Siepi con fiori

Siepi con fiori caratteristiche

Normalmente chi sceglie di creare una siepe nel proprio giardino opta per delle piante sempreverdi, perenni, che non richiedono particolari cure e che hanno solo bisogno di essere potate per mantenere una forma adeguata. Sicuramente questa è la soluzione più semplice, più sbrigativa e meno impegnativa, ma ciò non vuole affatto dire che sia la migliore, almeno dal punto di vista estetico. Le siepi con fiori sono, invece, sicuramente più onerose dal punto di vista delle cure necessarie, ma sono anche molto più belle, eleganti e anche piacevoli per l’olfatto, visto che i fiori di molte specie usate per questo scopo sono molto profumati. Alcune piante da siepe, oltre ad avere i fiori, hanno anche delle bacche che durano persino in inverno, rendendo la recinzione decorativa per tutto l’arco dell’anno.
Una bella siepe fiorita

SHINE HAI SK5 Cesoie Ergonomiche per Potatura da Giardino in Acciaio-Lame Affilate perfette per tagliare Cespugli, Arbusti & Siepi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 19,2€)


Siepi con fiori come scegliere le piante

Una siepe di pyracantha Prima di installare delle siepi con fiori bisogna fare un progetto e capire bene quale sia la pianta più adatta al nostro giardino, al clima e al terreno che abbiamo a disposizione. Una soluzione molto gettonata è quella di creare una siepe mista, mischiando piante che abbiano diversi periodi di fioritura: in questo modo si otterrà una siepe fiorita dall'inizio della primavera fino all'inizio della stagione fredda, con fiori di tipo e colore diverso. Le piante più usate per creare delle siepi di questo tipo sono: la chaenomeles japonica, che fiorisce proprio all'inizio della primavera e ha dei graziosi fiorellini rosa, bianchi oppure rossi; la pyracantha, che ha dei fiori bianchi ai quali seguono delle bacche di colore giallo o arancio; e poi l’azalea, che fornisce una bellissima fioritura in primavera e che rimane rigogliosa per il resto dell’anno, se si sceglie la varietà sempreverde.

  • siepifiorite2 Le siepi sono delle recinzioni o delle barriere vegetali create a scopo decorativo od ombreggiante. Queste strutture sono ormai molto diffuse: dal settore pubblico fino a quello privato. La funzione ...

SEGHETTO A MANO PROFESSIONALE - Seghetto per potatura e giardinaggio con lama dentata robusta per tagli precisi. Taglia con facilità arbusti, tronchi e rami difficili - Perfetto per giardinaggio, attività all'aria aperta, campeggio, e tanto altro. Impugnatura ergonomica anti-fatica. La sua leggerezza e la sua lama resistente in acciaio pieghevole lo rendono uno strumento INDISPENSABILE. Segaccio per potatura. Sega per potatura. Attrezzi per potare. GARANZIA 100% SODDISFATTI O RIMBORSATI!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,97€
(Risparmi 19,12€)


Siepi con fiori varietà più diffuse

Una siepe di biancospino Tra le varietà di piante più usate per creare delle siepi con fiori ci sono anche la camelia, una pianta sempreverde che porta dei fiori grandi e meravigliosi per tutto il periodo primaverile, poi la forsithya e l’abelia, la prima che fiorisce addirittura a fine inverno e la seconda che invece fiorisce per tutta l’estate. Per chi vuole piante dalla fioritura duratura, ci sono la caryopteris, che fiorisce fino all’inizio dell’inverno, oppure l’hibisco, che ha fiori per tutta la bella stagione, o ancora l’hiperico, una arbustiva che fiorisce fino a ottobre. Per chi ama invece le bacche, ci sono piante come l’amelanchier, i cui frutti oltre a essere decorativi sono anche commestibili; in alternativa, c’è il biancospino, che oltre ai fiori bianchi ha delle belle bacche rosse, oppure il mirto, che ha invece bacche viola scuro. Se si vuole andare sul classico, si può optare per una siepe fiorita ma aromatica con la lavanda, oppure una siepe ornamentale ma che non richieda grosse cure, come quella di oleandro. Infine, ci sono le rose: tante varietà di rosa si prestano bene per creare delle belle siepi fiorite, basta scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.


Siepi con fiori come realizzarle

Una siepe di rose Per creare una siepe nel proprio giardino bisogna prima preparare bene il terreno. Bisogna creare un substrato ricco di sostanza organica, fertile e ben drenato, usando quindi un buon terriccio universale, unito a una giusta dose di stallatico e a un bel po’ di sabbia che aiuta il drenaggio. A seconda del tipo di pianta scelto, si potrà poi aggiungere della torba. Le piante vanno poste a dimora sempre tutte insieme, in una sola volta, in modo che la siepe abbia sin da subito un andamento ben definito. Se si vogliono creare siepi miste, è opportuno scegliere comunque piante che abbiano quanto meno la stessa altezza, altrimenti le potature dovranno essere frequenti. Per iniziare bisogna disegnare con un bastone una linea retta lungo tutto il perimetro della futura siepe: lungo questa linea va poi scavata una buca dove andranno interrate le radici delle piante. Normalmente le piante da siepe non dovrebbero superare il mezzo metro di altezza: in tal caso vanno poste a una distanza di circa settanta centimetri l’uno dall’altra. Dopo la messa a dimora è importante irrigare bene il terreno per compattarlo e per far sì che gli esemplari attecchiscano in fretta.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO