acerola

Caratteristiche

L’acerola è una pianta estremamente diffusa nel continente americano, in particolare in Sudamerica.

Si tratta di un arbusto che può arrivare ad un’altezza pari a quattro metri e le principali coltivazioni si trovano proprio in Brasile.

Il frutto dell’acerola ha una forma tendenzialmente ovale, caratterizzato anche da una colorazione rossa intensa, con dimensioni piuttosto ridotte (nell’ordine di 1-2 centimetri) e un grande seme al suo interno.

Stiamo parlando di un frutto che ricorda molto la ciliegia, nonostante appartenga ad una specie diametralmente opposta e proprio per tale somiglianza viene spesso chiamata con il nome di “ciliegia delle Barbados, delle Antille o delle Indie occidentali”.

Questa pianta ha la particolare caratteristica di crescere soprattutto nelle zone tropicali, dimostrando una netta preferenza per i terreni sabbiosi o argillosi.

Le foglie dell’acerole sono caratterizzate dal fatto di cambiare colorazione: nella prima parte della vita della pianta sono rossastre, salvo poi diventare di colore verde scuro; i frutti hanno un caratteristico sapore acidulo, con una buccia estremamente sottile.

Proprio dai frutti maturi è possibile ottenere il succo, che subisce poi una lavorazione minuziosa, dato che viene concentrato, essiccato e polverizzato in maniera tale da ricavare un estratto con un elevato contenuto di vitamina C.

acerola

Guarana Seed Ground - 1 lb,(Frontier)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 71,3€


Principi attivi e proprietà

acerola 2L’acerola si caratterizza per essere una fonte naturale di vitamina C, ma anche per una grande ricchezza di flavonoidi, così come vitamine B1, B2, B3, B5, B6, provitamina A e dei Sali minerali, come ad esempio ferro, calcio e magnesio (per quanto riguarda quest’ultimo addirittura una quantità doppia rispetto alle arance).

L’acerola è particolarmente utile per svolgere una funzione riequilibrante dei vasi capillari e degli ematomi; tra le principali proprietà benefiche troviamo nell’acerola anche un ottimo alleato nei confronti della stanchezza e svolge una preziosa attività antivirale, stimolatrice del sistema immunitario e antiossidante.

Inoltre, ha proprietà antiemorragiche e si dimostra estremamente utile per i fumatori, oltre a facilitare l’assorbimento del ferro e a combattere utilmente il colesterolo che si trova in quantità eccessive all’interno del corpo umano.

Numerose ricerche tossicologiche hanno dimostrato come l’acerola sia innocua e non abbia alcun effetto collaterale.


  • acetosa L’acetosa è una pianta erbacea, perenne e rustica, che si caratterizza per presentare una radice dalle dimensioni particolarmente elevate e che, nel corso della stagione primaverile, sviluppa un fusto...
  • acetosella Il nome scientifico di questa pianta è “Oxalis acetosella” e fa parte della famiglia delle Ossalidacee.Si tratta di una pianta dalle dimensioni particolarmente ridotte che presenta un aspetto che ri...
  • asperula L’asperula, il cui nome scientifico è Asperula odorata, fa parte della famiglia delle Rubiacee ed è una pianta erbacea perenne, tipica del sottobosco e si tratta di un buon rimedio nelle cure primaver...
  • ritenzione idrica tisane Il primo consiglio che possiamo darvi per contrastare efficacemente la ritenzione idrica è indubbiamente quello di cercare di utilizzare quantità sempre più ridotte di sale a tavola.Infatti, è megli...

FAVA DA ORTO AGUADULCE SUPERSIMONIA CONFEZIONE DA 175 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


Coltivazione

L’acerola è una pianta rustica che riesce a svilupparsi e a produrre abbondanti frutti in tutte quelle zone caratterizzate da climi tropicali e sub-tropicali, nonostante dimostri una buona resistenza nel momento in cui le temperature scendono fino allo zero.

La temperatura ideale per coltivare questa pianta è di 26 gradi centigradi e non presenta particolari necessità per quanto concerne il suolo, dato che si sviluppa sia sui terreni sabbiosi sia su quelli argillosi, a condizione che siano però ben drenati .

La riproduzione per seme è particolarmente diffusa, dato che l’acerola è una pianta auto-impollinante e c’è la possibilità di ottenere piante quasi identiche.

La semina si può organizzare in ogni periodo dell’anno nel caso in cui si trapiantino le piantine all’interno di una zona irrigata, mentre in altre condizioni deve essere necessariamente effettuata almeno 4-6 mesi prima del trapianto nel campo, quindi nel momento in cui arriva la stagione piovosa.

La preparazione del terreno comporta ovviamente le tipiche attività di liberazione dal suolo di tutte le piante spontanee, oltre alla sistemazione del terreno stesso, in modo tale da semplificarne il drenaggio.

E’ importante ricordare come la messa a dimora deve essere fatta in giornate piuttosto nuvolose, cercando di evitare condizioni troppo elevate di illuminazione.

Particolare attenzione va tenuta per quanto riguarda le operazioni di potatura e irrigazione: la prima è indispensabile, perché una potatura ottimale perché di rendere più semplice la raccolta a mano, mentre l’irrigazione diventa fondamentale in tutte quelle regioni in cui le precipitazioni annue non superano i 1600 mm o anche quando sono mal distribuite.

La carenza idrica, di solito, non comporta la morte della pianta, ma può incidere sulla qualità dei frutti, che avranno dimensioni minori e saranno meno numerosi, mentre un eccesso idrico può comportare una notevole di riduzione del contenuto di vitamina C dei frutti.


acerola: Prodotti

In commercio possiamo trovare diversi prodotti a base di acerola: le compresse, che si devono far sciogliere in bocca, le capsule gelatinose, la polvere di acerola e dei preparati bevibili, costituiti dal succo di acerola.

Le proprietà della vitamina C sono diverse ed hanno un effetto particolarmente importante nel trattamento di un buon numero di malattie infettive.

Una cura a base di acerola può apportare diversi benefici, in particolar modo durante la stagione invernale per tutte quelle persone che sono spesso soggette a influenze, tosse e raffreddori.

Estremamente diffuse sono le compresse masticabili di acerola, che permettono di svolgere un’importante attività di supporto sulle naturali difese immunitarie e devono essere assunte senza eccessi, nella misura di una compressa al giorno.

I prodotti a base di acerola si possono acquistare nelle farmacie e nelle erboristerie e, nella maggior parte dei casi, hanno un prezzo accessibile a tutti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO