Uva

Come irrigare l’uva

La vite da uva vive bene in terreni siccitosi, ma rimane comunque fondamentale irrigare se il periodo di siccità dovesse protrarsi per troppo tempo. L’annaffiatura è importante specialmente durante i primi anni della vigna e nei periodi estivi, per evitare che la scarsità di acqua rallenti la maturazione delle uve. Un periodo prolungato di siccità potrebbe influire in maniera negativa anche sulla qualità e sulla grandezza dell’uva. Al contrario, per l’uva da vino, un piccolo stress idrico alla fine della maturazione, migliora la qualità specialmente nei vini rossi. La tecnica di irrigazione maggiormente utilizzata è l’irrigazione a goccia, che somministra l’acqua poco alla volta, controllando la mancanza d’acqua della pianta in modo tale da garantire la massima produzione di frutti.
maturazione uva

Legofix Spago Biodegradabile X 500 Mt Per Legatura Vite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Come coltivare l’uva

Coltivazione uva nera Una volta scelta la tipologia di uva che si vuole coltivare, si inizia con la messa a dimora. La vite arriva a vivere anche cento anni, cosa da tenere presente prima della coltivazione. La vite necessita di molto spazio, quindi ogni pianta verrà distanziata di circa due metri dall'altra. Bisogna piantarla tra l’inverno e l’autunno, scavando una buca di cinquanta centimetri, eliminando i sassi e posizionando con cura le radici. Il terreno va arricchito con letame maturo e compost e successivamente si ricopre la buca pressando bene il terreno. Attorno al fusto bisogna scavare una piccola buca da annaffiare abbondantemente. Nel caso in cui la messa a dimora avvenisse in autunno, bisogna anche rincalzare il terreno intorno al fusto, ricoprendolo con paglia e foglie per proteggerlo dalle gelate.

  • tintura madre uva ursina L'uva ursina si caratterizza per essere una pianta particolarmente importante in campo erboristico, per via delle sue notevoli virtù curative, dal momento che viene utilizzata con discreta frequenza i...
  • vite La vite si può considerare come una di quelle piante che vengono coltivate da diversi secoli: infatti, le testimonianze ci riportano addirittura fino ai tempi del Neolitico, senza dimenticare come anc...
  • uva americana L'uva americana è una delle uve più famose in tutte il mondo e si caratterizza per essere chiamata anche con il nome di “uva fragola”. Proprio l'uva americana è una delle viti che hanno una storia le ...
  • uva fragola L'uva fragola si caratterizza per essere una delle varietà più diffuse della pianta di vite. Tra le sue principali caratteristiche troviamo sicuramente il fatto di provenire dal Nord America e, inoltr...

10 Barbatelle Innestate da vino Varietà SANGIOVESE Venduto da Egarden.Store

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,5€


Come concimare la vite

Viti giovani La concimazione dell’uva da tavola e da vino è un argomento molto discusso poiché ha conseguenze sulla piantagione, sulla terra e sull’ambiente. Una tecnica di concimazione usata frequentemente è la fertirrigazione, ovvero le sostanze nutritive vengono aggiunte all’acqua di irrigazione. Visto la grandezza e la pesantezza che raggiunge l´uva correttamente irrigata e concimata, è consigliabile installare dei pali in cemento per sorreggere l´impianto. Questa concimazione, va a contribuire al miglioramento delle caratteristiche chimiche e biologiche del terreno. Oltre che dalle radici, la vite ha la capacità di assorbire elementi nutritivi anche dalle foglie; per questa motivo i fertilizzanti vengono anche spruzzati sul fogliame. Rispetto alla concimazione al suolo, ha il vantaggio di erogare gli elementi direttamente alle foglie e agli acini.


Uva: Possibili malattie e rimedi

Vite infestata La vite da uva è soggetta a diverse malattie, come l’oidio, un fungo che attacca in caso di eccessiva umidità e con poco ricircolo di aria. Si presenta con una polvere bianca diffusa sui grappoli e i fiori. Deve essere combattuto a livello preventivo spargendo polvere di zolfo. Un altro fungo dannoso è la peronospora che sottrae il nutrimento alla pianta formando delle macchie gialle sulle foglie. In questo caso il miglior rimedio è l´utilizzo del rame o macerati di erbe. Anche alcuni insetti sono pericolosi per la vite, infestando la pianta e favorendo le malattie oppure attaccando le radici, distruggendole. L’unico metodo che risulta efficace, oltre ad eliminare le piante infestate, consiste nell’innestare delle viti europee su radici di viti americane; queste ultime tengono lontani i parassiti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO