Utilizzi della torba

Cos'è

La torba è un combustibile fossile formatosi da organismi vegetali (fogliame, arbusti, piccole piante) che, nel lungo corso del tempo, si sono lentamente depositati su terreni umidi ricchi di acqua e vegetazione; ma, nella torba, è anche possibile trovare resti di organismi animali come insetti o carcasse. Questo materiale rappresenta lo stato iniziale del processo di carbonizzazione, il quale si è poi interrotto per via dei resti vegetali entrati a contatto con l'aria; per questo è considerato uno dei combustibili più poveri e semplici. La torba ha una consistenza spugnosa e si presenta, appunto, sotto forma di terriccio dalla struttura grossolana; questa viene classificata in base al suo grado di maturazione (o stato di decomposizione), corrispondente ad un preciso colore: si va dal color bruno chiaro al nero. Più la torba è scura, più essa risulta essere decomposta e quindi meno ricca di acqua. I giacimenti di torba sono detti torbiere e sono siti in luoghi dal clima piuttosto rigido, come ad esempio Islanda, Olanda, Russia, Scandinavia ma anche Nuova Zelanda e Nord America.
Torbiera

50 Mattoni di tufo Chiaro 37x20x11cm Blocchi per Ornamento aiuole e Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 219€


I vari utilizzi

Torba combustibile affumicatura La torba ha un largo impiego in diversi campi, dalla combustione, alla cosmesi, al giardinaggio. In primis la torba è conosciuta come combustibile e viene utilizzata, appunto, per il riscaldamento. Questa pratica è tuttora diffusa in alcune zone rurali della Scozia e dell'Islanda e nelle regioni costiere con scarsità di alberi, poiché la torba è l'unico combustibile, a basso costo, facilmente accessibile. La torba viene anche utilizzata per l'affumicatura di salmone e malto per whisky, poiché conferisce al prodotto un aroma caratteristico e molto particolare e forte. L'impiego della torba lo troviamo, come già detto, anche nel campo della cosmesi. Viene utilizzato sottoforma di crema dalle proprietà drenanti e snellenti, stimola il metabolismo ed è un vero toccasana per la pelle in quanto prodotto antisettico e disintossicante. Anticamente la torba veniva, inoltre, utilizzata in campo metallurgico dalla popolazione vichinga che utilizzava il ferro di torba per la produzione di armi. Ma il campo in cui la torba viene utilizzata principalmente è quello del giardinaggio.

  • fertilizzante1 I fertilizzanti, in agricoltura e giardinaggio, comprendono delle sostanze e delle tecniche che mirano ad apportare sostanze nutritive al terreno, a stabilizzarlo, a modificarne o migliorarne le pro...
  • comcimifertilizzanti1 I concimi fertilizzanti sono dei composti naturali o sintetici che servono sia a nutrire le piante che a migliorare le proprietà chimico-fisiche del terreno. I concimi fertilizzanti possono, infatti, ...
  • fertilizzanteorganico1_zpsb232a0e8 I fertilizzanti sono delle sostanze che servono a nutrire sia il suolo che le piante. In tal senso il termine coincide con quello di “concime”, anche se nei fertilizzanti possono rientrare diversi tip...
  • fertilizzantenaturale Le piante, per crescere forti e sane, hanno bisogno di essere adeguatamente concimate. Durante la concimazione si somministrano regolarmente sostanze nutritive di origine naturale o chimica. Queste so...

Yigo, paletto da giardino a energia solare, con giglio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


La torba ed il giardinaggio

Terriccio torba coltivazione La torba è la principale componente organica dei terricci utilizzati in agricoltura e giardinaggio. Essa favorisce la capacità drenante del terreno, aumenta la sua leggerezza e sofficità e favorisce la radicazione delle piante. E' importante sottolineare che la torba non viene mai usata da sola, ma è sempre unita ad altri elementi come terra, argilla e sabbia. In commercio è possibile distinguere 3 principali tipologie di terricci a base di torba: terriccio per semi, per piante carnivore e per prato. Il primo, composto da sabbia di fiume, argilla e torba, conferisce sofficità al terreno in modo che il seme possa crescere senza incontrare la dura resistenza del terreno e in modo che l'acqua possa permearvi facilmente. Le torbe scure sono ideali per la semina del terreno, mentre quelle chiare per le piante in vaso. Il secondo è un terriccio povero composto da torba acida di sfagno (quasi priva di azoto e sali minerali), molto adatto per le piante carnivore, le quali molto spesso nascono nei pressi delle torbiere. Il terzo, composto da sabbia e torba, va aggiunto al terreno del prato e conferisce uniformità e rigogliosità al prato.


Utilizzi della torba: L'estrazione

Estrazione torba Per quanto riguarda l'estrazione della torba, dapprima vi è la rimozione di uno strato superficiale del giacimento, composto da radici e terreno. La funzione di questo strato è quella di fungere da copertura e proteggere la torba sottostante dalle intemperie, difatti, questo dopo l'estrazione, viene risistemato e ricomposto. La torba viene prelevata manualmente dal giacimento con pale apposite che permettono di prelevare panetti di torba, i quali vengono accatastati sul terreno all'aria aperta per subire una prima asciugatura. I tempi di asciugatura della torba sono molto lunghi e possono richiedere anche alcuni mesi, in quanto dipendono dalla stagione e dalle sue temperature. I panetti una volta essiccati vengono sistemati in base alla loro destinazione: utilizzati come combustibile, vengono accatastati nei pressi delle abitazioni; se destinati ad ulteriori lavorazioni, vengono invece spediti presso punti di raccolta specifici.


  • torba La torba costituisce uno dei materiali di natura organica più importanti utilizzati nella coltivazione di piante ornamen
    visita : torba
  • torba significato La torba rappresenta la fonte primaria di nutrimento sia per piante che per il tappeto erboso del vostro giardino. Bench
    visita : torba significato

COMMENTI SULL' ARTICOLO