erba giardino


partecipa al nostro sondaggio su: cosa sceglieresti per il tuo giardino?
cosa sceglieresti per il tuo giardino?

Erba giardino

Un giardino senza erba è come un “cielo senza stelle”. Forse non siamo stati molto originali perché abbiamo parafrasato le parole di una t-shirt dove si dice che un “uomo senza pancia è come un cielo senza stelle”. La differenza tra l’erba e la pancia è però notevole, perché la prima serve davvero ad arricchire la resa estetica di un giardino, mentre la pancia non arricchisce nessuno, né chi guarda e nemmeno chi ha la sfortuna di averla. L’erba che è in grado di esaltare l’estetica di un giardino è quella del prato, l’unica in grado di creare un’area naturale uniforme e perfettamente calpestabile. Quest’erba, purtroppo, può anche essere infestata da altre erbe cattive, che nascono approfittando di particolari spazi vuoti nel terreno o di specifiche condizioni climatiche. L’erba del giardino, per essere davvero integrata con lo spazio naturale esterno, deve essere ben curata e trattata al pari di una stupenda pianta ornamentale o di una persona. Gli interventi a cui sottoporre periodicamente ( o frequentemente ) l’erba del giardino sono il taglio, l’innaffiatura e la concimazione. Si tratta di operazioni che per alcuni possono risultare anche faticose. In tal caso si può scegliere l’erba sintetica, soluzione moderna e innovativa da applicare per i piccoli giardini o per gli spazi verdi sul terrazzo o sul balcone.

erbagiardino1

Wolf-Garten LR 25 3826020 Prato per risemina per 25 mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,07€


Caratteristiche

erbagiardino2 L’erba del giardino, come avrete intuito leggendo il primo paragrafo del nostro articolo, è uno degli elementi estetici più importanti dello spazio verde. In base alle proprie esigenze e ai propri gusti personali, si possono scegliere tappeti erbosi naturali o sintetici. I tappeti erbosi naturali si ottengono tramite la semina di erbe graminacee. Queste erbe si sviluppano dando origine a fili d’erba di diversa altezza e intensità di colore, ma anche di diversa resistenza e calpestabilità. Il risultato estetico dell’erba dipenderà sempre dalla miscela di sementi scelte. Alcune possono essere semi di macroterme, graminacee che crescono bene nei climi aridi e secchi, altre possono appartenere alle microterme, erbe che prediligono i climi freschi e ombrosi. L’erba da semina dovrà quindi essere scelta in base alla caratteristiche della zona i cui sorge il giardino. Uno spazio esterno ombroso richiederà un tappeto erboso di microterme, mentre un giardino soleggiato si presterà a una semina a base di macroterme. In alcuni articoli che compongono la sezione del nostro sito, troverete informazioni dettagliate sulla semina del giardino e sulle miscele di graminacee adatte a creare prati di diverso tipo e con differente grado di resistenza e calpestabilità. Chi non ha tempo per creare l’erba da semina può ricorrere anche al tappeto erboso pronto. Si tratta di un’erba naturale coltivata, tagliata e raccolta in rotoli, da posare sul terreno come un pavimento. Nei piccoli giardini su terrazzo e balcone si può optare anche per l’erba sintetica, cioè realizzata in tessuti e fibre che imitano l’erba naturale.

    Sementi Batlle - Prato rustico e decorativo

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


    Manutenzione

    La tenuta e la durata dell’erba da giardino dipendono dalle cure che questa riceverà nel corso del tempo. L’erba naturale da semina e a rotoli richiede accurate irrigazioni e concimazioni. Il prato da semina deve essere bagnato tutti i giorni, quando è cresciuto si può innaffiare ogni due giorni, da autunno a primavera. Per le annaffiature è meglio preferire le prime ore del mattino. In estate, le irrigazioni dell’erba vanno intensificate e devono essere preferibilmente quotidiane. Per queste è meglio preferire le ore serali o quelle dopo il tramonto. L’erba del giardino va concimata con fertilizzanti a base di azoto, fosforo e potassio, sostanze che, rispettivamente, favoriscono lo sviluppo dell’erba, rafforzano le radici e ne intensificano il colore. Il concime va distribuito tre volte l’anno, all’inizio della primavera, alla fine di maggio e nella seconda metà di settembre. Per evitare l’ingiallimento e la secchezza del tappeto erboso, bisogna procedere a far aerare il suolo liberandolo dei resti di vegetali secchi o di altra erba morta. Questa operazione si esegue in autunno e a primavera. Nei mesi autunnali si procede a inserire un forcone nel terreno, ogni 15 centimetri, mentre a primavera si procede a muovere l’erba del prato con dei rastrelli, in modo da rimuovere tutti i resti di erba morta e da pettinare l’erba sana.


    erba giardino: Vantaggi

    L’erba del prato naturale presenta molti vantaggi, tra cui assorbire l’anidride carbonica, filtrare i cattivi odori, abbassare la temperatura circostante, limitare i rumori e rilasciare ossigeno. Gli stessi benefici si possono ottenere anche con l’erba del prato a rotoli. Questa però deve essere posata immediatamente dopo l’acquisto, per favorire l’attecchimento delle radici al suolo. Ricordiamo che per la buona durata dell’erba del giardino, il terreno deve essere uniforme e senza avvallamenti. Questi, infatti, possono causare il mancato attecchimento delle radici del prato a rotoli o il mancato attecchimento della semina. Un terreno disomogeneo tende anche a far ammalare l’erba del prato da semina, causando spazi vuoti, crescita di erbe infestanti e presenza di formicai. Questi disagi si possono verificare anche quando il terreno è assolutamente incompatibile con la tipologia di erba scelta. I vantaggi dell’erba sintetica, a cui abbiamo dedicato un ampio approfondimento nella sezione del nostro sito, sono quelli della totale assenza di manutenzione e di lavorazione del terreno. Se l’erba artificiale non è di buona qualità si corre, però, il rischio di ottenere un prato con una scarsa resa estetica.


    Guarda il Video
    • erba da giardino Il giardino è un componente di casa molto ambito e desiderato, e chi lo possiede desidera il meglio per la bellezza e la
      visita : erba da giardino

    COMMENTI SULL' ARTICOLO