Uva Regina

Caratteristiche

L’uva Regina si può considerare come una delle più importanti ed apprezzate uve da tavola, così come una di quelle maggiormente coltivate.

La prima caratteristica dell’uva Regina è sicuramente quella di comprendere ben due specie principali: l’uva che viene maggiormente rilasciata sul mercato è rappresentata dall’Incrocio Mathiasz 140, che è stato creato per la prima volta nel corso del lontano 1916 da parte dell’ungherese G. Mathiasz, per mezzo di un incrocio che prese in considerazione la varietà Perla di Csaba e la varietà Regina Elisabetta.

SI tratta di un incrocio decisamente precoce, che si caratterizza al contempo per avere una pregevole qualità e, proprio per tale ragione, si può considerare come una delle uve da tavola più importanti e conosciute, in particolar modo all’interno della penisola italiana.

La coltivazione dell’Uva Regina, infatti, si concentra in modo particolare nelle regioni meridionali, come ad esempio la Puglia e la Sicilia, che sono poi le principali produttrici ed esportatrici in tutto il resto dell’Italia.

Uva Regina

UVA REGINA BIANCA (1 PIANTA)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


La varietà

Uva Regina 2L’uva Regina si caratterizza per avere un ottimo livello di resistenza, in particolar modo nel corso dei trasporti (e questo aspetto la rende perfetta anche per essere portata in tutte le altre regioni italiane): si tratta di una caratteristica decisamente importante, dal momento che negli scambi commerciali una debole conservazione potrebbe andare a provocare danni ingentissimi a tutti i fatturati.

L’uva Regina può contare sulla presenza di acini piuttosto grandi, con una forma ellissoidale ed una buccia che si dimostra sempre piuttosto spessa, dall’ottima consistenza ed estremamente ricca di pruina, che funge da protezione per la polpa, decisamente fragrante e completa, anche per via di un’elevata concentrazione di zuccheri, che permette di garantire una certa dolcezza ed aroma al moscato.

La colorazione dell’uva regina è tipicamente dorata, con il grappolo che presenta delle elevate dimensioni, così come un peso che supera i 500 grammi, dalla forma a cilindro ed alata nella sua porzione superiore. SI predilige una coltivazione con la tecnica a cordone, mentre la potatura è, nella maggior parte dei casi, luga.

L’uva Regina, inoltre, non presenta un carattere di vigoria specifico, ma si dimostra sempre particolarmente produttiva, senza dimenticare come preferisca dei metodi di allevamento a cordone rinnovabile e, infine, la vendemmia deve essere eseguite verso gli ultimi giorni del mese di agosto.


  • tintura madre uva ursina L'uva ursina si caratterizza per essere una pianta particolarmente importante in campo erboristico, per via delle sue notevoli virtù curative, dal momento che viene utilizzata con discreta frequenza i...
  • vite La vite si può considerare come una di quelle piante che vengono coltivate da diversi secoli: infatti, le testimonianze ci riportano addirittura fino ai tempi del Neolitico, senza dimenticare come anc...
  • uva americana L'uva americana è una delle uve più famose in tutte il mondo e si caratterizza per essere chiamata anche con il nome di “uva fragola”. Proprio l'uva americana è una delle viti che hanno una storia le ...
  • uva fragola L'uva fragola si caratterizza per essere una delle varietà più diffuse della pianta di vite. Tra le sue principali caratteristiche troviamo sicuramente il fatto di provenire dal Nord America e, inoltr...

VITI INNESTATE "REGINA" PIANTINE PIANTA PIANTE DI VITE UVA DA TAVOLA FRUTTA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,32€


L'uva Regina Bianca

All’ uva Regina bianca si può assegnare, senza ombra di dubbio, il primato tra le diverse uve Regine, al giorno d’oggi incrociata con l’intento di attuare dei notevoli miglioramenti per ciò che concerne la qualità e le principali caratteristiche.

Si tratta di una particolare uva da tavola, che veniva già coltivata con una buona frequenza dai popoli antichi: secondo diversi studiosi, una delle prime zone geografiche interessate dalla coltivazione dell’Uva Regina potrebbe essere stata proprio la Siria e, in virtù dei floridi commerci dei Fenici, la sua diffusione conobbe l’intera area mediterranea e, ovviamente, con l’avvento degli antichi Romani, si estese all’intero continente europeo.

Ad ogni modo, l’Uva Regina bianca presenta delle origini a tal punto antiche che ciascuna area ha di fatto conosciuto delle varietà personalizzate, che vengono denominate con svariati sinonimi, nonostante appartengano all’uva Regina.

All’interno della penisola italiana, infatti, l’Uva Regina è estremamente diffusa anche con il nome di Pergolona, Regina di Firenze, Inzolia Imperiale e tanti altri ancora, anche se presenta una diffusione così poco circostanziata che è arrivata perfino d’Oltralpe, con la denominazione di Dattier de Beyrouth, mentre in Grecia si può trovare come Rasaki e in Romania come Aleppo, senza dimenticare l’Oceania, in cui viene chiamata Waltam Cross.


Coltivazione Uva Regina Bianca

L’uva Regina bianca è particolarmente conosciuta e diffusa per via della sua grande dolcezza, ma anche in virtù del fatto che riesce a resistere bene ai trasporti, aspetto che la rende sicuramente l’ideale per poter essere esportata un po’ in tutte le regioni italiane e non solo, ovviamente.

Ad ogni modo, rispetto all’incrocio di cui parlavamo in precedenza, l’uva Regina bianca viene allevata seconda la tecnica del tendone oppure a pergola, con la potatura sempre mantenuta lunga.

Si tratta di una specie che presenta un elevato grado di produttività, con dei grappoli dalla forma cilindrica dalle elevate dimensioni, con un peso che, al contrario dell’incrocio, è poco più leggero, dal momento che non va oltre i 400 grammi.

La coltivazione dell’uva Regina bianca avviene, nella maggior parte dei casi, all’interno di terreni particolarmente ricchi di organicità e molto freschi, che si possono lavorare in profondità senza problemi, sfruttando delle concimazioni di letame maturo.

Gli acini dell’uva Regina bianca si caratterizzano per avere le stesse caratteristiche proprie dell’incrocio, mentre l’epoca di maturazione avviene in modo piuttosto tardivo, visto che si verifica nel corso della prima settimana del mese di settembre.



  • uva regina L'uva Regina è una delle varietà più note e apprezzate di uve da tavola in tutto il mondo. Deriva da un incrocio dalle o
    visita : uva regina

COMMENTI SULL' ARTICOLO