente importante nella lavorazione dell'uva è sicuramente quello rappresentato dalla vendemmia: in particolar modo, si tratta di una fase molto importante per le cosiddette uve bianche.

Infatti, in quest'ultimo caso, un errore nella vendemmia potrebbe anche voler dire abbandonare il progetto di un anno intero.

La raccolta degli acini è un altro aspetto che bisogna tenere in grande considerazione: infatti, devono essere raccolti in maniera tale che si possano conservare ancora integri. Ovviamente la raccolta degli acini deve essere fatta da professionisti, che possiedono un elevato grado di maestria ed un buon livello di esperienza nell'eseguire questa operazione.

Infatti, la raccolta degli acini è un'operazione fondamentale anche in virtù del fatto che poi questi ultimi spesso non possono essere tutti uguali per quanto riguarda il livello di maturazione.


Lavorazione uva: La lavorazione in cantina

La lavorazione dell'uva prosegue poi all'interno della cantina: si tratta di un altro luogo davvero molto importante per la produzione di un vino di qualità.

Anche in questo caso, è fondamentale evitare di fare errori: ecco spiegato il motivo per cui tutte le scelte devono essere valutate e ponderate molto bene, in modo tale da poter avere a disposizione le attrezzature corrette in relazione alla tipologia di vino che si ha intenzione di ottenere e delle lavorazioni che si possono effettuare.

Anche tutti i vari studi enologici che si devono portare avanti e il livello di esperienza degli individui che lavorano a stretto contatto con il vigneto sono fondamentali per quanto riguarda la determinazione dei tempi e la scelta dei processi di vinificazione corretta.

Uno dei principali pregi del vino è sicuramente derivante dal fatto che ciascuna stagione non può essere la stessa di quella precedente, sia per quanto riguarda le condizioni climatiche, così come per quanto concerne lo sfruttamento del territorio tanti altri fattori che non si possono monitorare.

Per quanto riguarda la vinificazione, quindi, è importante sottolineare come ciascuna stagione faccia parte di un progetto unico nel suo genere, che deve essere monitorato e accuratamente portato avanti con grande precisione e dovizia di particolari.

Il livello di maturazione delle uve e, di conseguenza, la loro concentrazione zuccherina, possono anche cambiare e in modo sensibile, andando a modificare di riflesso i tempi di fermentazione e di macerazione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO