Convallaria japonica nana

L'irrigare

L'origine della Convallaria Japonica Nana è sia europea che asiatica, commercializzata con successo per il comportamento del fogliame fitto e carnoso, è una specie adatta alla realizzazione di tappeti erbosi all'ombra, anche sotto grandi alberi, conifere e laddove altre specie faticherebbero a infoltirsi. Valida soluzione anche per verdi bordure di aiuole fiorite, la Convallaria Japonica Nana produce bellissime bacche blu intenso. Resistente al freddo e amante dell'umidità, per annaffiare la Convallaria Japonica Nana sono idonee le tecniche di irrigazione a goccia, in modo da mantenere umido il terriccio. L'apparato radicale rizomatoso assumerà naturalmente dal terreno le risorse d'acqua necessarie alla pianta. E' possibile annaffiare a pioggia, ma evitando che le foglie vengano a contatto diretto con l'acqua, nelle ore più calde e soleggiate.
Convallaria Japonica Nana

100 bianco organico afghano Semi di papavero Papaver somniferum

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


La coltivazione

Bacche convallaria La Convallaria Japonica Nana è una delle specie più comuni, appartenenti alla famiglia delle Convallariaceae Horan. E' una pianta amante dell'ombra, caratterizzata dal fogliame fitto e verdissimo che può raggiungere altezze fino a 40 cm. Grazie alla sua propensione di crescere bene ai piedi degli alberi e nel sottobosco, per coltivare le Convallaria Japonica Nana non sono necessarie cure particolari, purchè si evitino posizioni soleggiate e siccità, condizioni che la rendono indispensabile nella realizzazione di folti tappeti erbosi, nelle zone più umide di parchi e giardini. Le piccole piante di Convallaria Japonica vanno messe a dimora a una distanza di circa 10 cm l'una dall'altra, in modo da consentire al rizoma radicale di gettare altre foglie e allargarsi. La loro crescita lenta infoltirà nel giro di qualche anno, creando tappeti erbosi di grande effetto con la fioritura di bellissime bacche.

  • Fiori della Convallaria majalis (mughetto) L'origine delle Convallaria è sia europea che asiatica. Tra le specie più conosciute vi sono la Convallaria majalis, meglio nota con il nome di mughetto e la Convallaria japonica. Pianta da sottobosc...
  • Piantina <em>convallaria</em> nana La Convallaria nana è una piccola pianta dal comportamento rizomatoso che si adatta in modo eccezionale in situazioni di ombra totale. Robusta e sempreverde la Convallaria nana cresce anche sotto a gr...
  • Fiori mughetto I mughetti sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae. Si tratta di una pianta rizomatosa che cresce spontaneamente in buona parte dell'Europa e dell'Asia. Le radici sono sottil...

1 PIANTA DI STRELITZIA REGINAE O UCCELLO DEL PARADISO IN VASO 14CM perenne

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


La concimazione

Bordura convallaria Il nutrimento di tutte le specie di Convallaria viene fornito in abbondanza dai resti lasciati a macerare e dall'humus formato dalle foglie cadute da alberi e cespugli, sotto ai quali le Convallaria crescono sane e rigogliose. Tuttavia potrebbe essere opportuno concimare la Convallaria Japonica Nana per infoltire il fogliame e potenziare la crescita lenta, tipica della pianta. Idonei sono tutti i fertilizzanti piante con radici a rizoma, uno su tutti la Cornunghia.La Cornunghia è un concime ricco di azoto, di origine animale preparato in miscela con altri elementi di natura organica e minarale, ottenuto per torrefazione dagli scarti delle unghie e delle corna, della lavorazione della carne. E' un tipo di fertilizzante a lento rilascio, perciò particolarmente adatto alla Convallaria Japonica Nana che ne assorbirà la quantità necessaria, nei momenti di maggiore necessità.


Convallaria japonica nana: Le malattie e i rimedi

Convallaria Japonica Nana Le malattie della Convallaria Japonica Nana sono spesso legate alla muffa causata da troppo ristagno di acqua nel terreno, il rimedio è spruzzare sulle pianta gli appositi spray fungicidi. Tutte le Convallaria amano l'umidità, ma possono ammalarsi di marciume radicale quando ad esempio il terriccio nel quale sono interrate non è abbastanza drenante, perciò le irrigazioni devono essere modulate secondo la giusta quantità di acqua. Un altro errore frequente legato all'irrigazione che può creare problemi alla Japonica Nana è l'utilizzo delle annaffiature a pioggia. Le piante nelle ore più calde patiscono il sole se riflesso sulle gocce di acqua avanzate sulle foglie. La Japonica Nana ama l'umidità nel terreno, perciò predilige l'irrigazione a goccia che assorbe gradatamente secondo le sue necessità.


  • convallaria L'origine delle Convallaria è sia europea che asiatica. Tra le specie più conosciute vi sono la Convallaria majalis, me
    visita : convallaria

COMMENTI SULL' ARTICOLO