Infuso menta

Per combattere l'alitosi

Circa il 50% della popolazione mondiale soffre di alitosi. L'alitosi è una proliferazione di batteri nella bocca che causano conseguentemente un cattivo odore, solitamente a causa di un'errata igiene orale o per via di una cattiva digestione. L'infuso di menta aiuta a contrastare tale problema, poiché ha un sapore fresco ed ha proprietà antisettiche. Lo si può utilizzare in due modi: come colluttorio naturale, quindi sciacquando semplicemente la bocca per qualche minuto, oppure come bevanda. In tal modo le sue proprietà riescono a regolarizzare anche il processo digestivo in caso di disturbi gastrici, basta soltanto prestare attenzione all'orario in cui si desidera consumarla, dato che questa pianta svolge anche funzioni stimolanti e se assunta prima di coricarsi potrebbe causare insonnia.
menta per combattere l'alitosi

L'Angelica Infuso Menta e Eucalipto - 2 confezioni da 10 filtri [20 filtri]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,78€


Per combattere il raffreddore

menta per il raffreddore L'infuso di menta può essere un ottimo alleato per sconfiggere i sintomi del raffreddore, come: il mal di testa, la tosse, la febbre, il naso ostruito e il mal di gola. La menta racchiude in sè varie sostanze benefiche come il mentolo, che aiuta a decongestionare le mucose nasali e liberare le vie respiratorie. Ha, inoltre, delle proprietà sedative ed è molto utile per calmare la tosse e guarire i sintomi del mal di gola. Grazie alle proprietà analgesiche del mentolo, questa pianta è in grado di abbassare la temperatura corporea in caso di febbre alta e di donare un immediato sollievo per il mal di testa. Se in caso di raffreddore si decide di adottare le cure omeopatiche è consigliabile evitare la menta, perché può interferire rendendo vano l'effetto dei medicinali omeopatici.

    Yogi Tea Menta Lime - 30.6 gr

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,98€


    Per combattere la stanchezza fisica

    stanchezza Nella vita di tutti i giorni capita di inciampare in un periodo di forte stress, che può sorgere in vari ambiti, come il lavoro, lo studio o la gestione della casa e della famiglia. Questi fattori possono causare un brusco calo di energia psicofisica.Un infuso di menta può aiutare a recuperare forza e concentrazione, poiché ha delle sostanze stimolanti che lo rendono un ottimo tonico rigeneratore, intervenendo direttamente sul sistema nervoso centrale. Ci sono alcune controindicazioni in caso di sovradosaggio o abuso di tisane alla menta, perciò è consigliabile prestare attenzione alla fascia giornaliera nella quale si decide di bere l'infuso, perché un'assunzione prolungata può portare ad alcuni episodi di insonnia.A causa delle sue proprietà stimolanti la menta è fortemente sconsigliata ai bambini.


    Infuso menta: Per combattere i disturbi intestinali

    menta per intestino L'infuso di menta è un vero toccasana per l'apparato gastrointestinale.Grazie alle sue proprietà terapeutiche è in grado di regolarizzare la digestione e prevenire la formazione di gas nello stomaco e nell'intestino, evitando quindi il gonfiore e le fastidiose coliche addominali.Una tisana alla menta è un ottimo rimedio per risolvere i problemi derivanti dall'intestino, poiché è in grado di ripristinare la flora batterica. Questa pianta è utile per trattare anche i sintomi della nausea o del mal di stomaco.Le uniche eccezioni riguardo all'assunzione della menta sono per chi soffre di ulcera gastroduodenale, di calcoli biliari o di ernia iatale. In questi casi ci possono essere delle controindicazioni dovute alle sue proprietà che favoriscono la produzione della bile da parte delle cellule epatiche.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO