Il frassino

L'irrigazione

Non vi è dubbio che l'irrigazione svolge un ruolo chiave nello sviluppo del frassino. In particolare gli alberi cresciuti in un contenitore richiedono annaffiature più frequenti rispetto a quelli coltivati in campo. Ciò è dovuto principalmente alla differenza tra la consistenza del terreno nel vaso e quella del suolo nel luogo dell'impianto. Un albero in zolla, cresciuto in una terra sabbiosa e piantato in un terreno argilloso, presenterà difficoltà di irrigazione. Infatti, una grande differenza di densità tra il terreno della zolla e quello del giardino dove lo si pianta, complica l'irrigamento, poiché l'acqua tende a riversarsi dove la densità è minore. Essa si accumula nel fondo della fossa e fa marcire le radici. Occorre quindi tener sempre conto della qualità della terra che compone la zolla. Per evitare lo stress idrico, bisognerà irrigare in modo meno abbondante ma più frequente. Un'irrigazione moderata, ma ripetuta, mantiene la terra fresca in ogni momento.
Materiale irrigazione

SAFLAX - Set per la coltivazione - Albero di Giuda - 60 semi - Cercis siliquastrum

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


La coltivazione

Pianta frassino Il frassino ha una preferenza per i suoli ricchi, profondi e freschi, sia neutri, acidi o calcarei. Il frassino è molto tollerante al freddo, sino ai -40° C., ma gelate tardive possono danneggiare il fogliame e compromettere la fioritura. Questo albero non richiede alcun particolare trattamento. La potatura è superflua. Tuttavia è necessario rimuovere le piantine spontanee. Questo grande albero dovrebbe essere riservato ad ampi spazi. Bisogna fare attenzione a piantarlo lontano da edifici o da altre piante, poiché le sue potenti radici potrebbero danneggiarli. Le specie principali sono Fraxinus pendula, che non supera i 3 o 4 metri d'altezza. I suoi rami cadono con grazia a terra e, infine, formano un vasto pergolato. L'orniello, Fraxinus ornus, è molto vicino al frassino comune, tuttavia ha una dimensione minore, da 6 a 10 metri, e offre una elegantissima fioritura bianca in primavera. Tollera terreni asciutti. Il frassino bianco, Fraxinus americana, è una specie originaria del Nord America, le cui foglie danno un colore rosso intenso in autunno. Il frassino a foglie strette, Fraxinus angustifolia, è un albero del Mediterraneo il cui fogliame molto fine diviene giallo dorato in autunno.

  • cydonia Specie originaria dell'Asia occidentale , la cydonia , è un albero naturalizzato e coltivato in tutta la zona temperata borele . Appartiene alla famiglia delle Rosaceae . La cydonia si divide in base ...
  • Luci Natalizie Quando si avvicina il Natale, anzi quando si avvicina l'otto di dicembre, data nella quale come sappiamo si festeggia un'altra ricorrenza religiosa e si addobba la casa in occasione del Natale, le per...
  • Il significato del rododendro, considerato il re degli arbusti tra le piante da fiore sempreverdi dei paesaggi temperati, è un simbolo di eleganza, di bellezza e di temperanza in virtù della moderazio...
  • butea superba La Butea Superba fa parte della grande famiglia delle Papilionacee e nei prodotti tradizionali della Thailandia viene chiamato con il nome di Red Kwao Krua.La Butea Superba si può trovare solamente ...

Cercis siliquastrum - alberello [H. 250 cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54€


La concimazione

Foglie frassino Durante i primi 3, 4 anni di vita del frassino, si prenderà in considerazione la concimazione del terreno con concime organico. Si approfitterà del mese di settembre per fertilizzare gli alberi prima dell'inverno. Infatti, nelle foreste naturali gli alberi hanno la possibilità di crescere in un terreno costantemente arricchito con abbondante materia organica e areato da molti microorganismi. Invece, nei luoghi abitati, l'edilizia residenziale, commerciale o istituzionale altera il terreno originale e lo ricopre con un terrapieno composto da basso contenuto di sostanza organica, in cui l'acqua e l'aria filtrano con difficoltà. Queste sono essenziali per la crescita e la salute delle radici e la decomposizione della materia organica fornisce nutrimenti utili allo sviluppo e al vigore delle piante. In breve, gli alberi che abbelliscono il nostro ambiente hanno spesso carenze nutrizionali che possono essere colmate da un concime granulare o biologico. Oltre all'alimentazione, l'applicazione di fertilizzanti aiuta ad areare il terreno e quindi facilita la crescita delle radici.


Il frassino: L'esposizione e le malattie

Frassino albero Il frassino accetta un'esposizione soleggiata o in semi ombra. Una grave patologia del frassino è quella provocata dalla chalara, che si manifesta con un ritardo nella nascita delle foglie e una caduta prematura a metà agosto, con comparsa, in alto, di rami secchi. Questo parassita del frassino è un fungo apparso in Polonia negli anni '90. La Chalara faxinea, questo è il suo nome scientifico, provoca una particolare necrosi della corteccia, che è una protezione dell'albero contro gli organismi nocivi, rendendolo così più vulnerabile. La necrosi può raggiungere il piede dell'albero, provocando marciume del legno ed esposizione ad altri parassiti che possono accelerare la mortalità degli alberi. Se le piante mature sono in grado di sopportare la malattia, essa è spesso fatale per quelle giovani e ciò minaccia il ripopolamento. Ad oggi non è noto alcun mezzo efficace per il controllo di questa infezione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO