Compresse

compresse e erboristeria

Le compresse rappresentano dei preparati farmaceutici che vengono create attraverso un'operazione di compressione, effettuata con adeguati strumenti, di sostanze solide, sotto forma di polveri o granuli.

Si tratta di una forma farmaceutica che si può differenziare in relazione alla destinazione.

Possiamo trovare in commercio, infatti, compresse semplici, tavolette, compresse masticabili, compresse sublinguali, compresse sterili, compresse solubili e così via.

compresse

Armolipid PLUS 60 compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38€


compresse di piante medicinali

compresse 2 Esiste un gran numero di piante che presentano notevoli effetti benefici che vengono utilizzate anche sotto forma di compresse.

Tra di esse, possiamo sicuramente sottolineare, il thè verde, cosi come la noce, il ginseng e l'ortica.

Si tratta di piante che sono in grado di garantire lo svolgimento di proprietà benefiche tra le più disparate e possono essere utilmente somministrate in compresse.

Ad esempio, per combattere l'artrosi possiamo trovare sul mercato diverse tipologie di compresse a base di ortica minore e vite comune; per curare i casi di depressione, una valida soluzione è rappresentata dall'assunzione delle compresse di olio di iperico, che si può ricavare proprio dall'omonima pianta.

Anche la centella asiatica è una pianta che viene abitualmente impiegata per la realizzazione di compresse, sopratutto per via delle sue proprietà benefiche nei confronti del tessuto connettivo, che risultano utili per contrastare ulcere varicose, pesantezza degli arti inferiori e altri disturbi.

Un'altra pianta che viene spesso utilizzata per la realizzazione di compresse è rappresentata dall'Eleuterococco, ovvero un arbusto di origine orientale, che dimostra importanti proprietà toniche, ma anche adattogene, dal momento che permette di dare nuova energia all'intero organismo.

  • acerola L’acerola è una pianta estremamente diffusa nel continente americano, in particolare in Sudamerica.Si tratta di un arbusto che può arrivare ad un’altezza pari a quattro metri e le principali coltiv...
  • compresse dimagranti Tra la grande vastità di prodotti e di preparati farmaceutici che sono presenti sul mercato, possiamo indubbiamente trovare anche le compresse dimagranti: non sono le uniche soluzioni, certamente, per...
  • compresse arnica La pianta di arnica viene utilizzata in campo omeopatico sopratutto per merito delle sue notevoli proprietà antinfiammatorie, ma anche analgesiche e antiecchimotiche.L'arnica viene impiegata per la ...
  • compresse effervescenti Le compresse si definiscono effervescenti nel momento in cui hanno la particolare caratteristica di presentare al loro interno , tra i vari eccipienti, un acido debole (che può essere rappresentato si...

Spirulina Biologica 500mg - 500 compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


perché utilizzare le compresse

Le compresse sublinguali hanno certamente il vantaggio di poter limitare o anche annullare l'incremento di peso che può verificarsi in seguito alla decisione di smettere di fumare.

Lo scioglimento delle compresse sublinguali è davvero molto veloce, con modalità d'uso estremamente facili.

Le compresse riescono anche a ridurre molto velocemente stati di irritazione, oltre la voglia continua di sgranocchiare qualcosa, così come eccessivi cambi d'umore in poco tempo o disturbi relativi alla concentrazione.

Le compresse si possono assumere congiuntamente con diversi farmaci, in maniera tale da esaltare, ad esempio, un incremento protettivo nei confronti dello stimolo di fumare, ma possono anche curare i sintomi dell'astinenza.

Tra i vari esempi di piante medicinali che vengono impiegate per la realizzazione di compresse, troviamo anche l'ananas: la ricca presenza di bromelina, consente indubbiamente di garantire lo svolgimento di una tipica azione fibrinolitica.

Le compresse a base di ananas trovano spazio anche all'interno dei trattamenti per la cura di digestioni difficili e cellulite.


come vengono prodotte le compresse

Per poter far diventare le polveri o i granuli nelle compresse che tutti conosciamo, è necessario svolgere un'opera piuttosto complicata, che consiste nell'aggiunta di eccipienti che possano accelerare il processo di compressione.

Questi eccipienti che vengono utilizzati per la compressione e per favorire una maggiore compattezza sono i lubrificanti, diluenti, glidanti, antiadesivi, disaggreganti e adsorbenti.

L'operazione successiva alla compressione vera e propria è rappresentata da cinque diverse fasi: ci stiamo riferendo alla gommatura, al pre-rivestimento, all'ingrossamento, alla finitura e alla lucidatura.

L'insieme di tali fasi si può chiamare con il nome di confettatura e permette di rivestire le compresse, in maniera tale da poter rimuovere o odori e sapori piuttosto sgradevoli, ma anche per garantire un'adeguata protezione nei confronti dell'umidità o dell'ossidazione.

In alcuni casi, l'operazione di confettatura può essere sfruttata unicamente per un miglioramento dal punto di vista estetico delle compresse.


quando non utilizzare le compresse

Chiaramente, prima di provvedere all'assunzione di qualsiasi tipologia di compressa, è fondamentale chiedere parere al medico.

In particolar modo è abbastanza facile intuire come si debba scegliere con cura la pianta con cui sono state create le compresse: in alcuni casi, infatti, è meglio evitarne l'assunzione nel periodo di gravidanza, dal momento che possono svolgere un effetto emmenagogo.

In altri casi, è fondamentale sapere se c'è una predisposizione allergica nei confronti di una particolare pianta contenuta all'interno della compressa: ovviamente, per poter evitare fastidiose reazioni allergiche, è meglio evitarne l'assunzione.


Compresse: prezzi compresse

Con la grande vastità di tipologie di compresse presenti in commercio si può facilmente intuire come vi sia anche una notevole diversità di prezzi, dal momento che il costo del prodotto si differenzia in base al numero di compresse ivi presente e in relazione alle piante medicinali che sono state utilizzate per la realizzazione di tale prodotto.

Nella maggior parte dei casi, il prezzo delle compresse non supera i trenta euro di spesa: alcune modalità di acquisto online, inoltre, permettono di godere di un buon risparmio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO