Origini agave americana

Origini e caratteristiche principali dell'Agave americana

L'Agave americana è una pianta succulenta, originaria del Messico e largamente diffusa in Sud America e nella maggior parte dei luoghi in cui il clima è temperato. La pianta può superare i due metri di altezza e presenta delle foglie dentate, di colore verde scuro e di forma triangolare, le quali possono raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. L'Agave americana è una pianta commestibile e dotata di ottime proprietà mediche, soprattutto diuretiche. Inoltre, dalle sue foglie si ricavano degli estratti attraverso i quali si producono bevande alcoliche come la tequila e il mescal, popolari in tutto il mondo. Una delle caratteristiche principali dell'Agave americana è la sua fioritura, la quale avviene soltanto una volta durante la vita della pianta, generalmente di circa 20-25 anni, e che ne precede la morte.
Tipica Agave americana

Aloe vera var. chinensis 20 cm, cactus, pianta grassa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16€


Esposizione e innaffiatura dell'Agave americana

Fioritura dell'Agave americana L'Agave americana predilige l'esposizione al sole. La pianta sopporta molto bene il freddo, anche se è sconsigliato tenerla per periodi prolungati in luoghi dal clima eccessivamente rigido, preferendone il ricovero in ambienti in cui la temperatura non scende al di sotto dei cinque gradi. L'Agave americana non necessita di innaffiature regolari, poiché si accontenta dell'acqua piovana e resiste in modo eccellente alla siccità. Nel caso in cui la pianta sia coltivata in vaso, si consiglia di effettuare delle innaffiature nel periodo primaverile e in quello estivo, così da consentirne un corretto sviluppo. Durante l'irrigazione bisogna evitare in modo assoluto che l'acqua ristagni ed è opportuno prestare attenzione a non bagnare eccessivamente le foglie. In caso contrario, la pianta potrebbe essere esposta all'attacco di parassiti.

    Graniglia marmo Rosso Verona 8/12mm sacco 25 kg sassi ornamento aiuole giardino

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


    Rinvaso e concimazione dell'Agave americana

    Agave americana coltivata in vaso L'Agave americana va rinvasata con cadenza annuale per quanto riguarda le piante giovani e con cadenza biennale per quanto riguarda le piante adulte. Oltre a cambiare il substrato, è consigliato sostituire anche il vaso, scegliendo un modello realizzato in terracotta di dimensioni adeguate allo sviluppo della pianta e che assicuri una perfetta traspirazione. La composizione del substrato deve essere costituita da terriccio universale, da sabbia e da materiale a granulometria grossolana, in modo tale da favorire un adeguato drenaggio dell'acqua, necessario per garantire alla pianta una sana crescita. Durante la primavera e l'estate, è opportuno fertilizzare l'Agave americana utilizzando un concime apposito per piante succulente. L'operazione è da effettuare ogni venti o trenta giorni.


    Origini agave americana: Moltiplicazione e cura dell'Agave americana

    Foglie di Agave americana Si consiglia di procedere alla moltiplicazione dell'Agave americana durante i mesi primaverili. Il metodo più indicato e utilizzato per riprodurre la pianta si basa sull'asportazione dei germogli che si formano sulla parte basta del fusto. Dopo alcuni giorni dalla raccolta, i germogli vanno interrati in un composto formato da terriccio universale e da sabbia, il quale va tenuto umido fino a che non avviene la radicazione. L'Agave Americana non è particolarmente soggetta ad attacchi parassitari. Il pericolo maggiore per la pianta è costituito dalla cocciniglia bruna. Per liberarsi dalla sua eventuale presenza è consigliato strofinare le foglie della pianta con dell'alcol, risciacquando abbondantemente al termine dell'operazione. Durante la primavera è opportuno applicare un fungicida e un insetticida.


    • agave americana Quello dell' Agave è un genere che racchiede un numero vastissimo di specie, molte delle quali sono ritenute di gran val
      visita : agave americana

    COMMENTI SULL' ARTICOLO