Varietà di ciliegio

Il ciliegio Ferrovia: una varietà di ciliegio pugliese

Il ciliegio ferrovia ha insita nel nome la storia della sua origine. Si racconta, infatti, che il primo albero di questo tipo nacque da un nocciolo di ciliegie nei pressi di un casello ferroviario, non lontano dal paesino pugliese di Sammichele di Bari, nel lontano 1935. Da allora è diventata una delle varietà di ciliegio più coltivato e apprezzato nella nostra penisola. Le caratteristiche principali di questo frutto sono le dimensioni piuttosto notevoli e un lungo peduncolo. La grande popolarità di questa varietà di ciliegio è dovuta al fatto che i frutti a cui dà origine hanno un sapore particolarmente intenso e forte, ma soprattutto al fatto che si mantengono freschi per quasi una settimana. Questo rende particolarmente agevole la distribuzione e l'esportazione anche nel resto d'Europa.
Ciliegia ferrovia

10 pezzi semi pesca dolce, semi di Pesco, nani pesche Bonanza, semi bonsai frutta per piante giardino di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Varietà di ciliegio- Il durone

durone di vignola in barattolo Alla varietà di ciliegio comunemente nota come Durone appartengono diverse sotto-categorie tra cui ricordiamo il Durone nero di Vignola, il Durone di Anella e il Durone della Marca. Il Durone nero di Vignola insieme al Ferrovia è una delle varietà di ciliegio più diffusa in Italia. Le ciliegie di quest'albero sono molto pregiate e vanno consumate fresche. Giungono a maturazione tra l'inizio e la fine di Giugno. Il Durone di Vignola è di grosse dimensioni, ha la polpa scura ed è molto dolce. Meno noti sono il Durone dell'Anella e quello della marca. La prima tipologia di ciliegia ha un colore rosso acceso e un sapore molto dolce. Il durone della Marca invece ha una colorazione tendente all'arancione ed è molto usato per le marmellate. Il nome Durone è dovuto alla sua resistenza.

    FALKET 6066/A - Tagliarami a cuneo lama curva "special lever" cm. 60

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 82,9€


    Varietà di ciliegio- La mora di Vignola

    More di Vignola La mora di Vignola è coltivata principalmente in quattro regioni: Campania, Puglia, Emilia Romagna e Veneto. Si tratta di un frutto di grandissimo valore dal punto di vista organolettico, ciò nonostante la mora di Vignola sta oggi scomparendo. Si ignora l'origine di questa mora, si sa solo che la sua presenza nel modenese risale al diciannovesimo secolo. Il fusto dell'albero può raggiungere all'incirca i quindici metri di altezza. Il frutto di colore molto scuro, quasi nerastro ha sviluppo tardivo. La buccia non è affatto spessa, e quando il frutto è maturo, appare lucidissima. La polpa è succosa, anch'essa di colorazione rosso scuro tendente al nero. Il sapore è dolciastro con qualche nota di acidità. Questa tipologia di ciliegia è particolarmente apprezzata per produzione di succhi.


    Varietà di ciliegio- L'amarena

    amareneL'amarena è una tipologia di ciliegia leggermente amara prodotta dall'amareno, anche detto Prunus Cerasus e appartiene alla famiglia delle Rosacee. L'amareno è più piccolo del ciliegio tradizionale e può raggiungere all'incirca i sei metri di altezza, lo si ritrova inoltre anche a latitudini piuttosto elevate: è presente infatti sino a milleottocento metri. Anche l'origine dell'amareno è incerta, tuttavia si tratta sicuramente di una varietà di ciliegio molto antica. A sostegno di tale ipotesi c'è infatti una vecchia leggenda che narra che l'amareno fu portato in Italia dal generale romano Lucullo, che aveva raccolto i suoi noccioli in Asia minore. In ogni caso da allora questo particolare ciliegio e i suoi frutti non hanno mai smesso di prosperare, divenendo ingrediente privilegiato in alcune ricette di pasticceria.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO