Le 10 migliori piante resistenti al freddo e al sole

Piante resistenti al freddo a pieno sole

I cambiamenti climatici rendono sempre più difficile la vita del giardiniere. In autunno-inverno non è raro che ci siano lunghi periodi umidi e improvvisi e cali di temperature; le estati intanto si fanno sempre più lunghe, calde e siccitose.

I molti impegni quotidiani impongono a molti di noi la scelta di piante praticamente autonome sotto il profilo idrico, oltre che a bassa manutenzione. In pratica devono mantenersi belle per buona parte dell’anno, richiedendo da parte nostra interventi molto sporadici. Queste premesse potrebbero sembrare molto limitanti; con un’attenta ricerca, invece, è possibile trovare ottime soluzioni a queste esigenze, tra l’altro con un occhio di riguardo all’ambiente e al risparmio idrico. Ecco qualche idea!

sedum

DGLIYJ-telone, Impermeabile Protezione Solare   Vela Ombra Giardino All'aperto Ombra Netto Telone /   100g / M2 (Size : 5x10m)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 121,29€


Perovskia atriplicifolia

Perovskia atriplicifolia Pianta robustissima, ideale per creare punti focali, per la realizzazione di siepi o da inserire nelle bordure. La sua fioritura, da inizio estate ad autunno inoltrato, ricorda quella della salvia per il bel colore blu-viola e il contrasto con le foglie argentate. Si dimostra però più vigorosa, resistente al freddo e alla siccità; necessita solo di una potatura annuale.

    XZ15 Tarpaulin Protezione Ambientale della Famiglia Panno Impermeabile telone Impermeabile Serra Serra Verde Fiore pianta Balcone Trasparente Pioggia Film di Copertura (Size : 2 * 10m)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,54€


    Trachelospermum jasmonoides

    Trachelospermum jasmonoides Uno dei rampicanti più popolari nel nostro paese: viene preferito ad altri per il suo fogliame persistente, la resistenza al freddo e al caldo e l’abbondantissima fioritura profumata. Ideale per coprire graticci o da far arrampicare su di un arco, può essere coltivato agevolmente anche sul terrazzo, a patto di fornirgli un vaso capiente.


    Carex

    Carex Alternando le diverse varietà di queste graminacee ornamentali è possibile creare un intero giardino a bassa manutenzione, interessante lungo tutto l’arco dell’anno. Ve ne sono verde acido, variegate nel giallo o argento oppure in sfumature dal bronzo al rame acceso. Richiedono pochissimi interventi, resistono al caldo, al freddo e praticamente non conoscono parassiti!


    Abelia x grandiflora

    Abelia x grandiflora Arbusto interessante per il bel fogliame arrotondato, spesso in colorazioni calde o variegate. Da metà estate diventa ancora più gradevole grazie alla massa di fiori apicali dalla forma campanulata, estremamente profumati. Le varietà acclimatate non temono il gelo e sono estremamente tolleranti nei confronti di caldo e siccità.


    Achillea millefolium

    Achillea millefolium Un’erbacea preziosa, utilissima nei primi piani delle bordure miste o per creare macchie di colore nei giardini rocciosi. In inverno perde la parte aerea, ma torna invariabilmente a fare capolino quando le giornate si fanno più lunghe e calde; non teme assolutamente la siccità. Per ottenere piante meglio accestite e fiorifere è bene accorciare gli steli a metà primavera.


    Sedum

    Sedum Sono interessanti sia striscianti, adatte al giardino roccioso, sia quelle alte a fioritura autunnale. Se inserite in un terreno ben drenato non temono minimamente le basse temperature, mentre in estate possiamo dimenticarci di loro anche in caso di siccità prolungata. La scelta è ampissima: c’è da sbizzarrirsi tra colorazione dei fiori e tonalità di foglie e steli.


    Timo

    Timo Un ottimo coprisuolo, perfetto per il giardino roccioso, ma anche per tappezzare quelle aree dove non vogliamo ricorrere al diserbo manuale o chimico. Si diffonde velocemente ed è prezioso per il suo aroma, da utilizzare anche in cucina. Naturalmente possiamo alternare le diverse cultivar: ce ne sono di variegate nell’argento e nel giallo, senza dimenticare le notevoli differenze olfattive.


    Rose

    rose Regina dei giardini e, se ben scelta, molto resistente alle condizioni più avverse di coltivazione. Possiamo optare per le antiche, fascinose e robuste, oppure affidarci alle moderne paesaggistiche, studiate appositamente per non temere nulla. Non dimentichiamo poi un grande classico dei giardini a bassa manutenzione: le rugose, straordinarie anche in inverno per le loro bacche appariscenti.


    Aster

    Aster Una erbacea che non può mancare nei nostri giardini: poco esigenti e di veloce espansione, hanno l’indubbio pregio di fiorire quando le altre piante stanno andando in riposo vegetativo. Non temono il caldo, ma nemmeno gli inverni più rigidi, diventando più belli di anno in anno. Creiamo una bella collezione sbizzarrendoci tra le tonalità, i portamenti e le dimensioni dei fiori.


    Le 10 migliori piante resistenti al freddo e al sole: Anemone x hybrida

    Anemone x hybrida Erbacea a rapida espansione che non teme assolutamente il gelo e che, in estate, gradisce posizioni da soleggiate a semiombreggiate. Interessante lungo tutto l’arco dell’anno perché crea un bel cuscino di foglie lobate, diventa spettacolare da metà estate in avanti proponendo fioriture abbondanti, colorate ed elegantissime.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO