Geranio

vedi anche: Geranio

Come irrigare il geranio

Il geranio è il fiore più coltivato sui balconi e sulle finestre, perché è molto decorativo e resiste bene tutto l'anno. Vi sono diverse qualità di gerani che si possono trovare in tutti i negozi di agraria e anche nei supermercati all'inizio della primavera, sono fiori economici e possono essere mantenuti a lungo con la giusta esposizione solare. Il geranio è il tipico fiore da pieno sole, che con un po' di concime esplode in fioriture meravigliose che durano tutta l'estate. I gerani sono piante perenni originarie dell'Africa australe e come fiore decorativo viene coltivato in due specie: zonale e rampicante. In realtà ne esistono altre specie, alcune ancora più profumate del geranio comune, che ha poco odore ma basta a tener lontane le zanzare. Anche per questo motivo molti balconi in estate si riempiono di gerani, perché il loro odore è sgradito ai fastidiosi insetti. I gerani richiedono molta acqua sia in terra che sulle foglie, perché in estate col pieno sole la terra si asciuga subito e di notte la pianta ha bisogno di acqua e nutrimento. Il terriccio deve essere fresco, fertile e ben drenato, in modo che l'acqua non ristagni nel sottovaso rischiando di far marcire le radici.
Geranio zonale

50 Pz Esotico Geranium Albero Perenne Seme Pelargonium Peltatum Fiori in vaso Geranio pianta dei bonsai Albero di bellezza il vostro giardino 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Curare il geranio

Gerani francesi Le specie più comuni di geranio hanno bisogno di poche cure e un po' di fertilizzante per fiorire bene tutta l'estate. In autunno le piante seccano o vanno in riposo e devono essere bagnate pochissimo perché possano fiorire nuovamente l'anno seguente. Le piccole piantine che si trovano ovunque all'inizio della primavera vanno messe a dimora dentro un vaso con un terriccio universale o specifico per gerani sopra ad uno strato di ghiaia o argilla espansa. I gerani vengono coltivati anche nei giardini, purché siano in posizione soleggiata e riparata dal vento. Si tratta di una pianta robusta e resistente, ma non gradisce il freddo né il vento forte ed ha bisogno di molto sole diretto. La vegetazione comincia verso febbraio marzo, periodo nel quale bisogna iniziare la concimatura per avere una bella fioritura d'estate. Il geranio si moltiplica per talea tagliando 10 cm di pianta sotto al nodo e interrando in un vaso per favorire la crescita delle radici. Il rinvaso si fa in primavera in un miscuglio di torba e terra argillosa dentro un contenitore proporzionale all'altezza della pianta. Fiori e foglie secche vanno tolti tutti i giorni per permettere ai nuovi germogli di svilupparsi.

  • geranio zonale Il geranio, anche conosciuto come Pelargonium, in riferimento alla famiglia più diffusa di questo bulbo, è quello che viene considerato il Re delle piante da balcone, perché la sua coltivazione è semp...
  • piante usate come rimedio antizanzare Il giardino presenta una vegetazione piuttosto diversificata. Per creare uno spazio gradevole alla vista, che renda l’ambiente esterno ancora più confortevole, è necessario prendere le giuste precauzi...
  • gerani Il geranio è una delle più belle piante a fiore del nostro giardino o del nostro balcone. Seppur diffuso nei piani superiori esterni delle case, il geranio può essere coltivato anche nelle aiuole del ...
  • Il geranio è un bellissimo fiore annuale, capace di rallegrare le giornate di tutti per i suoi colori vivaci e i suoi fantastici profumi. Saresti capace di coltivare questa pianta annuale? Scoprilo su...

PLAT FIRM Germinazione dei semi: 10PCS Geranio 'Elegance imperiali' semi di fiore Rich Borgogna Viola perenni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,31€


Come e quando concimare

Gerani bianchi Il geranio cresce molto in fretta specialmente se concimato a dovere e solamente quando ne ha bisogno. I vasi devono essere perfettamente puliti e sterilizzati e la terra ideale è composta da tre parti di terriccio per piante fiorite, una parte di torba e una parte di ghiaia. In commercio esiste anche il terriccio già pronto per i gerani che va benissimo e contiene anche una certa quantità di concime. Dalla primavera bisogna cominciare a concimare una volta ogni 15 giorni con un prodotto per gerani e piante fiorite, aumentando ad una volta a settimana durante il periodo della fioritura. Attenzione a non esagerare, specialmente con i gerani cadenti chiamati anche francesi o ad edera, perché rispondono molto bene alla concimazione producendo cascate di fiori enormi. Il concime deve contenere azoto, potassio e fosforo in parti uguali oltre a tutti i necessari microelementi, in particolare ferro e magnesio, che donano alla pianta una coloritura più intensa. Sono ottimi i concimi idrosolubili a lento rilascio, ma vanno usati con moderazione perché aumentano la salinità del terriccio e rischiano di indebolire la pianta rendendola più vulnerabile agli attacchi di funghi e parassiti.


Geranio: Le malattie più comuni

Gerani sulla finestra Come tutte le piante fiorite, il geranio è soggetto a molti funghi e parassiti, in particolare durante il periodo della fioritura. Per limitare lo sviluppo di funghi e muffe i vasi devono essere perfettamente puliti e preferibilmente di coccio, per permettere alla terra di respirare e non creare ristagni d'acqua. Per proteggere le piante si possono spruzzare ogni 20 giorni dei prodotti a base di rame, che le macchierà un po', ma le renderà più resistenti contro le malattie. Per evitare i funghi è opportuno anche togliere sempre le foglie secche e fare in maniera che circoli molta aria tra i rami e i fiori. Le farfalle bianche e i pidocchi, o acari, sono i parassiti più comuni del geranio e bisogna agire tempestivamente perché un'infestazione è in grado di far morire in tempi brevi tutta la pianta. Ci si accorge della presenza delle farfalle perché il geranio si ricopre di una muffa biancastra e appiccicosa, che è il bozzolo del bruco. Altri tipi di parassiti sono più difficili da riconoscere perché entrano direttamente dentro i rami. I prodotti migliori sono a base di piretro e funzionano anche contro i ragni rossi, che si sviluppano sulla parte inferiore delle foglie.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO