Giardini verdi

La concezione del giardino verde

La realizzazione di giardini verdi si fa risalire agli antichi egizi. Famosi sono i giardini pensili di Babilonia. Essi erano così perfetti da essere considerati una delle meraviglie del mondo. Il giardino verde è un luogo di tranquillità e relax. Un tempo gli appartenti alle classi agiate amavano trascorrere il tempo passeggiando. Nel corso dei secoli la realizzazione dei giardini verdi seguì vari progetti in funzione dell'effetto che si voleva creare. All'italiana, all'inglese e alla francese sono gli esempi più classici. In seguito all'influenza orientale si conobbe l'esotico giardino giapponese. Gli elementi principali di un giardino verde sono aiuole, fontane, stagni, alberi, arbusti e angoli privati tra la vegetazione. Il progetto può prevedere l'estensione in pianura o con terrazzamenti.
Giardino verde di Boboli

wolketon pavimento stampi fai da te lastricato stampo cemento Stampo per lastricato stampi pietra Riutilizzabile vialetti giardino Parcheggio Patio 43 x 43 x 4 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Giardini verdi all'italiana

Lussureggiante giardino sulla Costiera Amalfitana Il giardino di Boboli a Firenze rappresenta un classico esempio di giardino all'italiana o formale. La sua realizzazione cominciò nel XVI secolo. Il progetto prevede di utilizzare terreni che non siano necessariamente pianeggianti. Terrazzamenti possono essere presenti e regalano uno spettacolare effetto panoramico. Le piante utilizzate sono alberi, arbusti sempre verdi, siepi e aiuole fiorite. Molti di questi giardini si realizzano su pareti a picco sul mare. Le siepi vengono potate al fine di dare una forma geometrica. Ruscelli partono dall'alto e sono intervallati da gioiose cascate d'acqua. Pergolati e angoli riparati da occhi indiscreti caratterizzano i giardini verdi all'italiana. In presenza di pareti collinari, si creano gradoni che rispettano un asse ben definito. Alla base sono presenti fontane con vasche che si perdono all'infinito sulla pianura.

  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • attrezzi da giardino Quando si parla di attrezzi per il giardinaggio, occorre fare una netta distinzione tra gli attrezzi di un giardiniere professionista e quelli di chi ha solo una passione per la cura del giardino. in ...
  • amaca tonda L’amaca è un oggetto che non nasce in Italia, ma ha origine dagli indigeni del sud America, ed è stata portata in Europa dagli spagnoli. L'utilizzo originario era quello di un letto, si usava cioè per...
  • tavolo da giardino Chiunque ama la natura e il verde, quando ha anche solo un piccolo giardino, è senz'altro fortunato perché può respirare aria sana e ammirare la bellezza dei fiori. Non è possibile, però, pensare di u...

Balconetta"Lolego" Kit 3+4Pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,15€


Giardini verdi alla francese

Tipico esempio di giardino alla francese I giardini verdi alla francese si possono scorgere nei grandi dipinti del '700. Il loro sviluppo si ebbe a partire da questo secolo. Un esempio illustre è la reggia di Versailles. Ettari di terreno vocati alla realizzazione di imponenti giardini sono stati protagonisti della storia di Francia. Feste, balli e cerimoniali si svolgevano tra la vegetazione di questi giardini. Prospetticamente si possono notare aiuole che si estendono all'infinito. Fiori e sabbia colorata sono utilizzati per comporre forme geometriche. I fiori all'epoca erano molto costosi e venivano interrati con vasi. Grandi canali con specchi d'acqua da cui spuntano statue con riferimento mitologico caratterizzano i giardini verdi alla francese. Ai lati viali di ghiaia consentivano il passaggio con carrozze. Boschi e vegetazione fitta limitavano i giardini. Tutto era concepito per stupire gli illustri ospiti.


Giardini verdi all'inglese

Giardino verde all'inglese Il giardino all'inglese si sviluppò nel XVIII secolo. Esso fu introdotto dagli inglesi che possedevano delle tenute in Francia. La sua principale caratteristica è di ricordare la natura selvaggia e incontaminata. Non segue un rigido schema. L'effetto che si vuole creare è quello di suscitare nuove emozioni dal brivido della scoperta. Un alternarsi brioso, allegro e malinconico. Gli elementi che lo costituiscono si susseguono in modo naturale quasi casuale. Il visitatore non ha mai una visione d'insieme del progetto. Passeggiare diventa un'escursione. Ruscelli, monumenti, tempietti, fontane, boschetti ed arbusti caratterizzano i giardini verdi all'inglese. La natura per quanto selvaggia possa sembrare non è mai incolta. Esempi illustri di giardino inglese sono a Palermo, alla reggia di Caserta e alla Villa Reale di Monza.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO