Dianthus

Il dianthus: generalità

Il genere dianthus o, più comunemente, garofano, comprende decine di specie perenni, annuali o biennali, presenti in Europa, Asia e Nord America; appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae e la sua coltivazione risale all'antichità (circa 300 a.C.). Tutti i dianthus sono caratterizzati da fiori formati da una porzione tubolare, da cui spuntano cinque petali allungati, con il margine sfrangiato, di diversi colori e, a volte, maculati o variegati; sul fusto rigido, verde chiaro, sono presenti grossi nodi; il fogliame è color verde-grigio, lanceolato e di dimensioni ridotte. Coltivabile in terra piena e in vaso, il dianthus è presente in tantissime varietà, utili per i vari scopi: fiori recisi, aiuole o bordure; le sue dimensioni si differenziano a seconda della specie.
Bordura di dianthus

Fiore - Dianthus - Festival Viola F1 - 400 Semi Pellettati - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,26€


Il dianthus: coltivazione

Fiore di dianthus Il dianthus richiede un terreno asciutto e ben drenato, in quanto teme i ristagni idrici; in generale, non sopporta i terreni acidi, gradendo invece quelli calcarei; cresce bene anche sui suoli rocciosi. A seconda della specie, ama le posizioni soleggiate o in mezzombra; nei climi mediterranei sopporta temperature fino a -10°C, ma d'inverno sarà bene avvolgere la pianta con del tessuto-non-tessuto e ricoprire il terreno intorno alle radici con pacciamatura; le piante in vaso andranno esposte a sud o portate in ambiente chiuso. Per quanto riguarda le irrigazioni, durante il periodo di vegetazione il dianthus necessita di irrigazioni moderate, che dovranno poi essere ridotte d'inverno; in caso di coltivazione in vaso, come sempre le irrigazioni dovranno essere intensificate.

  • Apprezzato da secoli per la luminosità dei colori e per la lunga durata, il garofano dalla bellezza classica è un fiore che risulta immediatamente riconoscibile per i petali increspati e seghettati. P...
  • tagete Il tagete, detta anche garofano indiano, è una pianta fiorita erbacea. Appartiene al genere Tagetes, che comprende circa 50 specie di piante erbacee perenni e annuali, e alla famiglia delle Asteraceae...
  • chiodi di garofano L'Eugenia caryophyllata (che viene chiamata anche con il nome di Syzygium aromaticum) è un albero di modeste dimensioni, sempreverde, che proviene dalle isole Molucche e viene coltivato prevalentement...

Fiore - Dianthus - Festival Cherry Picotee F1 - 400 Semi Pellettati - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,26€


Il dianthus: concimazione e moltiplicazione

Piantine di dianthus Il dianthus va concimato all'inizio del periodo vegetativo, con fertilizzante granulare a lenta cessione, ricco di potassio; sarà però necessario fare attenzione a non esagerare, in quanto risulta sensibile a un nutrimento eccessivo.Relativamente alla moltiplicazione, il dianthus si propaga per semina o per talea.Semina: all'inizio della primavera, piantare i semi in un terreno misto a torba; mantenere il semenzaio a un'umidità costante, coprendolo con una pellicola di plastica trasparente. In 2 settimane i semi germoglieranno e, allo spuntare della quinta foglia, le piantine potranno essere trasferite in vasetti.Talea: va prelevata in estate dai getti non fiorali, possibilmente staccandola all’attaccatura di una foglia; piantarla poi in un misto di sabbia, torba e perlite, che andrà mantenuto leggermente umido.


Dianthus: Il dianthus: parassiti e malattie

Dianthus rossi Il dianthus, soprattutto le sue varietà perenni, è una pianta molto rustica e, quindi, resistente agli attacchi di parassiti e malattie. Tuttavia, alcune varietà annuali possono essere attaccate da diversi tipi di funghi, che colpiscono soprattutto le radici e il colletto della pianta. Inoltre, il dianthus può essere aggredito dallo oidio, o mal bianco, un fungo della famiglia delle Erysiphaceae: in questo caso, ridurre le annaffiature, in quanto i funghi si sviluppano in ambienti eccessivamente umidi, e, se in vaso, posizionare la pianta in un luogo ben aerato; infine, sottoporla a un trattamento con antioidici.Nel caso in cui il dianthus venisse attaccato dagli afidi, piccoli insetti verdi che si annidano sulla parte inferiore delle foglie, questi andranno combattuti con un prodotto specifico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO