Giardini fai da te

Realizzare un prato verde

Una delle prime cose a cui si pensa immaginando un giardino è un bel prato. Il periodo migliore per cominciare a prepararlo è l'autunno. Per prima cosa il terreno va vangato in profondità, se l'area è limitata si può fare a mano. Si devono poi eliminare sassi, erbacce, resti di radici. Dopo aver lasciato riposare il terreno vangato per un paio di giorni, si provvede ad integrarlo con sabbia se il terreno è argilloso, oppure con humus se il terreno originario è sabbioso. A questo punto dissodare le zolle e spianare il terreno. Cospargere con diserbante anche più volte e lasciare il terreno incolto per una ventina di giorni. Riprendere con una leggera dissodatura prima di procedere con la semina. Per seminare lanciare i semi prima camminando in avanti e poi di traverso. Si può usare un semplice macchinetta seminatrice. I semi vanno interrati leggermente battendo il terreno con il dorso di un rastrello. Mantenere umido il prato con leggere innaffiature. L'erba crescerà in circa tre settimane; se si è in autunno inoltrato, rimandare il primo taglio alla primavera successiva.
Macchinetta per distribuire i semi

Pietre Bianche Naturali Sassolini Confezione 2Kg Decorazione Giardino Fai Da Te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


Le aiuole

Aiuola bordata con pietre Per abbellire e vivacizzare il giardino si inseriscono aiuole e piante. Sarà utile concentrare le piante in zone delimitate, usando cordoli, perché così sarà più facile passare a tagliare l'erba: piantine sparse qua e là creano un intralcio nel momento della falciatura e costringono a usare il decespugliatore. È consigliabile preparare prima un progetto di massima, stabilendo la posizione e la forma delle aiuole. Prima della semina dell'erba si installeranno i cordoli, così si eviterà di seminare nelle zone destinate ai fiori. Ci sono tanti tipi di bordure, le più economiche sono quelle di sassi. Semplici e resistenti quelle con mattoncini. Le bordure di legno necessitano di un minimo di manutenzione. Meno usate ultimamente quelle in cemento o in ferro. Nelle aiuole trovano posto solitamente le piante da fiore, con una regola semplice: le più alte in centro, le più basse ai bordi.

  • Angolo di giardino roccioso I giardini rocciosi sono spazi in cui si decide di far crescere soprattutto piante grasse, siano esse cactus a crescita lenta o altre specie che crescono più in fretta. La scelta varia anche per le di...
  • Sassi per giardino Alternare nel giardino sassi, ghiaia, pietre e piante di vari generi serve a creare ambienti variegati, interessanti da vedere, dinamici e soddisfacenti Davanti alle composizioni di sassi per giardini...
  • pratoverde Un bel prato verde è il sogno di tutti i proprietari di un giardino. Verde è, infatti, il classico prato all’inglese, quello che sovente si trova anche nei campetti sportivi e nei parchi pubblici e ch...
  • complementi per illuminazione giardino L’illuminazione del giardino solitamente viene progettata in fase di realizzazione dello spazio verde, poiché qualora si decida di utilizzare un’illuminazione tradizionale, è importante effettuare tut...

Yloxa KristallKlar - additivo concentrato per fontane, pareti e colonne ad acqua, cascate e nebulizzatori in ambienti interni ed esterni - bottiglia da 250 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,5€


Giardini fai da te

Angolo con giardino Uno dei più facili giardini fai da te da realizzare e di facile manutenzione è il giardino roccioso. Si deve scegliere un luogo un po' in pendenza in modo che l'acqua defluisca regolarmente. Bisogna poi togliere la terra e mettere uno strato di ghiaia per il drenaggio, ricoprendola poi con terra, mescolata con ghiaia e torba. A questo punto si decide dove mettere le pietre e dove le piante. Premesso che è sempre meglio scegliere pietre e piante adatte al luogo dove ci si trova, le pietre più usate sono il tufo che si trova in blocchetti, i ciottoli di fiume, quelli bianchi di Carrara e le rocce calcaree scelte per le loro irregolarità. Tra le piante, molto usate sono le conifere nane, sempreverdi e a crescita lenta, con numerose sfumature di verde. Da alternarsi con piante da fiore tipo la saponaria, le azalee insieme a crocchi e tulipani. Se si vuole dare una caratteristica mediterranea, si possono interrare alcune tipiche piante grasse oppure cespugli di origano. Tutte le piante dovranno essere potate con costanza per mantenerle basse.


Giardini verticali

Giardino verticale realizzato con pallet Molto originali sono i giardini fai da te verticali che si possono realizzare in modi diversi in piccole zone, magari a ridosso di un brutto muro. Il modo più diffuso è quello di realizzarlo con pallet o bancali. In questo caso bisogna foderare il retro del pallet con un telo molto spesso che contenga la terra. Dopo averlo riempito di terriccio, si interrano le piantine negli spazi vuoti. Si usano piante grasse, da fiore, aromatiche, crescendo creano un continuum di grande effetto. Se lo spazio è sufficientemente ampio, si può prevedere una zona pavimentata sulla quale potranno trovare posto un tavolo con sedie ed ombrellone. Oppure si potranno tracciare alcuni vialetti, bordati da siepi. Anche per la pavimentazione ci sono diverse soluzioni. Le più semplici ed economiche sono quelle che si trovano nei negozi fai da te: pedane realizzate in materiali diversi: legno, sassi agglomerati, oppure piastrelloni in ciottolo, in porfido o in PVC, tutte facili da posare auto bloccanti, relativamente economiche. Altri accessori per arredare il giardino sono fioriere di varie fogge, vasi, piccole anfore, statue. Il consiglio è di non eccedere con gli accessori, scegliere pochi, ma esteticamente belli.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO