Valeriana effetti collaterali

Conoscere la valeriana: natura e caratteristiche

La Valeriana è un genere di piante angiosperme che comprende più di 250 specie diffuse in Europa e in America.Il nome botanico deriva dal latino valere, che significa rigoroso, sano. La Valeriana è una erbacea perenne facente parte della famiglia delle Valerianaceae; il fusto, di forma eretta e pieno di scanalature, è ricoperto da foglie ciascuna formata da piccole foglioline di colore verde acceso. Durante il periodo della fioritura vengono emessi piccoli fiorellini rosa con una corolla a cinque petali.L'habitat naturale della Valeriana è il bosco. Raramente la si incontra nei giardini e la ragione è piuttosto curiosa: la pianta fresca infatti eserciterebbe sui gatti un effetto stupefacente (da qui lo pseudonimo "erba dei gatti") che la rende inadatta ai giardini domestici dove sono presenti questi animali.
Una piccola pianta di valeriana

Valeriana 120 capsule tranquillizzante nervosismo rilassante aiuto di sonno naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,77€
(Risparmi 7,43€)


Valeriana: effetti benefici e utilizzo

La tintura madre di valeriana ha molti effetti benefici La tintura madre di valeriana è usata per curare l’ansia e i disturbi del sonno, in particolare l’insonnia. Talvolta viene combinata con erbe quali Luppolo, Melissa, o altre in grado di potenziarne l’effetto rilassante.La Valeriana sembra agire come un sedativo sul cervello e sistema nervoso: spesso è utilizzata da coloro che cercano di ridurre o sospendere l’assunzione di farmaci sedativi.Sebbene siano necessarie ricerche più approfondite, le proprietà tranquillanti della pianta sono confermate da numerosi studi.Non ci sono fonti alimentari naturali di valeriana ma alcuni produttori utilizzano la valeriana come aromatizzante negli alimenti e nelle bevande.Secondo alcuni studi, l'erba avrebbe poi effetti di stimolo dell’attività sessuale in quanto, alleviando lo stress, favorirebbe la sessualità.

  • Valeriana fiori La valeriana è una pianta erbacea che trova origine nell’Europa centrale ed Asia ma ormai molto diffuse anche in quella occidentale e nell’America settentrionale. Allo stato selvatico la valeriana si ...
  • valeriana2 La valeriana, nome completo Valeriana officinalis, è una pianta erbacea diffusa nei climi freddi, come il Nord Europa, ma cresce anche in Asia e America. Non disdegna i climi umidi. Può raggiungere a...
  •  valeriana La Valeriana officinalis rappresenta una pianta dalla spiccata provenienza europeo che, al giorno d'oggi, viene coltivata un po' in tutto il mondo, compreso il Giappone e gli Stati Uniti.La parte de...

Tintura Madre Di Erisimo 61 Per Influenza, Raffreddamento E Laringiti 50 Ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Valeriana: effetti collaterali

Occorre prestare attenzioni agli effetti collaterali della valeriana Importanti precauzioni devono essere rispettate per l'assunzione della tintura madre di valeriana. Effetti collaterali potrebbero infatti verificarsi in determinate situazioni: in alcuni casi l’assunzione di valeriana è collegata a cefalea, vertigini, problemi gastrointestinali e, paradossalmente, insonnia e altri disturbi del sonno.A dosi elevate la valeriana può dare origini a fenomeni di epatotossicità: per questa ragione in caso di malattie epatiche è meglio evitare di farne uso.Inoltre, come per tutti i farmaci e i trattamenti omeopatici, assumere valeriana per lunghi periodi può aumentare la probabilità di subirne gli effetti collaterali: in particolare, l’assunzione di dosi eccessive e/o per un prolungato periodo di tempo, può causare una sorta di dipendenza che accentua i disturbi originari in caso di successiva sospensione del trattamento.


Valeriana effetti collaterali: Valeriana: sconsigliabile quando?

In alcuni casi l'uso di valeriana è sconsigliato Fino ad ora sono stati descritte le controindicazioni della valeriana. Effetti collaterali a parte, talvolta il suo utilizzo è sconsigliabile per ragioni di buon senso o di prudenza. L’assunzione di quest'erba, ad esempio, è da evitare se ci si deve mettere alla guida.Anche in caso di operazioni chirurgiche è bene sospendere i trattamenti con valeriana almeno 2 settimane prima la data dell’operazione: l’anestesia e altri farmaci potrebbero infatti essere nocivi se combinati a quest’erba.Vi sono poi una serie di situazioni in cui è saggio evitare di fare uso di quest'erba, non per gli effetti collaterali che sono stati riscontrati ma per l'assenza di studi che ne valutino eventuali controindicazioni: in particolare se ne sconsiglia fortemente l'uso alle donne incinta e ai bambini sotto i 3 anni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO