Potatura gelso

Caratteristiche del gelso

Il gelso è un arbusto fruttifero dalla pianta a chioma espansa. Raggiunge un altezza di circa otto-nove metri. La chioma si può espandere fino a dieci metri. Sono conosciute e coltivate due specie di gelso. Quello nero (morus nigra) e quello bianco (morus alba). Molto più diffusa la prima, mentre il gelso bianco è considerato un arbusto molto più raro. Il gelso nero può raggiungere anche i 12-13 metri di altezza e la sua chioma si spinge fino a raggiungere i 15-16 metri di sviluppo orizzontale. Il gelso non è solo produttivo di frutti ma viene considerato per la sua espressività estetica. La varietà di gelso bianco ha la caratteristica di fornire il nutrimento ai bachi da seta che si nutrono delle foglie di questo arbusto. Il gelso ha uno sviluppo non troppo rapido, infatti ci vogliono ben trent'anni per giungere alle sue dimensioni massime.
Gelso sviluppato

MYT - Utensile Multifunzione per innesto e piantine, per innesto di Alberi di gelso, Forbici per Giardinaggio e potatura, Forbici per potatura, Forbici per Rami e cesoie Nere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,23€


La potatura gelso di formazione

Albero gelso Come prima indicazione, la potatura di formazione del gelso si concentra sullo sviluppo della sua forma natura. Quindi dovrà assecondare lo sviluppo orizzontale, teso all'espansione della chioma per creare un assetto armonico dell'arbusto. Per sviluppare una forma di tipo naturale si consiglia di acquistare delle piante coltivate in un vivaio che abbiano almeno 3 anni di vita. La duttilità del gelso permette una potatura anche importante delle branche che tendono a svilupparsi notevolmente. Si devono selezionare le branche principali per eliminare quelle eccedenti (concentratevi su 3-4 branche principali) Controllate negli anni successivi al primo la vigoria delle branche, accorciando quelle troppo vigorose in modo da creare un assieme sempre più armonico. L'ideale estetico che deve caratterizzare la potatura gelso è quello di una chioma folta e appariscente che non manchi mai del giusto equilibrio.

  • potare gelsomino Il gelsomino è uno dei più bei rampicanti esistenti in natura. La sua forma ed il suo portamento dipoendono spesso da corretti e abili interventi di potatura. Questa pianta, infatti, necessita di alc...
  • Gelsomino del Madagascar All'interno del genere che viene definito “Stephanotis”, possiamo trovare un ristretto numero di piante rampicanti che appartengono anche alla categoria delle sempreverdi.Si tratta di piante interam...
  • Rincospermum fioritura Il rincospermo è una pianta popolarissima, e da qualche anno diffusissima in giardini, cortili e balconi. I motivi sono diversi. E' facile da coltivare, si adatta a vari tipi di terreno, resiste al ca...
  • foto gelso Ciao a tutti! Vorrei sapere se è sbagliato potare un gelso sotto il collare? Se si, qual'è il rischio?...

LYRAL Portatili Forbice Elettrica, Pompelmo Ramoscello Cesoie Frutta Albero Forbici Gelso 3 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 613,99€


La potatura di produzione e di rinnovo

Potatura rinnovo Per quanto concerne la potatura di produzione c'è veramente poco da sottolineare in quanto gli incrementi produttivi ottenibili col taglio non sono rilevanti. Vi consigliamo di recidere i rami malati e danneggiati. Altro consiglio è quello di eliminare i rami troppo intricati che potrebbero guastare il senso armonico del gelso. Non è necessario che il vostro arbusto sia troppo fitto, anzi una giusta equidistanza dei rami è l'ottimo. Per quanto concerne la potatura di rinnovo è necessario seguire questi consigli. Verificare la presenza delle nuove branche che hanno sostituito quelle tagliate in modo da creare un insieme equilibrato nella potatura gelso. Si consiglia la riduzione dei rami vecchi per circa un terzo, soprattutto quelli che si sviluppano troppo in verticale. Ovviamente eliminate quei rami vecchi e malati che non sono più produttive di fiori o di frutti. Non viene praticata la potatura verde.


Potatura gelso: Ultimi accorgimenti

Gelso potato Serve ora indicare gli ultimi accorgimenti per garantire un'ottima potatura gelso, per ottenere quel risultato armonica che abbiamo desiderato. Il gelso è abbastanza duttile al taglio ma evitiamo di esagerare, limitandoci a un terzo della sua lunghezza. Evitare sempre i tagli fuori stagione, questo infatti determina un indebolimento della pianta, causata dalla perdita consistente della linfa che può inoltre portare all'incubazione di malattie e allo stress della pianta. Il periodo ideale per la potatura gelso è fine inverno quando le gelate tardive sono scomparse in maniera definitiva. I tagli che superino il terzo della lunghezza delle branche sono consentiti sono in un caso: quello di creare degli esemplari a scopo esclusivamente decorativo che debbano fornire ombra a una sezione della casa o del vostro giardino.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO