Punteruolo rosso

Descrizione del punteruolo rosso

Il punteruolo rosso è un coleottero curculionide e possiede, in quanto tale, un prolungamento della testa chiamato rostro o proboscide, che negli esemplari maschili si manifesta coperto da una peluria compatta e scura. Il nome del parassita deriva dalla sua colorazione, rossastra con macchie nere; la lunghezza del corpo spazia tra i 20 ed i 50 millimetri, e le elitre si presentano di colore nerastro con striature. Alla base del rostro si trovano le antenne, mentre all'apice è localizzato l'apparato boccale, formato dalle mascelle, dalle mandibole, dal labbro superiore e da quello inferiore. Le larve, invece, possiedono un corpo chiaro privo di zampe e diviso in segmenti. Gli esemplari adulti possono vivere fino a sei mesi, e le femmine depongono più di duecento uova nelle fenditure del tronco delle palme.
Punteruolo rosso

UEBER Trappola per Il Punteruolo Rosso della Palma A Feromoni Insetticida, Multicolore, Unica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,4€


Come si manifesta

Larva punteruolo rosso Uno dei primi sintomi di un'infestazione di questo parassita è l'ingiallimento delle foglie delle piante colpite, unito ad un raggrinzimento che conduce, progressivamente, al loro totale deperimento. Le palme attaccate dal coleottero in questione mostrano all'inizio la chioma rivolta all'ingiù, totalmente priva di simmetria; se non si interviene con prontezza, essa può arrivare a cadere, in parte o completamente, e negli stadi più avanzati si giunge alla morte della pianta attaccata. Un ulteriore indizio della presenza del parassita è l'odore di marcio che si diffonde nell'ambiente tutt'intorno. Tutto questo accade perché le larve, una volta schiuse le uova in precedenza deposte nelle fessure del tronco, scavano delle gallerie all'interno delle palme tramite masticazione, fino ad arrivare ai vasi linfatici.

  • foto palma nana Le palme sono alberi dall'indubbio fascino, molto apprezzati per la loro ben nota caratteristica di donare all'ambiente in cui crescono una piacevole e accattivante connotazione da scena “tropicale”: ...
  • foto howea forsteriana Buon giorno, ho un problema per quanto riguarda l' Howea forsteriana, da qualche giorno la foglia più grande sta diventando sempre più color marrone. L'ho acquistata circa un anno fa, non so se ha una...
  • serenoarepens1 La Serenoa repens, conosciuta comunemente come Palmetto della Florida, è una palma nana che cresce prevalentemente nel Sud Est degli Stati Uniti. Appartiene alla famiglia delle Palmaceae e raggiunge a...
  • Una Kentia (Howea Forsteriana) Tra le piante d'appartamento, la Kentia è una delle più diffuse e apprezzate, per via del suo aspetto esotico, per la facilità di manutenzione e per la capacità di adattamento all'ambiente caldo secco...

adama TOTAL CE IDENTICO AL PERMEX 1 LT INSETTICIDA BLATTE PUNTERUOLO ROSSO ZANZARA TIGRE TAFANO ECC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,08€


Come prevenire il punteruolo rosso

Effetti punteruolo rosso È fondamentale conoscere non soltanto i rimedi per combattere il punteruolo rosso, ma anche le misure preventive da adottare affinché non si verifichi l'infestazione. Le palme devono essere mantenute in uno stato fitosanitario ottimale, poiché il coleottero attacca le piante più deboli: deve verificarsi un continuo controllo, se possibile anche con la partecipazione di esperti. Bisogna, inoltre, effettuare periodici interventi di potatura delle foglie secche e di cura di eventuali ferite o tagli presenti sulla palma; per quest'ultima operazione si possono utilizzare appositi mastici. Le parti malate devono essere asportate, i residui organici della potatura eliminati. Per intercettare l'arrivo degli esemplari adulti si possono utilizzare trappole a feromoni, ecologiche e di semplice installazione.


Punteruolo rosso: I possibili rimedi

Nematodi Per l'eliminazione di questo parassita si possono impiegare soluzioni sia chimiche sia biologiche. Tra le prime si annoverano appositi insetticidi autorizzati dal Ministero della Salute; essi vanno diluiti in acqua ed iniettati nel fusto, oppure somministrati esternamente bagnando la cima del tronco. L'operazione dovrebbe essere effettuata ogni mese, preferibilmente dalla fine di febbraio all'inizio di novembre. Tra le soluzioni biologiche, invece, vi è un nemico naturale del Rhynchophorus ferrugineus: si tratta dei nematodi entomopatogeni, capaci non soltanto di eliminare gli esemplari adulti, ma anche di raggiungere le larve all'interno delle palme ed attaccarle. Alla fine è necessario procedere ad una minuziosa potatura per ristabilire la palma danneggiata, e bruciare tutte le parti asportate.



COMMENTI SULL' ARTICOLO