Coltivazione gerani parigini

vedi anche: Geranio

Come e quando annaffiare

I gerani parigini devono essere posizionati in luoghi molto soleggiati poiché necessitano di molta illuminazione affinché l'energia proveniente dal sole permetta la loro corretta alimentazione. Essi richiedono delle innaffiature abbastanza frequenti, quasi giornaliere. Le annaffiature andrebbero eseguite alla sera, o al mattino presto. La frequenza di annaffiatura deve tener conto comunque anche delle condizioni climatiche. La terra di coltivazione dei gerani parigini non deve favorire il ristagno idrico, poiché una elevata umidità potrebbe causare marciume radicale e comparsa di attacchi fungini che rischierebbero di danneggiare in modo grave la salute delle piante. Nel periodo autunnale ed invernale, l'annaffiatura deve essere diminuita fino alla sospensione, poiché in questo periodo essi entrano nella loro fase di riposo vegetativo.
Fiori geranio parigino

50 Pz Esotico Geranium Albero Perenne Seme Pelargonium Peltatum Fiori in vaso Geranio pianta dei bonsai Albero di bellezza il vostro giardino 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Come coltivarli e prendersene cura

Pianta geranio I gerani parigini non richiedono particolari cure ed attenzioni durante la loro coltivazione e sono abbastanza resistenti sia la freddo (che non deve essere comunque eccessivo) ed al caldo. Essi richiedono innanzitutto un posizionamento in un luogo molto soleggiato, anche se si possono adattare anche ad esposizioni più ombreggiate, ma in questi casi vi sarà un allungamento eccessivo dei rami ed una scarsa fioritura. Temono il vento forte ed il ristagno d'acqua, che li può esporre ad attacchi fungini e a marciume radicale. Essi si riproducono per talea, per cui è semplice creare nuove piantine semplicemente tagliando dei rametti di lunghezza di circa 10 cm. ed interrandoli, premendo leggermente la terra intorno ad essi, meglio se in primavera. Durante la fioritura, per avere piante sempre in forma, è consigliabile l'asportazione continua di fiori e foglie secche.

  • geranio zonale Il geranio, anche conosciuto come Pelargonium, in riferimento alla famiglia più diffusa di questo bulbo, è quello che viene considerato il Re delle piante da balcone, perché la sua coltivazione è semp...
  • piante usate come rimedio antizanzare Il giardino presenta una vegetazione piuttosto diversificata. Per creare uno spazio gradevole alla vista, che renda l’ambiente esterno ancora più confortevole, è necessario prendere le giuste precauzi...
  • gerani Il geranio è una delle più belle piante a fiore del nostro giardino o del nostro balcone. Seppur diffuso nei piani superiori esterni delle case, il geranio può essere coltivato anche nelle aiuole del ...
  • Il geranio è un bellissimo fiore annuale, capace di rallegrare le giornate di tutti per i suoi colori vivaci e i suoi fantastici profumi. Saresti capace di coltivare questa pianta annuale? Scoprilo su...

Relaxdays Serra per Piante, 3 Ripiani, Vivaio, 130 cm, Altezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,68€


Terreno di coltivazione e concimazione

Finestra gerani Per assicurare un buon drenaggio del terreno di coltivazione dei gerani parigini, è consigliabile posizionare uno strato di argilla espansa o ghiaia sul fondo dei vasi su cui successivamente posizionare del buon terriccio. Il terriccio ideale è formato da una miscela di terra da bosco, sabbia e torba e deve essere abbastanza morbido poiché le radici di questi gerani si espandono molto. In commercio, comunque, si trovano facilmente terricci specifici per la coltivazione dei gerani. La concimazione di base deve avvenire mediante l'apporto sia di sostanza organica (letame e humus), sia di concime granulare a lento rilascio anche ogni 3-4 mesi. La concimazione liquida invece deve avvenire abbastanza costantemente durante la fase di fioritura tra aprile e l'autunno. Questa concimazione può essere eseguita anche ad ogni innaffiatura, con concime liquido specifico molto diluito.


Coltivazione gerani parigini: Malattie più frequenti e rimedi

Geranio parigino I gerani parigini, seppur abbastanza resistenti, possono presentare dei problemi dovuti ad una inadeguata annaffiatura. Se troppo scarsa, può far ingiallire le foglie e far comparire delle macchie marroni su di esse. Se è troppo frequente invece, può far comparire attacchi fungini che si dovranno combattere con zolfo e rame. Gli afidi e le cocciniglie invece si dovranno eliminare con insetticidi specifici. Il nemico principale dei gerani parigini però, è una farfallina di origine africana (Cacyreus marshalli), che da qualche anno si è diffusa anche in Italia e che depone le sue uova su di essi. Dalle uova fuoriescono le larve che si insinuano nei fusti, scavando in essi gallerie, e successivamente si nutrono delle foglie e dei fiori. Per proteggersi da questa farfalla si devono usare insetticidi specifici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO