Bromelia

La pianta di Bromelia

La Bromelia è un nome collettivo che sta a sintetizzare le piante appartenenti alla famiglia delle Bromeliacee. Sono piante caratteristiche dell’America centrale e delle isole indiane; vengono utilizzate per adornare gli appartamenti perché risultano essere sempreverdi, e non necessitano della luce del sole diretta. La Bromelia si presenta come una rosetta con delle foglie carnose di un colore verde chiaro. Dalle foglie si prolunga il fiore che di solito ha un colore forte ed acceso come il rosso e il giallo. Se coltiverete la pianta con cura e nei luoghi giusti, potete usufruire anche dei suoi frutti. I fiori della Bromelia possono essere di varie forme principalmente a spiga o a "imbuto" richiamano i colori caldi e talvolta si trovano anche nel bianco.
Bromelie

Snowflake Lampada del proiettore - Spotlight Paesaggio LED, multicolore parete della decorazione del giardino per la festa di Natale, corpo in alluminio e Grado impermeabile IP65 alta luminosità (fiocchi di neve Style) (modello di Natale) (fiocchi di neve Style)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,69€
(Risparmi 48,2€)


Ambiente ed esposizione

Bromelia rosa In Estate, la Bromelia necessita un esposizione al sole, perché in natura esse è un pianta che in genere si sviluppa nel sottobosco e per questo motivo sono lontane dai raggi del sole e ne hanno più bisogno di altre piante. La pianta però va posizionata dove c’è una buona luminosità, evitando il sole diretto , poiché potrebbe provocare la scottattura delle foglie. In inverno invece, bisogna fare tutt’altro tipo di trattamento, infatti in questi periodi le Bromelie vanno messe assolutamente in luoghi chiusi e lontani dalle intemperie, perché la Bromelia è una pianta molto fragile e come tale va salvaguardata.

    1 PIANTA DI GARDENIA RADICANS RADICANTE VASO 15CM esterno fiori profumattisimi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


    Terreno

    Il terreno dove viene posta la bromelia è di solito molto particolare, infatti deve essere un miscuglio di terriccio e sabbia. Questo perché la bromelia è un tipo di pianta che ha la proprietà di essere epifita.


    Messa a dimora e rinvaso

    bromelie La pianta viene messa in vasi che sono molto profondi, perché le radici della Bromelia, sono molto lunghe, a volte anche il doppio della pianta stessa. Il rinvaso va fatto circa 4 volte l’anno, e deve coincidere possibilmente con l’inizio delle stagioni; perché come abbiamo detto prima, la Bromelia è un pianta molto fragile e se non viene fatto un rinvaso all’inizio di ogni stagione, il cambio di temperatura potrebbe distruggerla.


    Annaffiature

    Per quanto riguarda l’annaffiatura da fare ad una bromelia, dovrete iniziare dal periodo di marzo , per finire ad ottobre. Saranno oggetto dell’innaffiatura sia il terreno che le foglie, e questo va fatto almeno una volta al giorno. Attenzione a quando arriveranno i periodi dove il clima sarà più rigido, perché la pianta non necessiterà più di tanta cura per l’annaffiatura, infatti dovrete agire ogni 25 – 30 giorni.


    Concimazione

    bromelia Anche per la concimazione dobbiamo attenerci al tipo di periodo climatico che c’è in un anno; se la temperatura è calda; la concimazione va fatta ogni 15- 20 giorni; se invece il clima è più freddo, questa operazione va fatta una volta al mese. Ci raccomandiamo però di scegliere il concime adatto per piante da appartamento, quando dovremo aggiungerlo all’acqua per innaffiare. Si prediligano concimi ricchi di azoto e potassio, per favorire le fioriture e lo sviluppo della nuova vegetazione.


    Potatura

    Se avremmo coltivato bene la nostra Bromelia, essa necessiterà di una potatura perfetta, ogni volta che entra nella ripresa vegetativa. Come ben sapete la potatura serve a tenere la chioma della pianta entro certi limiti per favorirne la crescita. Quando invece ci apprestiamo ad eliminare giovani germogli, entriamo in un’altra fase del trattamento che prende il nome di cimatura. La cimatura obbliga la pianta a infittire la chioma, e di conseguenza ci consente di avere un Bromelia molto più compatta e “cespugliosa”.


    Riproduzione

    bromelia La moltiplicazione della Bromelia non è da sottovalutare, infatti la riproduzione avviene per ogni sempre che la pianta produce durante la sua coltivazione. Molto spesso la riproduzione avviene staccando i germogli dalla pianta madre e mettendoli intorno alle foglie verdi che al tempo stesso riparano e “cibano” i germogli rendendoli al tempo stesso forti e pronti a crescere ; le piantine che nascono, vanno immediatamente rinvasate in un vaso molto più piccolo, e all’interno il terreno deve essere composto da un miscuglio di terriccio e sabbia.


    Fioritura

    La Bromelia è una pianta che può generare molti frutti, anche se di piccolissime dimensioni; il tutto però dipende dalla coltivazione che subisce la pianta; insomma dal trattamento; Infatti mentre in natura si possono trovare molti frutti in cima alla pianta; in appartamento è molto difficile trovare dei fiori, perché basta saltare un turno di concimazione o di annaffiatura che perderete il gusto di vedere i frutti sulla vostra piantina di Bromelia.


    Malattie e parassiti

    bromelia arancione La pianta di Bromelia, viene spesso colpita da dei ragnetti rossi che tendono ad attaccarsi alla coccinaglia. Inoltre la pianta può avere un aspetta da marciume pesante, se le innaffiature sono eccessive ed il terreno risulta essere drenante. La pianta è soggetta dei parassiti soprattutto nei periodi estivi e l’unico metodo per far si che la pianta non si ammali, è quello di spruzzare un antiparassita almeno ogni tre giorni. Ma state bene attenti a non esagerare, perchè potrebbe portare ad un ammalamento della Bromelia.



    Guarda il Video
    • bromelia Le bromeliacee sono piante di origine tropicale, molto coltivate come piante da appartamento; si tratta di piante sempre
      visita : bromelia
    • pianta bromelia Il genere Cryptanthus comprende circa 20 specie di piante sempreverdi originarie delle foreste asciutte del Brasile, tut
      visita : pianta bromelia

    COMMENTI SULL' ARTICOLO