periodo potatura ciliegio

Periodo potatura ciliegio

Fanno le loro prime apparizioni tra maggio e giugno e dopo la raccolta allietano le tavole di tutti noi. Stiamo parlando delle ciliegie, lussureggianti frutti del ciliegio, albero appartenente al genere Prunus e alla famiglia delle Rosaceae. Questo albero, a differenza di altri dello stesso genere, non ama essere potato. Quando si interviene sui rami con tagli aggressivi o drastici, la pianta fa sentire subito il suo disappunto, facendo fatica a far cicatrizzare le ferite ed emettendo un liquido gelatinoso che cola nelle diverse parti dell’albero. L’esigenza di potare il ciliegio nasce dal fatto che nei primi anni di vita l’albero tende ad assumere una forma non esteticamente gradevole. La potatura si può praticare anche sull’albero adulto, ma in questo caso si tratta di un intervento con finalità produttive, cioè per stimolare la produzione di frutti più sani e più dolci. Tenendo sempre presente il concetto che il ciliegio potrebbe anche non essere potato affatto, nulla vieta di poter intervenire in caso di necessità.
periodopotaturaciliegio

Felco 50773 2 Forbice Potare, Rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,9€
(Risparmi 1,3€)


periodo potatura ciliegio: Quando potare

La potatura di allevamento o di formazione va praticata nei primi due anni di vita dell’albero. Durante questa fase di cerca di dare alla pianta la forma desiderata. Il periodo ideale per questa potatura è tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. Negli alberi giovani è meglio potare durante la bella stagione, perché le temperature miti facilitano la cicatrizzazione delle ferite. Questa potatura, nel ciliegio dolce, si può praticare fino al quarto anno di vita dell’albero, perché lo stesso fruttifica a partire dal quinto anno. Diverso è il periodo di potatura del ciliegio adulto. In questo caso si può intervenire anche in inverno, praticando la cosiddetta potatura secca. Il periodo ideale è compreso tra fine gennaio e fine febbraio. In questo periodo si interviene con dei tagli di ritorno, cioè con l’accorciamento dei rami che sembrano mostrare segni di scarsa produzione. Se l’albero è coltivato in una zona climatica particolarmente fredda, è meglio evitare di intervenire in inverno. In ogni caso bisogna escludere le giornate con il gelo. La potatura di produzione si può praticare anche a fine estate, evitando categoricamente la stagione vegetativa e i periodi che coincidono con lo sviluppo dei germogli, con la fioritura e con la fruttificazione. Quindi, riepilogando, il periodo di potatura del ciliegio cade tra la primavera e l’estate nella pianta giovane, mentre quella adulta va potata o alla fine dell’inverno o alla fine dell’estate. I tagli devono essere lievi, in direzione obliqua e vanno praticati con attrezzi puliti e disinfettati, sia prima che dopo l’uso.


    Bellota 3510-21 - Forbici professionali per potatura

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,38€


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO