Coltivazione zucchine

Condizioni e tecniche di coltivazione delle zucchine

Nella coltivazione delle zucchine non è difficile avere successo se si rispettano alcune condizioni e si seguono alcune regole fondamentali. La pianta di zucchino come tutte le Cucurbitacee è molto rigogliosa e sviluppa il suo impianto fogliare in maniera molto pronunciata, soprattutto in larghezza, richiedendo quindi un’area di coltivazione abbastanza vasta. La pianta richiede un clima temperato, un terreno soffice fresco e leggero, molto ricco di sostanze organiche. L’impianto deve essere riparato dal vento, costantemente umido e irrigato ma senza fenomeni di ristagno d’acqua, preferibilmente rivolto a sud. Le piante di zucchino temono le erbe infestanti per cui è necessario intervenire periodicamente con azioni di sarchiatura e leggera zappettatura, soprattutto alla base del colletto. La proliferazione delle infestanti può essere contenuta con la pacciamatura o la copertura del terreno sottostante le piante con teli di tessuto – non tessuto. Questa strategia contemporaneamente impedisce che i frutti si adagino a contatto diretto del terreno e rappresenta un ostacolo all'attività delle lumache.
Rigogliose piante di zucchine

Set di coltivazione Rondini & Zucchini von qued linburger Sementi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,15€


Semina e trapianto nella coltivazione dello zucchino

Piantine di zucchino in attesa di trapianto La coltivazione delle zucchine si può effettuare per semina diretta in pieno campo o per trapianto, con analogo successo. Nel primo caso dopo avere scelto l’area adatta, si prepara con largo anticipo il letto utilizzando letame o composto maturo, da interrare a 30 - 40 cm. di profondità. Giunto il periodo ideale, aprile – maggio, si semina provvedendo a sistemare 2-3 semi in buche opportunamente predisposte e riempite di terriccio mescolato a composto maturo, alla profondità di circa due cm. e ad una distanza di almeno un metro fra di loro. Si provvede poi a innaffiare leggermente l’area di semina, tenendola in seguito costantemente umida evitando fenomeni di stagnazione. Avvenuta la germogliazione si deve mantenere solo la piantina più vigorosa. Per la coltivazione dei zucchini tramite il trapianto si utilizzano vasetti riempiti di terriccio, in ognuno dei quali si seminano 2 – 3 semi e si riparano in un semenzaio protetto fino al momento della crescita della quarta fogliolina, quando si potrà eseguire il trapianto delle piantine più vigorose se è terminato il periodo delle gelate. Si consiglia di seminare e trapiantare in fase di luna crescente.

  • Zucchina con semi Avere un balcone non è come avere un piccolo orto, ma può ugualmente bastare per coltivare con successo alcuni vegetali. Tra i tanti, valutiamo le zucchine. Sono un ortaggio versatile, che piace prati...
  • Zucchine pronte per la raccolta Piantare zucchine è un'attività che richiede molto impegno e costanza. Le varietà di zucchine sono infinite e, per la scelta si deve tenere conto dello spazio che si ha a disposizione e della necessit...
  • zucchine La zucchina è una pianta annuale che proviene dall’America centro-sud, il suo portamento è cespuglioso. Il fusto di questo ortaggio può essere rampicante oppure strisciante, è molto flessibile. Le fog...
  • zucchineoidio Le malattie fungine rappresentano un vero e proprio flagello per le piante. Le specie colpite sono tante: ornamentali, da frutto e persino ortaggi. Le patologie da funghi fanno scempio anche negli ort...

Il Kit ortaggi stravaganti di Plant Theatre - 5 straordinari ortaggi da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Concimazione e cure colturali nella coltivazione dei zucchini

Pianta di zucchini ammalata La coltivazione della zucchina non va praticata nelle stesse aree di terreno se non sono trascorsi almeno tre anni. Può svilupparsi con maggior successo se si è provveduto a una ricca concimazione dell’area predisposta, si mantiene il terreno umido, libero da infestanti e arieggiato per mezzo di opportune zappettature. Per la coltivazione dello zucchino è particolarmente indicata la pacciamatura che concorre a mantenere l’umidità del terreno e proteggerlo. La serie di interventi accennati sono una garanzia per un rigoglioso, sano sviluppo delle piante ma non si possono escludere il manifestarsi di malattie e la comparsa di parassiti, anche a causa di un andamento sfavorevole della stagione. Tra le malattie si elencano l’oidio o mal bianco, che si manifesta con una muffa farinosa biancastra che colpisce le foglie e porta all’appassimento e alla morte della pianta, la peronospora si evidenzia con macchie gialle nelle foglie. Di fronte alle malattie si può tentare di intervenire con preparati a base di calcio, rame, zolfo o propoli. In ogni caso si mette in evidenza la necessità di procurarsi semi di varietà selezionate, ad alta resistenza.


Coltivazione zucchine: Cucina del prodotto della coltivazione della zucchina

Zucchina farcita L‘uso preponderante di acqua durante la coltivazione si ripercuote ovviamente sul frutto ottenuto, infatti nelle zucchine essa è presente nella percentuale del 90-92%, il contenuto di carboidrati è del 3% come quello delle proteine, irrisorio il contenuto di grassi mentre il rimanente è rappresentato da fibre, minerali, vitamine. La zucchina ha un bassissimo contenuto calorico, con proprietà diuretiche e antinfiammatorie, valori elevati di potassio che è un noto "defaticante" e di vitamina E, antiossidante. In cucina trova impiego nella preparazione di numerosissimi piatti, in combinazione con altri ingredienti, torte salate, come condimento della pizza, per i sughi di pesce, fritta o gratinata al forno. Ecco una ricetta in cui il sapore insipido della zucchina viene esaltato dalla carne, le zucchine farcite gratinate al forno: lavare e asciugare le zucchine, tagliarle a metà nel senso della lunghezza, scavarne la polpa interna e mescolarla con ricotta, parmigiano, un uovo, carne macinata, sale, pepe per ottenere un impasto abbastanza compatto con il quale si riempiono le zucchine che verranno poi passate al forno, per 20 minuti a 180° e infine gratinate.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO