Convallaria japonica

Esposizione, irrigazione e taglio

Questo tipo di pianta erbacea non teme il freddo e ama le zone semi-ombreggiate, per quanto riesca a tollerare bene anche l'esposizione diretta al sole ma solo per alcune ore. Se posta al riparo dal caldo, la Convallaria japonica non necessita di un'irrigazione intensa; viceversa, se esposta al sole, l'annaffiatura deve essere frequente e copiosa, soprattutto nel corso dei mesi più caldi. La sua destinazione ideale è come bordura di viali o come copertura alla base degli alberi. La Convallaria japonica va tagliata molto raramente, perché la sua bellezza consiste proprio nella rigogliosità della sua vegetazione che andrebbe lasciata con 10-12 cm di altezza. Si tratta di una pianta non adatta per tappezzare interi prati perché, se calpestata ripetutamente, si rovina e assume un aspetto decisamente antiestetico.
Pioggia <strong>convallaria</strong> japonica

50 semi di vaniglia Fragola ortensia fiore come pianta bonsai o un albero in vaso o nel terreno Hydrangea macrophylla Per la casa e giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Moltiplicazione e coltivazione

Giardino convallaria La Convallaria japonica è una pianta che viene utilizzata per creare dei tappeti erbosi nelle zone ombreggiate del giardino. La sua coltivazione non è affatto complicata, ma necessita comunque di alcuni accorgimenti. La propagazione della Convallaria avviene per semina o per via vegetativa, ossia con la messa a dimora di giovani piante. La preparazione del substrato di coltura richiede un dissodamento del terreno, con asportazione di eventuali sassi: il compost verrà poi formato da un terriccio di foglie e del letame maturo. Dopo aver livellato la superficie, si procede all'impianto dei giovani esemplari di Convallaria japonica, avendo cura di distanziare di 10/20 cm le buche della messa a dimora, al fine di evitare il soffocamento delle piante. Per la specie "nana" della Convallaria japonica, la densità ideale è pari a 35/40 piantine per ogni mq.

  • Fiori della Convallaria majalis (mughetto) L'origine delle Convallaria è sia europea che asiatica. Tra le specie più conosciute vi sono la Convallaria majalis, meglio nota con il nome di mughetto e la Convallaria japonica. Pianta da sottobosc...
  • Convallaria Japonica Nana L'origine della Convallaria Japonica Nana è sia europea che asiatica, commercializzata con successo per il comportamento del fogliame fitto e carnoso, è una specie adatta alla realizzazione di tappeti...
  • Piantina <em>convallaria</em> nana La Convallaria nana è una piccola pianta dal comportamento rizomatoso che si adatta in modo eccezionale in situazioni di ombra totale. Robusta e sempreverde la Convallaria nana cresce anche sotto a gr...
  • Fiori mughetto I mughetti sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae. Si tratta di una pianta rizomatosa che cresce spontaneamente in buona parte dell'Europa e dell'Asia. Le radici sono sottil...

1 PIANTA DI LAVANDULA ANGUSTIFOLIA LAVANDA VERA IN VASO 14CM profumata anti insetti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,49€


Terriccio ideale e concimazione

Additivo acidità terreno Con un terreno fertile e ricco di sostanze organiche, la Convallaria japonica non dovrebbe aver bisogno di concimazioni frequenti. È importante, però, che il pH del terriccio sia neutro o, eventualmente, acido. Nel caso di terreni poco fertili, l'intervento di concimazione va concentrato durante la fase preparatoria della messa a dimora delle giovani piante e, successivamente, con l'aggiunta di poco stallatico maturo. La correzione del pH del terreno, per aumentarne l'acidità, si effettua con la somministrazione di prodotti specifici a base di solfato d'alluminio, zolfo rivestito o solfato d'ammonio; ricorrendo ai rimedi naturali, invece, si possono cospargere dei fondi di caffè, oppure una lieve pacciamatura composta da "segatura" di abete e foglie di quercia sminuzzate, nelle zone di crescita della Convallaria japonica.


Convallaria japonica: Mallatie e cura

Erba infestata muschio La Convallaria japonica non teme l'attacco parassitario ma può essere compromessa da malattie fungine o dalla presenza di piante infestanti. Prima di piantare la Convallaria, il terreno andrebbe trattato con anti-muschio granulare a lenta cessione e arieggiato abbondantemente, per favorire lo scambio gassoso e consentire l'eliminazione dal terriccio dei residui di ferro. È necessario altresì scongiurare la formazione di ristagni idrici che possono compromettere in modo serio le piante di Convallaria japonica. A tal fine, i terreni troppo argillosi possono essere alleggeriti con l'aggiunta di sabbia "silicea lavata" e "torba fine". Le varie malattie fungine vanno debellate con prodotti fitosanitari specifici, così com'è consigliato l'uso di diserbanti, da utilizzare in modo selettivo e mirato.


  • convallaria La Convallaria nana è una piccola pianta dal comportamento rizomatoso che si adatta in modo eccezionale in situazioni di
    visita : convallaria

COMMENTI SULL' ARTICOLO